EUR 14,88
  • Prezzo consigliato: EUR 17,50
  • Risparmi: EUR 2,62 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 19.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon.
Confezione regalo disponibile.
Quantità:1
L'uomo nero e la biciclet... è stato aggiunto al tuo carrello
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

L'uomo nero e la bicicletta blu Copertina flessibile – 5 apr 2011


Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon Nuovo a partire da Usato da
Copertina flessibile, 5 apr 2011
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 14,88
EUR 14,88 EUR 10,50

Offerte speciali e promozioni

  • 5 euro con i libri Mondadori: fino al 10 marzo, per acquisti di almeno 20 euro in libri del Gruppo Mondadori, ti regaliamo un codice promozionale del valore di 5 euro. Dettagli (Soggetto a termini e condizioni)
  • Amazon Warehouse Deals, la nostra selezione di prodotti usati e ricondizionati in offerta. Scopri di più


Spesso comprati insieme

L'uomo nero e la bicicletta blu + Gotico rurale 2000-2012
Prezzo per entrambi: EUR 29,76

Acquista tutti gli articoli selezionati


Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 275 pagine
  • Editore: Einaudi (5 aprile 2011)
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8806195395
  • ISBN-13: 978-8806195397
  • Peso di spedizione: 281 g
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (6 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 61.575 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
5 stelle
4
4 stelle
2
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Le recensioni più utili

2 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione Di Mari il 19 aprile 2012
"Fu allora che capii che l'eternità è solo un nostro pensiero, una nostra illusione. L'eternità è una cosa fittizia, una speranza vana e molto, molto breve."

E' il 1963 e Gigi ha 10 anni. Come tutti i bambini della sua età ama giocare a pallone, passare il tempo con Francesco il suo amico del cuore e sognare una bicicletta blu con le cromature d'oro vista in un negozio di Bagnago, il paese dove vive. La sua famiglia è povera e non possono regalargliela e così lui decide di mettere da parte da solo i soldi che gli servono facendo qualche lavoretto e qualche favore a chi può in paese. Poi un giorno, dalla città, arriva Allegra, e Gigi prende una bella cotta per quella ragazzina bionda e dall'aria altezzosa....
E' il 1963. L'anno in cui morirono Marilyn Monroe, John F. Kennedy, Papa Giovanni XXIII, l'anno del Vajont. Sono anni di speranza in Italia e confrontarli con quelli che stiamo vivendo oggi mi ha messo addosso tanta tristezza....
Sono tanti i personaggi che popolano il mondo di Gigi, il Morto, il cugino Luciano, la Rospa, la Tugnina, per non parlare degli animali, il gatto Merdo e Pess-can...tutti si conoscono in paese e così quando si ritrovano insieme a vedere il Festival di San Remo o a festeggiare il Carnevale nella sala della Casa del Popolo c'è sempre qualche avvenimento che finirà per diventare un aneddoto da ricordare.
Mi è piaciuto leggere questo libro, mi sono tornate in mente tante storie che mi raccontavano i miei nonni e i miei genitori. Un mondo, quello contadino, che sembra così lontano oggi dove la tecnologia ha preso il sopravvento su tutto...
Una storia spassosa e struggente allo stesso tempo, che mi ha ricordato le avventure di Tom Sawyer lette tantissimi anni fa e le atmosfere di Stand by me di King.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Di SDY il 29 settembre 2012
Questo libro mi ha fatto venire nostalgia per un'Italia che non ho mai vissuto. Come non capita spesso, mi ha fatto ridere ad alta voce, e mi ha strappato qualche lacrima. Le avventure del protagonista mi hanno ricordato un po' il Giornalino di Gian Burrasca, ma questa storia è anche molto amara, e proprio per questo lascia un segno nel lettore. Un libro di facile lettura, che rende vivo un mondo passato. Non posso che consigliarlo.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Di Pardan il 1 agosto 2013
Un mondo piccolo, visto con gli occhi di un bambino, tanti personaggi simpatici e favolosi, compresa la vecchietta che "infila" l'uomo nero anche nella fiaba di Cenerentola. I ladri di galline, la visione collettiva del festival di Sanremo alla casa del popolo, odori e sapori dimenticati. Per chi allora non c'era confermo: era così.
Baldini scrive sempre benissimo, ma questo finora è il mio preferito.
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.

Ricerca articoli simili per categoria