Potrai iniziare a leggere La scossa: L'estate del terremoto in Emilia sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

 
 
 

Prova gratis

Leggi gratuitamente l'inizio di questo eBook

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Grazie all'app Kindle GRATUITA per smartphone, tablet e computer, potrai leggere i libri Kindle, anche se non possiedi un dispositivo Kindle.
La scossa: L'estate del terremoto in Emilia (Chiarelettere Original)
 
Visualizza l'immagine in formato grande
 

La scossa: L'estate del terremoto in Emilia (Chiarelettere Original) [Formato Kindle]

Leonardo Tondelli
4.2 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (5 recensioni clienti)

Prezzo Kindle: EUR 2,99 include IVA (dove applicabile) e il download wireless gratuito con Amazon Whispernet
Questo prezzo è stato fissato dall'editore


I clienti che hanno visto questo articolo hanno visto anche


Descrizione prodotto

Sinossi

A fine maggio il terremoto in Emilia: due scosse a giorni di distanza, decine di morti. Le case, i capannoni e i campanili che crollano. E poi i soccorsi, le tendopoli, la nuova emergenza. Tutti credevano che la Pianura Padana fosse in un'area a basso rischio sismico. Ma è davvero così? Forse conoscevamo i rischi ma li abbiamo ignorati, forse c'erano dei precedenti storici a cui guardare che abbiamo finito per dimenticare, scrive Leonardo Tondelli, che è nato e vive in provincia di Modena e insegna in una scuola media. Nel suo libro racconta in prima persona il sisma, la vita durante e dopo le scosse, e smonta la retorica dell'Emilia che non molla e che «tiene botta», e tutte le credenze, dicerie e voci che si diffondono ogni volta che si verifica una calamità naturale. L'autore ha scelto di devolvere i propri proventi a sostegno dell'emergenza e ricostruzione dopo il terremoto che ha colpito l'Emilia-Romagna il 20 e 29 maggio 2012.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 235 KB
  • Lunghezza stampa: 80
  • Editore: Chiarelettere (26 luglio 2012)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B008MXM6VS
  • Media recensioni: 4.2 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (5 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #13.425 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)

Recensioni clienti

4 stelle
0
3 stelle
0
2 stelle
0
4.2 su 5 stelle
4.2 su 5 stelle
Le recensioni più utili
6 di 6 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle diario su un "Cigno nero" 13 ottobre 2012
Di melamela RECENSORE TOP 500
Acquisto verificato
L'ho acquistato quando ne ho avuto conoscenza, ma l'ho lasciato in attesa per qualche mese in modo da poterlo leggere con sufficiente distacco.

E' un'analisi dei nostri comportamenti di fronte all'evento inaspettato che mette a dura prova i riferimenti di razionalità, di convivenza, di fiducia. Come ci racconta Taleb in Il Cigno nero: come l'improbabile governa la nostra vita, abbiamo bisogno di dare consistenza narrativa ad eventi di cui dobbiamo trovare per forza una causa e non sempre questa causa c'è, e così si inventano capri espiatori che con la razionalità hanno poco a che vedere. Purtroppo in questo vortice entrano prepotentemente anche i media nazionali, tanto da scatenare pensieri regressivi come superstizioni, caccia alle streghe, comportamenti razzisti, opportunismi politici ed etichettature territoriali non realistiche.

Il testo è interessante anche dal punto di vista storico perché propone una sintesi della documentazione dei sismi avvenuti nella stessa zona mezzo millennio fa che, per la storia del pianeta è un'inezia, ma che per noi abitanti sono così lontani nel tempo da averci fatto credere, ingenuamente, che non si sarebbero ripetuti.
Questa recensione ti è stata utile?
2 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Dopo averlo vissuto 5 gennaio 2013
Acquisto verificato
Ottimo libro per spiegare il terrore che si è provato in quel periodo in Emilia... di facile lettura e in alcuni tratti "leggero"... Ottimo modo per farci passare la paura...
Questa recensione ti è stata utile?
1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Bella fotografia di come sono andate le cose 20 febbraio 2013
Di SIMONE
Acquisto verificato
Io sono tra i terremotati e trovo la descrizione degli eventi molto oggettiva e condivisibile.
Scritto in pochissimo tempo a palle ancora in movimento. Bravo Tondelli
Questa recensione ti è stata utile?
1 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle comprate e leggetene tutti 26 ottobre 2012
Di jeff
credo che sia l'Emilia sia Leonardo ne avrebbero fatto volentieri a meno, ma (almeno) c'è un vantaggio collaterale, se uno sa scrivere e si trova a pochi km dall'epicentro di un terremoto: un libro come questo. Chi segue il blog di leonardo ritroverà la sua scrittura illuminante (non necessariamente solare), lucida e tagliente, solo in versione piacevolmente allungata in forma di (mini)libro e non di (lunghi) post. chi non conosce il blog scoprirà una scrittura illuminante (non necessariamente solare) etc.. Siccome l'italia è un paese di terremoti, emergenze, pessimi politici, di creduloni e di scetticoni, dentro al libro trovate, a parte il terremoto visto da dentro, come reagisce la gente e perché, la decostruzione del perché caschiamo e continueremo a cascare nei terremoti più di altri paesi, trovate anche dicevo, la politica ,l'italia, l'educazione, il futuro. fatevi un regalo, compratelo e leggetelo
Questa recensione ti è stata utile?
5 di 13 persone hanno trovato utile la seguente recensione
Di Belial
Un libretto raffazzonato che mette insieme poche informazioni e molti commenti. Le ambizioni saggistiche e ironiche falliscono davanti a una disarmante superficialità. Una semplice ricerca su google fornirebbe informazioni più approfondite su qualunque argomento trattato in queste pagine. Trovo che il testo abbia lo spessore di un monologo da bar. Non lo raccomando a nessuno.
Questa recensione ti è stata utile?

Ricerca articoli simili per categoria