Underground Scopri Toys Cloud Drive Photos CE Home Improvement Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Sport Scopri Scopri

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle152
4,7 su 5 stelle
Formato: DVD|Cambia
Prezzo:8,54 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 25 maggio 2013
Il capolavoro del maestro Miyazachi è capace di coinvolgere dal primo minuto. Porco Rosso racconta la storia toccante e coraggiosa di uomo che vive nei panni di un maiale. Raccontata con delicatezza e magia, è uno dei film più belli che si possano vedere, è il fatto che sia animato nulla toglie allo spessore dei personaggi, tutt'altro. Assolutamente consigliato!
0Commento|4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 marzo 2013
Porco Rosso è una delle migliori opere di Hayao Miyazaki, purtroppo ingiustamente "nascosto" al pubblico italiano per oltre 15 anni. Bisogna ringraziare Lucky Red per aver portato un capolavoro del genere in Italia, prima al cinema e poi in dvd.

La qualità audio e video è molto buona, poco da dire. Peccato per le solite confezioni nude, null'altro che il disco.

È un film splendido nonostante Miyazaki si allontani dal microcosmo rurale giapponese, sempre presente in tutte le sue opere. Non manca l'elemento magico, la maledizione per scontare le colpe contro l'umanità e la natura, il forte disprezzo per le guerre.
L'ambientazione nell'Italia fascista è per noi un elemento molto affascinante ma l'immediatezza e la semplicità con cui Miyazaki affronta questioni così pesanti rende Porco Rosso un film adatto a qualunque età. Insomma se avete intenzione di comprare Porco Rosso per guardarlo con i bimbi, ne resterete incantati proprio come loro grazie anche alle solite magnifiche musiche del superbo Joe Hisaishi.

Al momento di questa recensione, Amazon vende Porco Rosso a 4.99€, un'occasione veramente da non perdere.
0Commento|9 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 22 marzo 2014
Arriva in blu ray un altro grande film dello Studio Ghibli.
Ottima qualità video con sporadici residui di grana cinematografica comunque non fastidiosi.
Audio ottimo (DTS) in entrambe le lingue.
La storia dell'uomo dal passato complicato (siamo in epoca fascista) mutato dal proprio senso di colpa in un maiale, è molto, molto carina.
Piacerà mi auguro a molti.

Consigliatissimo!!!
0Commento|2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 dicembre 2013
Hayao Miyazaki ha ricostruito (con l'arte e la poesia che da sempre hanno contraddistinto le sue opere di animazione) la suggestiva atmosfera dei pionieri del cielo Italiani del primo dopoguerra. Vengono ricostruiti fedelmente aerei, luoghi, paesaggi, e protagonisti dell'epoca facendo rivivere nello spettatore tutta la poesia che ha contraddistinto in quel periodo storico la conquista dell'aria. L'attenzione ai dettagli del lungometraggio è così alta che probabilmente solo un appassionato della storia dell'aviazione italiana di quell'epoca può accorgersi del reale impegno di Miyazaki nel raccontare fedelmente le atmosfere dell'epoca. Un vero e proprio omaggio del regista ai pionieri dell'aria Italiani, il tutto realizzato con una poesia capace di commuovere il cuore e far volare la fantasia.
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 15 maggio 2016
Un altro capolavoro firmato da Hayao Miyazaki un artista , che crea i suoi capolavori con la tecnica dell' acquarello , infatti i suoi film sono tutti disegnati a mano a differenza della Disney che ormai usa solamente i computer grafici . Il maestro giapponese , si inventa l'epoca dell idrovolanti , dove Marco Pagot ( il vero nome di porco prima di essere trasformato in un maiale ) è inarrestabile , e tutto vogliono sfidarlo per prendere il suo posto come padrone del cielo . Fatti trasportare anche nel mondo magico degli studi ghibli acquistando questo titolo .
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 19 settembre 2013
Uno dei migliori capolavori dello studio di animazione GHIBLI.
Impossibbile non averlo originale nella propria collezzione.
Imperdibile e a dir poco.!
0Commento|2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 20 dicembre 2012
Il film non ha bisogno praticamente di presentazione agli appassionati.. si tratta di uno dei maggiori capolavori di uno dei più grandi cineasti, e registi animati in vita, il maestro Miyazaki.
Non mi soffermerò quindi ad elencare le bellezze grafiche ed animate del film..
La storia che racchiude alcuni dei maggiori clichè del maestro..
Gli incredibili quadri in movimento.. I colori.. Ed i soffi di vento..
Questo è un film non da vedere assolutamente, ma da AVERE e RIVEDERE ogni volta che si può..

