La solitudine dei numeri primi e oltre 1.000.000 di libri sono disponibili per Amazon Kindle . Maggiori informazioni
EUR 10,90
  • Prezzo di copertina: EUR 13,00
  • Risparmi: EUR 2,10 (16%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 19.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon.
Confezione regalo disponibile.
Quantità:1
La solitudine dei numeri ... è stato aggiunto al tuo carrello
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

La solitudine dei numeri primi Copertina flessibile – 29 giu 2010


Visualizza tutti i 5 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 7,65
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 10,90
EUR 9,50 EUR 8,00

Offerte speciali e promozioni


Spesso comprati insieme

La solitudine dei numeri primi + L'eleganza del riccio + Il cacciatore di aquiloni
Prezzo per tutti e tre: EUR 29,93

Acquista tutti gli articoli selezionati

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 304 pagine
  • Editore: Mondadori (29 giugno 2010)
  • Collana: Oscar grandi bestsellers
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804589655
  • ISBN-13: 978-8804589655
  • Peso di spedizione: 295 g
  • Media recensioni: 3.4 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (115 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 1.053 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Le recensioni più utili

20 di 21 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di pietragi il 2 gennaio 2012
Formato: Copertina rigida
Il libro a me è piaciuto.
Il tema di fondo è la solitudine e la difficoltà, per alcune persone, a vivere una vita "normale".
I protagonisti sono quelli che oggi consideriamo dei perdenti per la loro difficoltà di relazionarsi e di comunicare, ma a me questo pugno nello stomaco ha fatto riflettere su quante volte la vita piega chi è più debole, sulla omogeneizzazione che il mondo di oggi ci impone.
Il libro può piacere o non piacere, ma suscita emozioni e questo mi basta.

Per un libro di esordio direi un buon livello, sono curioso di vedere se Giordano continuerà o se rimarrà un autore di un libro
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
3 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di Sam RECENSORE TOP 50 il 20 agosto 2012
Formato: Formato Kindle
non sapevo che titolo mettere a questa recensione perciò pensando a come descrivere il libro ho usato le prime due parole che mi vengono in mente per descriverlo. non parlerò della trama perchè vista la fama, tutti più o meno la conoscono. non parlerò delle critiche, capolavoro, sopravvalutato ecc. mi limiterò a dire che personalmente l'ho trovato un bel libro, una bella storia, uno stile scorrevole, malinconico, nostalgico ma asciutto, pulito, non stanca, non stufa. i personaggi sono ben inseriti in cornici temporali che spaziano i loro 35 anni di vita. è comunque un libro da leggere, non è assolutamente una perdita di tempo.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
3 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di Misia il 7 novembre 2012
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
è un libro bello, profondo e sincero. non è una lettura semplice nè felice, ma è davvero scritto bene e ti lascia davvero qualcosa. probabilmente lo rileggerò, piu avanti, con piu calma e piu attenzione.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
12 di 14 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di natalia_pi il 26 agosto 2012
Formato: Copertina flessibile
Allora. E' triste, è deprimente, ed è anche un po' anodino. Fa venir freddo. Non è originale, e i due soggetti-numeriprimi di cui ci racconta l'autore sono veramente due tipi messi male, segnati dalle loro esperienze passate, dal senso di colpa, dal non piacersi, da come detestano se stessi. Quindi, in teoria, non è il genere di cosa che mi piace, non più.
Ciononostante, me lo sono letto nel giro di due giorni, quindi non posso dire che non mi abbia preso, che non mi sia piaciuto. Certamente è malinconico, a dir poco, quindi se siete giù non leggetelo, perbacco.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di Ivonne Morra il 23 giugno 2014
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Il titolo è la ragione per cui sono stata inizialmente attratta a questo libro ed è la stessa ragione, o meglio la tematica trattata, per cui mi è piaciuto. E' scritto bene (non benissimo come alcuni suggeriscono) ma a mio giudizio è scarsa la reale comprensione (e conseguente descrizione) della solitudine, sconforto ed difficoltà dei numeri primi che in misura maggiore o minore caratterizzano ciascuno di noi e non solo nell'adolescenza. Temo di aver riposto delle aspettative troppo grandi verso questo libro e di non averlo apprezzato abbastanza proprio a causa di queste. Sicuramente non mi pento di averlo letto e lo consiglio specialmente ai 20-30enni.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
2 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di Mariacristina il 29 dicembre 2012
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La scrittura e lo stile del libro solo molto fluidi. Mancano dialoghi lunghi ed intensi, peccato avrei preferito trovarne di più
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
2 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di francesca il 21 ottobre 2012
Formato: Copertina flessibile
Credo che sia necessario viverle, certe realtà, per poterle credere e magari capire.
Grazie a Paolo Giordano, che ha raccontato con parole semplici ma vere le realtà di Alice e Mattia che raggiungono quelle di più persone di quante pensiamo, nella nostra società. Ma sono ancora un po' come dei tabu': ci disturbano, ci irritano, perchè le troviamo estreme, troppo lontane dalla logica causa-effetto (non è tutto bianco o nero...), troppo lontane anche dal nostro concetto di vita (voglia di vivere, gioia di vivere), esagerate perchè apparentemente (e per noi incomprensibilmente) senza soluzione. Ma "quelle" realtà sono cosi'.
E trovo che Giordano sia riuscito ad entrare nella pelle dei due ragazzi in maniera stupefacente: lo si legge in molti commenti che parlano di antipatia per i protagonisti, di libro inconcludente, di tristezza dilagante, di realtà forzate...
E' certo che è un libro duro: da leggere, se si vuole provare a fare l'esperienza di realtà di vita difficili, molto difficili anche solo da immaginare.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un libro che ti coinvolge fin dalle prime pagine, che io ho letto a raffica in un paio di giorni. È scritto bene, è scorrevole e interessante. Non mi ha annoiato nemmeno un po.
Il disagio di quelli che oggi si chiamano sfigati, di quelli che non riescono a trovare il modo di socializzare.
Mattia sapeva tutto quanto ma non rischia a muoversi da dov'era. Come se abbandonandosi al richiamo di Alice potesse ritrovarsi in trappola, annegarci dentro e perdersi per sempre.
Ho pensato a tutte quelle persone geniali che nella vita scolastica raggiungono risultati abnormi ma nella vita di tutti i giorni non riescono in alcun modo a interagire col prossimo.
Un libro avvincente e dal finale deludente e pessimistico come tutto il romanzo.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria