Profilo di paola fusetti > Recensioni

Profilo personale

Contenuto
Classifica Top recensori: 180
Voti utili: 518

Linee guida: maggiori dettagli sulle Community di Amazon.

Recensioni scritte da
paola fusetti
(TOP 500 RECENSORE)   

Pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9
pixel
Memorie di un vecchio giardiniere (Raggi)
Memorie di un vecchio giardiniere (Raggi)
Prezzo: EUR 4,99

3 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione
3.0 su 5 stelle Lento e delicato come un giardino che cresce, 17 maggio 2014
Acquisto verificato(Cos'?)
Un romanzo breve, una lettura rilassante.
La storia della lunga vita di un giardiniere inglese, vissuta senza traumi, regolare, dove le stagioni si succedono nel mondo come nella vita del protagonista.
Se fosse un film, sarebbe uno di quelli che si ricordano per la fotografia splendida, la perfezione dei paesaggi e dei particolari. Uno di quelli dove la storia passa in secondo piano rispetto ai personaggi e alla loro interiorità espressa nella delicatezza di piccoli gesti, alla dignità di un'esistenza dedicata a un lavoro rigoroso, paziente e gentile, che è anche una grande passione.
È un libro buono per rilassarsi in un pomeriggio tranquillo. Consigliato a chi ama il giardinaggio, l'Inghilterra e le piccole storie commoventi.

L'ora delle streghe. La saga delle streghe Mayfair
L'ora delle streghe. La saga delle streghe Mayfair
da Anne Rice
Edizione Copertina flessibile
Prezzo: EUR 10,20
8 nuovo e usato a partire da EUR 6,00

5.0 su 5 stelle Bellissimo e inquietante, 22 gennaio 2014
Il primo e il migliore della trilogia delle streghe Mayfair. Un romanzo lungo e avvincente che appassiona e che non si fa dimenticare facilmente. Anne Rice era davvero al suo meglio quando ha scritto quest'opera.

Narra la saga di una famiglia straordinaria, dalle origini nell'Europa che bruciava le streghe fino alle paludi della Louisiana e alla bellezza decadente di New Orleans, la città dove vivono anche tanti dei vampiri della Rice.
Le streghe Mayfair sono tutte personaggi affascinanti, lo zio Julien, la piccola Mona, Rowan. Alla fine, nonostante tutto quello che succede, non si sogna altro che essere un membro della famiglia (o magari uno studioso del Talamasca).

Posso solo consigliarlo, io l'ho divorato e così le amiche che l'hanno letto.
Avverto però che fa paura, tanta paura, ma se siete capaci di godere di un po' di sana inquietudine, la lettura di questo libro sarà l'inizio di una vera passione.

Il diario del vampiro. 10 romanzi in 1 (eNewton Narrativa)
Il diario del vampiro. 10 romanzi in 1 (eNewton Narrativa)
Prezzo: EUR 5,99

2.0 su 5 stelle Migliori i primi libri, alla fine demenziale, 21 gennaio 2014
Acquisto verificato(Cos'?)
Non ci si aspetta moltissimo dall'ultima generazione di storie di vampiri, sono molto al di sotto di quelli della mitica Anne Rice, tanto per citare una contemporanea, ma questa saga è davvero la peggiore che io abbia letto (e ne ho lette parecchie).

Fino al quarto volume è leggibile e anche godibile, se pure non un capolavoro, ma dal quarto volume in poi tutto assume un tono surreale e perfino grottesco: la protagonista che prende una deriva pseudo-mistica, fluttua come un palloncino, diventa un'anima pura tutta buonismo e amore per qualsiasi piccola creaturina (pur restando una narcisista da competizione e una fastidiosa testarda comandina) e partono inoltre avventure surreali con superpoteri da cartone animato giapponese (Ali della distruzione! Ali della redenzione!), vecchiette che ringiovaniscono e diventano superdonne (gnocche, oltretutto) e nessuno che muore mai veramente.
Alla fine non ne potevo più di baci al sangue, telepatia, memorie cancellate, combattimenti, dichiarazioni d'amore e situazioni troppo assurde anche per un libro di vampiri.

Se devo trovare un aspetto positivo (a parte il fatto che questi romanzi si fanno sicuramente leggere fino in fondo, almeno per sapere come va a finire), devo dire che sono libri zeppi di buoni sentimenti e di etica americana. Il costante incitamento al coraggio a qualsiasi costo, alla lealtà e al sacrificio per i propri valori e per gli amici è cosa rara da trovare in un romanzo e molto apprezzabile.
Poi il libro costa poco e se proprio non piace, almeno non si rimpiange troppo la spesa.

Quanto agli aspetti scadenti, a parte, come detto, la storia che diventa via via piu assurda e grottesca, ci sono personaggi che improvvisamente spariscono e non se ne sa più nulla o quasi e poi ci sono vistose incongruenze (tipo la protagonista, che si agita per il benessere di ogni passerotto del cielo e poi, quando un demone sta possedendo quasi tutti i bambini della cittadina, per la durata di ben quattro libri non ha un solo pensiero verso la propria sorellina di pochi anni a cui tanto voleva bene all'inizio della saga...sarà viva? La metto al sicuro? La proteggo? Niente di niente, boh...).
Insomma, va sicuramente bene per adolescenti che sognano l'amore con il vampiro, per lettori senza troppe pretese, oppure per passare un po' di tempo divertendosi a leggere coscientemente qualcosa di assurdo e molto leggero (ma a ben pensarci, anche per questo si può trovare di meglio).

L'oceano in fondo al sentiero
L'oceano in fondo al sentiero
da Neil Gaiman
Edizione Copertina flessibile
Prezzo: EUR 14,88
8 nuovo e usato a partire da EUR 14,88

2 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Una fiaba per adulti, 21 dicembre 2013
Che dire? L'ho trovato bellissimo.

Non un grande romanzo, con chissà quale struttura, personaggi e morale, non un libro che dia insegnamenti, ma semplicemente una lunga bellissima fiaba nello stile di Gaiman.

Una Coraline per adulti, un brandello di infanzia nell'Inghilterra rurale raccontato attraverso gli occhi di un bambino, ancora così puri e aperti da poter vedere la magia che è dietro alla cosiddetta realtà.
Da poter capire che uno stagno può essere un oceano e una vecchia contadina, magari, un essere immenso, che regola non solo i propri campi, ma mondi interi.

Lo paragono a Coraline, perché non ha la complessità e i colpi di scena di altre opere di Gaiman, come "Nessun dove" o "Anansi boys", ma è un quieto racconto di magia e incubi infantili, una fiaba intima che si svolge in poco spazio (o forse no?) e tra pochi personaggi.

Lo consiglio senz'altro, perché è scritto bene, è elegante, profondo e intelligente, ma senza far pesare per un solo istante queste qualità, perché mentre lo si legge è storia pura, un tuffo nell'infanzia e nella fantasia degno del miglior Gaiman.

La musica segreta della terra
La musica segreta della terra
da Mari Strachan
Edizione Copertina flessibile
Prezzo: EUR 16,15
7 nuovo e usato a partire da EUR 4,49

1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
4.0 su 5 stelle Segreti e storie di un paesino gallese attraverso gli occhi e il cuore di una "ragazzina stramba", 19 agosto 2013
Innanzitutto un chiarimento, nel caso in cui stiate per cadere nel mio stesso errore: non si tratta di un libro che parla di streghe e magia. Quanto si trova nel retro di copertina, dove si parla del fatto che la protagonista si libra di notte in volo sul proprio villaggio, potrebbe infatti far pensare a una storia magica ambientata in Gran Bretagna, mentre in realtà l'argomento del libro è la scoperta, da parte di una ragazzina tredicenne, dei segreti della propria famiglia, sullo sfondo di un delitto nel quale si ritrova inconsapevolmente coinvolta.
E se in alcune parti si ammicca un po' al soprannaturale, di fatto si tratta di una storia più che concreta, ambientata nella campagna gallese negli anni Cinquanta.
La protagonista è un'adolescente intelligente, curiosa e di animo gentile, che è convinta di poter volare ogni notte, durante il sonno, sul proprio paesino e prova spesso a concentrarsi per farlo anche di giorno. Per questo, con disperazione della madre, viene considerata piuttosto stramba dalla maggior parte degli abitanti del villaggio.
Attraverso i suoi occhi si seguono sia le indagini sulla morte del pastore presbiteriano, sia il disvelarsi di una serie di segreti familiari che hanno pesato fino a quel momento sulla sua giovane vita.
I personaggi sono ben delineati e il quadro d'insieme è piuttosto credibile. Molto bella la figura della protagonista, che si muove con grazia tra una madre fragile e rabbiosa, coetanei sciocchi e spesso crudeli e per fortuna anche tante figure più solide e positive, che la accompagnano benevole attraverso gli avvenimenti sconvolgenti di quei pochi cruciali mesi di fine infanzia.