Buona la qualità audio video del dvd..
I movimenti sono resi bene, come anche tutti i cromi degli splendidi disegni..
Non sembra nemmeno un film con quasi vent'anni alle spalle.. ma a quando un blu ray?
Peccato poi per la solita mancanza di extra..
Come sempre.. oramai sui prodotti dello studio Ghibli.. almeno lo storyboard animato con l'accompagnamento audio presente in alcune edizioni, no?
Comunque grazie Lucky Red per averci dato questo capolavoro..
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 29 dicembre 2015
quando si parla di Miyazaki si parla di mondi che ti fanno innamorare. Porco Rosso (assieme a Totoro) è la quintessenza di questi mondi. con un mondo e dei colori che sono disegnati (meglio sarebbe dire dipinti) così bene dagli artisti nipponici che ti viene voglia di andare a vedere se veramente un mondo così ancora esiste ed il bello è che il regista giapponese lo vede in Italia questo mondo. e la qualità del blue ray rende veramente merito a questa serie di tavole pittoriche. anche se certe tematiche sono un pochino più da adulto (l'amore silente tra i due protagonisti; la guerra ma con pallottole che non devono uccidere nessuno) il film si presta per la sua semplicità ad ogni tipo di pubblico. ognuno leggerà qualcosa di diverso e non è come altri capolavori troppo intriso di tematiche da adulti (come la Città Incantata), perchè in fondo un maiale che pilota un aeroplano e fa innamorare sia una donna adulta che una bambina non può non piacere.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 maggio 2012
Film negletto dall'home video (in Italia) per diversi anni, ora finalmente disponibile in DVD.
La vicenda di Porco Rosso (Porcherino Rosso, come lo pronuncierebbe un giapponese...) è ambientata nell'Italia fascista prebellica, in special modo in un'imprecisata area del nordest (i mondi creati da Miyazaki sono sempre idealizzati, cercarvi il vero sarebbe come considerare un bestiario medievale al pari di un trattato di zoologia...) dove si intrecciano le vicende di pirati dell'aria su idrovolanti, avventurieri ed ex piloti reduci dalla Prima Guerra Mondiale, tra cui Porco Rosso.
Il gusto per la fiaba e la cultura europea è sapientemente miscelato con la filosofia giapponese da Miyazaki: Porco sarà stato trasformato in maiale perchè non si è sacrificato in battaglia come i suoi compagni? (Nel buddismo il maiale rappresenta i difetti dell'uomo...)
Bellissime le scene di azione, si respira una "verosimile" atmosfera anni venti, c'è anche Milano (coi navigli un po' esagerati...) e come nei migliori lavori del maestro giapponese, non esistono buoni e cattivi assoluti.
0Commento|14 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 21 marzo 2015
Trasformato in maiale per un incantesimo non meglio precisato, Porco Rosso è il soprannome di Marco Pagot, un grande aviatore dell’Italia tra le due guerre. Ribellatosi al regime fascista, fugge dalla patria con il suo aereo e diventa il protettore di tutte le genti contro i pirati del Mediterraneo. Non si pensi tuttavia ad un puro paladino della giustizia, perché Porco Rosso, è in realtà più interessato ai soldi che agli ideali nella sua nuova veste di cacciatore di taglie. Oltre che in perenne competizione con gli altri aviatori, con i quali non rinuncia, quando può, ad ingaggiare pericolosi duelli aerei. Persa un giorno la sfida contro l’americano Donald Curtis, Porco Rosso fa segretamente ritorno a Milano, dove conosce la giovane Fio Piccolo, che lo aiuta a costruire un nuovo potente idrovolante e lo segue verso il sogno di una rivincita. Tra i due nasce una profonda amicizia, grazie alla quale Porco Rosso riesce a superare un altro scoglio: l’amore mai concretizzatosi con la bella Gina, la donna più ambita di Europa. Che ha un passato doloroso (è tre volte vedova, di altrettanti mariti-aviatori) e sentimenti, discreti ma veri, per l'amico di gioventù Marco.
A metà strada tra la vicenda storica e un’Europa di fantasia dominata dal rombo degli idrovolanti, Porco Rosso è un’opera capace di coinvolgere a diversi livelli adulti e bambini. Emerge anche più evidente che in altre opere di Miyazaki un giudizio sul passato totalitaristico del vecchio mondo. Il “folle volo” di Porco Rosso segna il rifiuto dell’oppressione fascista, e il tentativo di affermare la libertà in un momento storico preciso; e fa impressione, in un cartone animato, vedere un Potere che insegue e spia (le donne dell'officina Piccolo lavorano segretamente per costruire il nuovo aereo di Porco Rosso). Un giudizio severo che coinvolge anche Hollywood, dove Curtis vorrebbe portare Gina, e dove sogna di sfondare prima di arrivare addirittura alla Casa Bianca (evidente riferimento a Ronald Reagan). La caustica ironia della donna, che rifiuta amando troppo l’Europa e l’italiano Porco Rosso, suona come una scelta di campo tra due diversi modi di concepire il cinema. Per quanto riguarda la realizzazione tecnica non ho molto da dire su questo tema: i disegni sono molto simili a quelli di Kiki, e sono perfetti, specie nei fondali, a tratteggiare l’ambientazione marittima del film, anche se lo stile con cui sono disegnati i personaggi è più caricaturale del solito, e deve di più ai cartoni animati occidentali che agli anime. Non è un caso, ovviamente, ma un ulteriore omaggio all’animazione nostrana sulle musiche, anche qui basti dire che il solito, ottimo Joe Hisaishi ha composto gran parte della colonna sonora, ma la parte del leone la fa la bellissima “Toki ni wa”.
0Commento|3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli