• Prezzo consigliato: EUR 11,90
  • Risparmi: EUR 6,55 (55%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 19.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Quantità:1
Io uccido è stato aggiunto al tuo carrello
+ EUR 2,90 spedizione
Usato: Ottime condizioni | Dettagli
Venduto da Libracciourbino
Condizione: Usato: Ottime condizioni
Commento: COPERTINA LEGGERMENTE USURATA
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Io uccido Copertina flessibile – 7 giu 2005

4.3 su 5 stelle 81 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 5,35
EUR 4,10 EUR 2,45

Offerte speciali e promozioni

  • Amazon Warehouse Deals, la nostra selezione di prodotti usati e ricondizionati in offerta. Scopri di più


Spesso comprati insieme

  • Io uccido
  • +
  • Tre atti e due tempi
  • +
  • Appunti di un venditore di donne
Prezzo totale: EUR 21,10
Acquista tutti gli articoli selezionati

Descrizione prodotto

Recensione

Se il killer è Nessuno

Sergio Pent, Tuttolibri - La Stampa

La risposta italiana a Thomas Harris e Michael Connelly? Giorgio Faletti.
Cancellate il sorrisetto di circostanza o la smorfia di perplessità, fate sparire la nuvoletta di memoria con il faccione stranito del prode Vito Catozzo o del ragazzino impiccione di Passerano Marmorito. Chiudete gli occhi sulla pregiudiziale di quel nome che campeggia come una pubblicità elettorale e aprite il romanzo alle prime righe che ci presentano l’ombra senza nome di un personaggio cupo e gravido di follia... Ci siamo: l’interesse scatta come una molla e ci cala in una situazione conosciuta e in parte prevedibile, familiare, in quel luogo di attenta partecipazione emotiva che costringe a girar pagina in fretta per star dietro agli eventi, pur sapendo che questi profili, queste psicologie, questi delitti li abbiamo già messi in archivio più volte. Non importa, vogliamo sapere chi e che cosa e perché, e nessuno ci toglierà la soddisfazione di arrivare alla spiegazione finale con la consapevolezza nutrita di aver trascorso - ci si perdoni la contraddizione - serene ore di tensione.
Giorgio Faletti ha scritto, con Io uccido, un thriller zeppo fino all’orlo di luoghi comuni: ci sono, infatti, l’agente dell’Fbi gravato dal dolore per la perdita colpevole della moglie e la bella e infelice fanciulla destinata a ricucirgli il cuore; l’amico dell’agente distrutto per la morte violenta di un figlio e il giovane un po’ tonto che si caccia nei pasticci, fino a lui, il killer senza volto e senza nome - «Nessuno», ovviamente - che agisce con astuzia incredibile e strappa la faccia alle sue vittime, quasi in omaggio al pluriomicida del Silenzio degli innocenti. C’è tutto questo, dunque, ben amalgamato in un leggero eccesso di verbosità con un’aggiunta di situazioni cinematografiche da catalogo, come quella del cattivo che ferma la sua fuga per salvare il poveraccio in pericolo, aiutato dal suo implacabile cacciatore. Nulla di nuovo, nulla di diverso, salvo il fatto che il romanzo scorre come un fiume in piena e si fa leggere con passione, senza alcuna pretesa arditamente letteraria ma con un senso del ritmo davvero pregevole, così come sono eccellenti l’intreccio della duplice trama e le motivazioni complesse alla base della furia omicida di «Nessuno».
Siamo a Montecarlo, paradiso dei vip e degli evasori fiscali. Nel panorama luminoso di un’estate in arrivo un misterioso assassino uccide e sfigura Jochen Welder - pilota di Formula Uno - e la sua ragazza Arijane Parker, famosa scacchista. Un killer sconosciuto nell’oasi del benessere e della sicurezza? Scattano le indagini, il derelitto vedovo Frank Ottobre, a Montecarlo per dimenticare la morte della moglie, viene tirato dentro al caso dall’amico Nicolas Hulot, commissario di polizia.
«Nessuno» non lascia tracce, ma avvisa ogni volta delle sue intenzioni Jean-Loup Verdier, celebre dee-jay di Radio Monte Carlo, concludendo le sue telefonate con un emblematico sigillo verbale, «io uccido». Altre morti si susseguono, il Principato è in subbuglio, mentre dall’America arriva il potentissimo odiato generale dell’esercito Nathan Parker, padre di Arijane, che nasconde - con la tormentata prima figlia Helena e l’infido braccio destro Ryan Moss - segreti inconfessabili. E poi c’è Pierrot, il ragazzo un po’ tardo che conosce ogni brano musicale e aiuta la polizia a seguire una pur flebile traccia... I vari destini si incastrano in un gioco di specchi che diventa ricerca ossessiva, incalzante, e il romanzo - con sorpresa - prende addirittura nuovo slancio nella seconda parte, con l’avvincente parentesi provenzale della ricerca del commissario Hulot, che giunge a un passo dalle rivelazioni. La trama è questa, ricca di particolari ben incastrati e tipologie predefinite, simpaticamente familiari.
Faletti ha seguito con devozione la lezione americana del thriller e ne ha ben imitato le consegne, con una storia dal respiro internazionale, pronta per un film. Noi lettori smaliziati abbiamo quasi subito individuato il colpevole, pur non conoscendone le motivazioni: resta il fatto che il percorso delle rivelazioni è tanto intricato quanto arguto nelle sue numerose, quasi matematiche deviazioni.

