EUR 9,56
  • Prezzo consigliato: EUR 13,00
  • Risparmi: EUR 3,44 (26%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 19.
Disponibilità: solo 1
Venduto e spedito da Amazon.
Confezione regalo disponibile.
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

La valigia dello sport. La storia del Novecento riletta attraverso imprese e personaggi sportivi indimenticabili Copertina flessibile – 1 feb 2012


Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon Nuovo a partire da Usato da
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,56
EUR 9,56

Offerte speciali e promozioni

  • Promozione agende 2015: fino al 10 gennaio, con un acquisto in libri, ti regaliamo un codice promozionale del valore di 5 EUR su una selezione di agende e diari 2015. Dettagli (Soggetto a termini e condizioni)
  • Amazon Warehouse Deals, la nostra selezione di prodotti usati e ricondizionati in offerta. Scopri di più



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 295 pagine
  • Editore: Effepi Libri (1 febbraio 2012)
  • Collana: Saggio di sport
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8860020271
  • ISBN-13: 978-8860020277
  • Peso di spedizione: 281 g
  • Media recensioni: 3.0 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (1 recensione cliente)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 208.869 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)

Recensioni clienti

3.0 su 5 stelle
5 stelle
0
4 stelle
0
3 stelle
1
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi la recensione del cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Le recensioni più utili

Formato: Copertina flessibile
È una valigia bella grande quella che Alessandro Mastroluca, giornalista sportivo, porta con sé nel lungo viaggio attraverso il Novecento che racconta nel suo libro "La valigia dello sport" (Effepi Libri, 13 euro). Grande perché c'è posto per ben diciotto momenti sportivi, dal periodo fascista ad oggi, che hanno avuto una valenza ben oltre l'evento atletico: si sono legati, in modo indissolubile, ad un momento storico e politico, e in questo modo sono passati alla storia. Fra i più memorabili: il calcio al tempo del fascismo, quando il gioco del pallone era visto soprattutto come espressione del regime e Vittorio Pozzo, allenatore e commissario tecnico della nazionale, portò l'Italia a vincere l'unico oro olimpico nel 1936 a Berlino; la storia di Matthias Sindelar, detto "cartavelina" per la sua figura esile, centrocampista austriaco che, nel 1938, al termine di una partita della nazionale, rifiutò di salutare i gerarchi nazisti e che per questo ebbe il destino segnato; le Olimpiadi del 1956 a Melbourne, in piena Guerra Fredda, teatro di una semifinale di pallanuoto maschile Urss-Ungheria al vetriolo, che porta con sé l'astio della rivolta studentesca di Budapest, repressa nel sangue. Ma ci sono anche storie d'amore, come quella che sboccia, sempre nel 1956, tra la discobola cecoslovacca Olga Fikotova e il martellista statunitense Harold Connolly. O d'amicizia, come quella fra due campioni di ping pong ai Mondiali di Nagoya del 1971, che cambia per sempre la storia dei rapporti diplomatici tra Stati Uniti e Cina.Ulteriori informazioni ›
Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback. Se questa recensione è inappropriata, comunicacelo.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.