Io mi chiamo Yorsh (Fanucci Narrativa)
Io mi chiamo Yorsh (Fanucci Narrativa)

2 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Un romanzo profondo sulla libertà di scegliere chi essere e come cambiare il mondo, 19 agosto 2013
Acquisto verificato(Cos'?)
Lo Yorsh che Silvana De Mari ci fa conoscere in questo romanzo non è il sognante e luminoso ultimo elfo che abbiamo amato negli altri libri della serie.
Questo è il romanzo di Yorsh il cialtrone, nato in un lebbrosario, che di un elfo non ha la bellezza, né la grazia, né la nobiltà, né le conoscenze, ma che nel corso della sua vita capirà, attraverso tante cadute e anche tante infamie, che forse, invece, tutte queste qualità che pensava di non possedere erano già sue o avrebbero potuto esserlo se solo lui avesse guardato la vita con altri occhi e avesse fatto alte scelte...
Una bella storia che è anche una lunga e profonda riflessione sulla vita, su come viverla al meglio e sulle possibilità che essa ci offre. Un libro che aiuta a meditare su tante cose, molto molto importanti.

Pur narrando eventi che precedono tutta la saga de "L'ultimo elfo", consiglio di leggerlo solo alla fine, dopo gli altri cinque libri, perchè è solo alla luce dell'intera saga che si può apprezzare fino in fondo il gioco di trame che condurrà tutti gli eroi della De Mari a vincere la loro guerra contro la crudeltà e la barbarie.

Per la crudezza di alcuni avvenimenti, ma anche perchè tante riflessioni necessitano di un minimo di esperienza della vita per essere pienamente e utilmente comprese, non farei leggere questo libro a ragazzi sotto i dodici-tredici anni, mentre oltre quell'età, lo consiglio senz'altro, anzi, è una delle migliori letture che un adolescente possa fare prima di entrare nella vita adulta.

Sogni di sangue
Sogni di sangue
da Lorenza Ghinelli
Edizione Copertina flessibile
Prezzo: EUR 0,84
5 nuovo e usato a partire da EUR 0,84

1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
3.0 su 5 stelle Sogni e incubi in una storia breve, 19 agosto 2013
Poco più di cento pagine per un racconto dark dove la magia dell'antico Egitto irrompe nelle periferie italiane, nella vita di un ragazzino vittima dei bulli della scuola e reso infelice anche dalla malattia e da una madre incapace di tenerezza.
La scrittura è buona, ma non indimenticabile (non aspettatevi Stephen King, tanto per riferirsi a un maestro del genere), la narrazione ha ritmo, la storia è interessante e forse, se sviluppata, sarebbe potuta essere un romanzo veramente molto interessante.
Lo consiglio senz'altro per una lettura veloce in treno o magari a casa, di sera, per immedesimarsi meglio nelle atmosfere notturne di quest'opera.

Tacco 12: Stiletto: istruzioni per l'uso per diventare belle, fighe e pure simpatiche (Varia)
Tacco 12: Stiletto: istruzioni per l'uso per diventare belle, fighe e pure simpatiche (Varia)
Prezzo: EUR 9,99

1 di 2 persone hanno trovato utile la seguente recensione
3.0 su 5 stelle Non consideratelo un romanzo, ma piuttosto un manuale, 8 agosto 2013
Acquisto verificato(Cos'?)
Tacco 12 non è un vero romanzo, e posso ben capire che chi l'ha comprato aspettandosi una storia, sia pure leggerina, ne sia rimasto molto deluso. Se fosse un romanzo, in effetti, farebbe parecchio schifo.

Bisogna invece valutarlo per quello che è: un manuale rivolto alle donne per insegnare loro a valorizzare la propria femminilità, di cui il tacco 12 viene visto come il simbolo più evidente.
Oltre a questo, il libro è anche un appoggio alle attività dell'autrice, Veronica Benini, che ha fatto della cura dell'eleganza dei piedi femminili il proprio mestiere e organizza workshop in tutta Italia in cui insegna alle donne a scegliere le scarpe, a camminare in modo elegante sui tacchi alti e a coccolare i propri piedi e le proprie gambe in modo da non risentire troppo per le posture innaturali a cui la voglia di apparire ci costringe.

Visto da questa angolazione, allora "Tacco 12" diventa un libro con una propria utilità e se pure Spora e i putti possono risultare un po' esagerati e sciocchi, alla fine la lettrice chiude il libro con una serie di suggerimenti e idee a mio avviso molto utili.
Utili, si intende, per chi ama vestirsi bene e valorizzare il proprio aspetto.

L'autrice poteva racchiudere i consigli e le dritte in dieci paginette? Probabilmente sì, ma forse i consigli non sarebbero rimasti altrettanto impressi.
E poi, diciamocelo, ogni tanto un libro stupidino e tutto decorato di rosa fa piace leggerlo, almeno a me...non si vive di solo Roberto Saviano e lasciarsi andare al mondo brillante di Spora e dei suoi amici a volte può davvero aiutare a risollevare l'umore.

Alla corte dei Borgia (Longanesi Narrativa)
Alla corte dei Borgia (Longanesi Narrativa)
Prezzo: EUR 6,99

0 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
3.0 su 5 stelle Un piacevole romanzo storico, 8 agosto 2013
...beh, sempre che l'aggettivo "piacevole" si possa applicare a delle pagine intrise delle efferatezze dei Borgia...

La Kalogridis è una scrittrice esperta, sa come avvincere il lettore e questo romanzo offre sicuramente un buon intrattenimento, oltre a fornire al lettore un sia pur superficiale ripasso sulle vicende dell'Italia del Cinquecento.
La storia viene fatta narrare da Sancia d'Aragona, figlia illegittima del re di Napoli Alfonso II e sposa di Goffredo Borgia, il minore dei figli di papa Alessandro VI.
Come ho già detto, il libro si legge volentieri, anche se da una scrittrice e da un soggetto del genere devo dire che mi aspettavo di più. Non lo so...più sangue, più pathos, più profondità, più terrore.
Devo dire che finora l'ho preferita di gran lunga ne "I diari della famiglia Dracula", che non era tanto più sanguinaria della famiglia Borgia, ma evidentemente ha ispirato di più l'autrice.

In ogni caso, se non si hanno eccessive aspettative, è comunque un romanzo storico valido e assicura ore di lettura coinvolgente. Ho assegnato tre stelle, ma solo perché non se ne possono dare tre e mezzo.

Ombra Bianca: Romanzo tratto da una realt africana
Ombra Bianca: Romanzo tratto da una realt africana

4 di 5 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Un bellissimo romanzo, 7 agosto 2013
Acquisto verificato(Cos'?)
Ho cominciato questo romanzo su segnalazione dell'autore e perchè ero interessata e incuriosita dalla situazione degli albini africani, di cui avevo letto brevemente in una rivista. Già dalle prime pagine ho capito quello che, ora che ho finito il libro, posso confermare: si tratta di un romanzo vivido, ben scritto e molto bello, che vale la pena di leggere.

In questo libro si segue la storia di Adimu, bimba albina rifiutata da entrambi i genitori appena dopo la nascita a causa delle superstizioni che circondano in Africa gli affetti da albinismo. Cresciuta da una nonna coraggiosa, la piccola continuerà sempre a cercare quell'affetto e quel contatto umano che l'intera comunità le nega, con una dolcezza e un ottimismo che commuovono e coinvolgono il lettore. Attorno a lei ruotano molti personaggi, che svolgeranno ruoli diversi nella vita di questa creatura: chi, per superstizione, avidità o ignoranza la vorrà solo sfruttare o la farà comunque soffrire e anche chi, invece, saprà cogliere il tesoro di umanità e amore che si cela dietro la timidezza e la diversità e la aiuterà a capire di essere normale e degna d'amore.

Consiglio vivamente questo libro e non solo perchè si tratta di aiutare una buona causa, ma soprattutto perchè è un'opera scritta da chi l'Africa la conosce bene ed è completa, interessante, appassionante e piena di cuore. Attraverso di essa il lettore occidentale varca le porte di un mondo diverso e viene reso partecipe in modo coinvolgente, ma anche singolarmente comprensivo verso le ragioni dell'ignoranza, della vita tragica che gli albini vivono in Africa.
Queste persone sono non solo emarginate, destinate spesso a una morte precoce per cancro alla pelle a causa del sole da cui nessuno pensa di proteggerli, ma addirittura vengono rapite, uccise e fatte a pezzi in quanto ritenuti "ingredienti" fondamentali per gli amuleti e le medicine. Spesso prima gli albini vengono violentati, in quanto si ritiene che avere rapporti sessuali con uno di loro faccia guarire dall'AIDS.
Una vita d'inferno, che l'autore ha il merito di avere portato a conoscenza del lettore italiano con questo libro di grande sensibilità e misura.

Consiglio quindi a chiunque di leggere questo romanzo e di regalarlo, per aiutare, con poca spesa e molto arricchimento interiore per chi lo acquista, queste creature sfortunate e in continuo pericolo.

Pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9