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci l'indirizzo e-mail o il numero di cellulare.




Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 682 pagine
  • Editore: Dalai Editore (7 giugno 2005)
  • Collana: Romanzi e racconti
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8884907918
  • ISBN-13: 978-8884907912
  • Peso di spedizione: 567 g
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (81 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 11.202 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di sc il 9 febbraio 2014
Formato: Copertina flessibile
Di questo primo libro di Giorgio Faletti, che ha venduto più di quattro milioni di copie, mi parlò un mio zio in termini entusiastici.
Per la verità in prima battuta, ero un po' diffidente abituata a considerare Faletti come il comico con il pancione da poliziotto. Devo dire che la lettura mi ha davvero sorpresa, tanto è che non appena i libri di questo autore arrivano in edizione economica, corro a comprarmeli.

Io Uccido è un thriller che ti cattura dalle prime righe e ti incatena sino alla fine. E' un libro che ho goduto moltissimo e che ho anche regalato ad un amico appassionato di thriller come me.
E' ambientato nel Principato Di Monaco e il protagonista è un serial killer che preavvisa i suoi delitti in onda su una radio.
Il libro, pur essendo ricco di personaggi e colpi di scena, scorre fluido, così che il lettore si trova alle ultime pagine in un lampo. Insomma è uno di quei libri che ti tiene sveglia la notte!

Ho più volte pensato che da questo romanzo se ne potrebbe trarre un buon film, magari di produzione americana. Frank Ottobre potrebbe essere interpretato da Nicholas Cage...Non mi sorprenderebbe affatto se Faletti si esprimesse come regista o come sceneggiatore.
Diciamocelo...C'è qualcosa che Faletti non sa fare?
Conclusione: Da leggere, il migliore di Faletti
5 persone su 5 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Rosa il 7 aprile 2013
Formato: Formato Kindle
E' il primo libro di Faletti che leggo e devo dire che mi ha abbastanza sorpreso in senso positivo, lo trovo un ottimo thriller, piacevole da leggere, scorrevole,intrigante e mai noioso. E soprattutto, per me che sono un amante della Costa Azzurra (ci vado praticamente tutti gli anni), devo dire che fa una descrizione dei paesaggi dove è ambientata la storia, così minuziosa e realistica, che, per chi conosce bene quelle zone sembra veramente di trovarcisi in mezzo. Ne consiglio la lettura.
3 persone su 3 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Premetto che non amo i gialli: leggo molto e la solita struttura "omicidio-indagini-soluzione del caso" mi annoia. Ma Faletti è Faletti e quando finalmente mi sono decisa a leggere questo capolavoro di cui tutti parlavano non ne sono affatto rimasta delusa. Da leggere assolutamente!
3 persone su 3 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Bellissimo libro che mi ha lasciato un segno, non ero un'amante di questo genere ma dopo aver letto questo romanzo ho rivalutato il genere giallo e thriller. Faletti è riuscito a creare un romanzo ricco di suspance e molto coinvolgente. Fin dalla prima riga ti cattura e non riesci a smettere di leggere fino a che non hai scoperto il colpevole. Devo ammettere che non mi aspettavo che l'identità del killer fosse quella persona. E' riuscito ad inventare una fitta trama ramificata che però scorre su delle precise basi intrecciate, quindi non ci si imbatte in niente di esagerato o fuori tema. Complimenti all'autore!!
A chi piace questo genere consiglio di leggere questo libro e fidatevi che una volta letto vi entra nel sangue.
Io amo molto i romanzi d'amore ma questo mi ha molto colpito infatti quando mi chiedono: Qual'è il tuo libro preferito? io rispondo sempre Io Uccido di Giorgio Faletti. Conoscendomi mi guardano con occhi sgranati, io ne ho molti che mi piaciono ma in assoluto al primo posto c'è lui. Tengo il libro nel comodino e ogni tanto quando ne ho voglia lo tiro fuori e rileggo alcuni passaggi.
1 persone su 1 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Un capolavoro, le quasi settecento pagine volano, divertono, coinvolgono.
La struttura del racconto è dettagliata e fa immergere il lettore nella trama. La fantasia vola e permette quasi di vivere le sensazioni dei protagonisti.
Non ho letto altro di Faletti, ma questo basta e avanza per inserirlo a pieno titolo tra i migliori giallisti o meglio, secondo me, "noiristi" italiani.
Oltre ad essere un "noir" secondo me è un buon esempio anche della scrittura "hard boiled", con una qualità dei dialoghi molto alta.
Da leggere assolutamente.
1 persone su 1 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Avevo qualche dubbio a leggere questo libro, visto che molti ne parlavano male, ma invece ho trovato uno dei miei nuovi autori di thriller preferiti insieme a Michael Connelly. Lo stile è davvero scorrevole e non ti stacchi dalla pagina neanche per respirare un minuto, sembra un film. Peccato che Giorgio ci abbia lasciati troppo presto...
1 persone su 1 l'hanno trovata utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
La grande intuizione di Faletti fu quella di sciogliere l'intreccio giallo già a metà del corposo volume. Questo gli consentì di poter spaziare agevolmente tra le sotto-trame che aveva intessuto all'inizio del romanzo, regalando così ai suoi personaggi una maggiore introspezione psicologica che molti thriller più blasonati solitamente dimenticano. Certo il libro non è esente da difetti, tanto più essendo un'opera prima, ma riuscì comunque nell'impresa di dimostrare che il genere non era appannaggio esclusivo degli Americani e, sebbene all'epoca non avessi gradito troppo il finale "dolciastro" dell'autore piemontese, la successiva invasione di mystery storici a stelle e strisce non è ancora riuscita a convincermi del contrario.

(delittando.blogspot.com)
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Faletti è morto, e la Baldini & Castoldi Dalai Editrice è fallita definitivamente a marzo 2014 con sentenza del tribunale di Milano, quindi questo libro, un vero capolavoro scritto magnificamente che ha venduto oltre 4 milioni di copie ed è stato tradotto in 21 lingue diverse, è sempre più difficile da trovare. Il vero protagonista del libro è il killer, "l'uomo", di cui si scopre l'identità solo alla fine: è un thriller a tratti un po' crudo e inquietante, ma vale la pena assolutamente leggerlo! Faletti per scriverlo si è ispirato ai grandi romanzi di Jeffery Deaver (tra cui l'intramontabile "Collezionista di ossa"). È un libro che non può mancare in una libreria che si rispetti.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria