ARRAY(0x9fd04798)
Profilo di Anakina > Recensioni

Profilo personale

Contenuto
Classifica Top recensori: 135
Voti utili: 357

Linee guida: maggiori dettagli sulle Community di Amazon.

Recensioni scritte da
Anakina "Rita Carla Francesca Monticelli" (Cagliari, Italy)
(TOP 500 RECENSORE)   

Pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11-16
pixel
The Bourne identity. Un nome senza volto
The Bourne identity. Un nome senza volto
da Robert Ludlum
Edizione Copertina flessibile
Prezzo: EUR 7,57
2 nuovo e usato a partire da EUR 7,57

5.0 su 5 stelle Nessuno è come Jason Bourne, 2 aprile 2014
Partiamo dal presupposto che quello di Jason Bourne è uno dei miei personaggi cinematografici preferiti. Dopo aver visto tutti i film finora usciti di questa serie, ho pensato che fosse arrivato il momento di iniziare a leggere i libri di Robert Ludlum, anche perché dato il divario cronologico tra questi e le pellicole immaginavo che fossero ben diversi. E infatti è così. A parte alcuni punti salienti della trama, ci troviamo di fronte a storie completamente diverse frutto del panorama sociopolitico in cui sono ambientate.
Avvicinarsi a un libro degli anni ’70 (del 1979, per l’esattezza) non è sempre facile, poiché subito si notano alcuni aspetti antiquati del linguaggio e anche delle ambientazioni che si discostano a ciò cui siamo abituati, soprattutto per persone come me che all’epoca erano molto piccole e non hanno ricordi di prima mano. Ci sono però libri, come questo, che sono senza tempo. Anche se il modo di narrare indubbiamente cambia nei decenni, certi autori sono già avanti rispetto ai propri contemporanei. Uno di questo è il compianto Ludlum, che con questo suo primo libro della serie mi ha letteralmente catturato. Il personaggio di Bourne che soffre di amnesia e teme di essere una pessima persona ha fatto subito breccia nel mio cuore. Che volete farci? Ludlum è così bravo a immergerci nelle sue paure e nei suoi dubbi che non si può non amare questa sua “creatura”. Fragile e letale, spietato e tenero, Bourne ci catapulta in una lunga avventura tra Svizzera, Francia e Stati Uniti, in cui la differenza tra i buoni e i cattivi si fa sottile, facendo precipitare il personaggio in un baratro sempre più profondo. A ogni istante temiamo per lui, sia per ciò che può capitargli, sia per ciò che potrebbe scoprire riguardo al suo passato.
È un romanzo bello lungo che si legge in un fiato, di quelli che aspetti per tutta la giornata l’opportunità di riprendere in mano.
Unica nota un po’ stonata, anche se alla fine ti abitui, è il linguaggio spesso obsoleto della traduzione, altrettanto datata. Il continuo chiamarsi a vicenda con “caro” e “cara” di Jason e Marie è poco credibile. A tratti anche qualche altro passaggio risente del passare del tempo.
A questo aggiungerei una certa quantità di refusi che, trattandosi di una traduzione vecchia di decenni, non possono essere in alcun modo giustificati. Danno piuttosto l’impressione che come sempre si sia ripreso un vecchio testo e dato in pasto alla stampa senza preoccuparsi di passare attraverso un correttore di bozze.

Pietra di pazienza (Supercoralli)
Pietra di pazienza (Supercoralli)
Prezzo: EUR 6,99

3.0 su 5 stelle Tragico e insensato, 2 aprile 2014
Si tratta di fatto di una novella, più che di un romanzo. In Afghanistan una donna veglia al capezzale del marito in coma e inizia a parlare con lui, che non può sentirla, rivelandogli indicibili segreti. Molto particolare l’idea di raccontare la storia come se nella stanza ci fosse una macchina da presa che registra immagini e suoni. Non possiamo vedere cosa accade al suo esterno, al massimo possiamo sentire in lontananza i rumori. I temi trattati sono sicuramente controversi anche se purtroppo non ci stupiscono più. Lo stile dell’autore è indubbiamente bello, eppure questa storia non mi ha soddisfatto. La scelta di questo particolare punto di vista esterno toglie respiro alla narrazione, la rende troppo limitata. Mi sono chiesta cosa pensasse realmente la protagonista e avrei voluto vedere un po’ fuori da quella stanza.
Ma ciò che mi ha spiazzato e ha determinato il mio giudizio è il finale, che potrebbe essere definito, a scelta del lettore, privo di senso o poetico. Opto per la prima soluzione, poiché stiamo parlando di un libro di prosa non di poesia e ritengo che rifugiarsi nella bellezza della scrittura per evitare di dare plausibilità al finale del proprio libro sia solo una facile scorciatoia.

Cutting Right to the Chase Vol.2: 10x1000 word stories of unusual crimes (Chase Williams detective short stories)
Cutting Right to the Chase Vol.2: 10x1000 word stories of unusual crimes (Chase Williams detective short stories)
Prezzo: EUR 0,00

1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Altri dieci taglienti casi per Chase, 20 marzo 2014
Continua l’esperimento letterario di Stefania Mattana che, dopo la prima raccolta con sei racconti di mille parole incentrati sulla figura dell’ex-investigatore di Scotland Yard trapiantato in Italia, torna con altri dieci piccoli casi, che scavano più a fondo nella personalità del protagonista e nell’ambientazione di Tursenia, restituendoci un’immagine complessa, capace a tratti di divertire, commuovere e far rabbrividire.
Alternando storie leggere, quasi frivole, con altre ben più impegnative, fino a diventare quasi cruente, la Mattana ci immerge nella vita di tutti i giorni di Chase Williams, che nonostante l’allontanamento dalla polizia londinese si ritrova ad affrontare i più disparati misteri, da furti di costumi da bagno, a traffici di droga fino a efferati omicidi. La sua arguzia viene esaltata dalla bravura dell’autrice a confezionare queste piccole storie, quasi istantanee, che non ci danno il tempo di riflettere. Il finale è sempre imprevedibile e spesso arriva all’improvviso negli ultimi capoversi, lasciandoci a bocca aperta e con la curiosità di scoprire che cosa si sarà inventata nel racconto successivo. Il tutto è condito col giusto equilibrio di sensibilità nei confronti delle tematiche più toccanti e di humour britannico, incarnato dal punto di vista sempre credibile del protagonista, che, pur abituato alla sua vita italiana e avendo capito i meccanismi umani di questa sua nuova patria, continua a guardare alla realtà che lo circonda con gli occhi dello straniero ancora in grado di stupirsi.
Rispetto alla raccolta precedente si nota la maggiore maturità raggiunta dall’autrice, testimoniata dall’estrema diversità delle storie narrate. Riuscire a spaziare in questo modo e mantenere nel contempo viva l’attenzione del lettore non è da tutti. La Mattana però, almeno con me, ci è riuscita.

Persuasion
Persuasion
Prezzo: EUR 0,00

5.0 su 5 stelle Il romanzo della maturità, 21 febbraio 2014
Questa recensione è su: Persuasion (Formato Kindle)
È così che viene di solito definito "Persuasione", che è uno dei due romanzi postumi di Jane Austen. Le ambientazioni e le situazioni sono sempre lo solite, che si trovano anche negli altri cinque, ma il fattore maturità (chiamiamolo così) lo differenzia dalle altre opere di questa grande scrittrice.
Prima di tutto devo precisare che ho letto il libro ascoltando in contemporanea l'audiolibro. È stata un'esperienza piacevole e istruttiva, anche grazie alla bravura della lettrice (ho scaricato l'audiolibro da LibriVox.org). Ascoltare un audiolibro in inglese con un testo davanti aiuta ad assaporare meglio le parole e a migliorare la pronuncia.
Al di là di ciò sono rimasta notevolmente colpita dal romanzo, in cui davvero tutti i personaggi sono talmente ben delineati da avere l'impressione di trovarseli davanti. La storia d'amore della protagonista rimane in sottofondo per gran parte del libro, mentre sfilano davanti ai nostri occhi tutta una serie di vicende, filtrate dall'impatto che queste hanno su Anne. Il suo appare un personaggio arrendevole all'inizio, ma man mano che la storia prende piede ci si rende conto di come lei abbia imparato grazie all'esperienza, data appunto dalla maturità, a barcamenarsi nelle situazioni più disparate senza fare torto a nessuno e senza esporsi più di tanto agli altri.
La narrazione si divide tra lunghi dialoghi e lunghissimi racconti degli eventi presenti e passati. In alcuni passaggi ammetto che avrei preferito conoscere le parole esatte dei personaggi, piuttosto che il riassunto dell'autrice, che pare però volersi focalizzare solo su certi aspetti della storia.
In questo senso la fine è quasi precipitosa, ma il colpo di scena che la precede è spettacolare, soprattutto se consideriamo che sappiamo bene già dall'inizio che ci può essere un unico epilogo. Nonostante ciò, sono rimasta a bocca aperta di fronte al modo in cui l'autrice ha deciso di giocare le sue carte e proprio in questo si ravvede la maturità della stessa Austen, non più ragazzina, che guarda al mondo con occhi un po' meno spensierati rispetto al passato.

Il tempo della verità (Narrativa Nord)
Il tempo della verità (Narrativa Nord)
Prezzo: EUR 0,00

3.0 su 5 stelle Storia carina, anche se non è il mio genere. Prodotto editoriale scadente, 1 febbraio 2014
Mi ritrovo a paragonare questo racconto con “L’oro perduto” di Rollins, in quanto entrambi gli ebook gratuiti sono editi dalla Nord e sono a puro scopo promozionale.
Questo racconto è molto meglio riuscito. Il mistero che sta dietro l’omicidio è ben congeniato e non è facilissimo capire chi sia il colpevole, un po’ perché ci vengono fornite poche informazioni, un po’ perché si dà grande spazio al protagonista (che a quanto pare ha una sua serie di libri), che, devo ammettere, è molto ben riuscito. Insomma, la lettura in sé non mi è dispiaciuta del tutto.
Di negativo c’è la qualità dell’ebook: cattiva formattazione, refusi e così via. Non c’è alcuna cura in un prodotto che dovrebbe avere uno scopo promozionale e quindi di conseguenza dovrebbe invogliare all’acquisto di altro.
L’altro aspetto negativo (so che è un problema mio) è l’aspetto “paranormale” della backstory. So che è il genere di questo autore, ma sinceramente non fa per me.
Infine il finale che dovrebbe far venire la voglia di acquistare il prossimo romanzo dell’autore a me ha dato solo fastidio. Una cosa del genere dovrebbe essere segnalata nella descrizione.

The Pollinators
The Pollinators
Prezzo: EUR 0,89

4.0 su 5 stelle Idea carina, ma troppo corto per un libro a pagamento, 1 febbraio 2014
Questa recensione è su: The Pollinators (Formato Kindle)
È chiaro che l'autore ha pubblicato questo ebook per poterlo dare gratuitamente nei periodi di promozione o direttamente ai possibili lettori. D’altronde chi comprerebbe un ebook di sette pagine? Direi nessuno.
Eppure noto che anche altri suoi ebook hanno prezzi troppo alti e decisamente fuori mercato. Non comprendo affatto questo tipo di scelte.
Non dico che non mi sia piaciuto, perché l’idea di fondo è carina. Si tratta di un piccolo racconto di fantascienza sulle imprevedibili conseguenze future di certe azioni fatte in nome della scienza o comunque con i migliori propositi, con il classico colpo di scena finale.
Magari l’avrei visto meglio come parte di una raccolta o come ebook gratuito da offrire nei retailer che lo permettono.

Europa
Europa
Prezzo: EUR 0,90

1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Raccontino geniale, 1 febbraio 2014
Questa recensione è su: Europa (Formato Kindle)
L’unica nota stonata di questo ebook è la dimensione. Temo che un prodotto editoriale di 25 pagine a 90 centesimi non abbia molto mercato. Come prodotto gratuito durante i periodi di promozione, però, ha il merito di far conoscere al lettore un ottimo autore.
Anche volendomi sforzare, non riesco a trovare alcun difetto in questo racconto. È scritto benissimo, la storia è intrigante, l’idea di base è una rielaborazione molto originale di certe leggende sull’occultismo nel periodo nazista, il finale ti lascia sbalordito. L’ebook è inoltre tecnicamente perfetto a dimostrazione del livello di professionalità di questo autore indipendente. E soprattutto ti lascia con la voglia di leggere altro della sua produzione editoriale.
Che altro posso dire? Complimenti!

L'oro perduto: Un racconto breve dell'autore dell'Eredità di Dio (Narrativa Nord)
L'oro perduto: Un racconto breve dell'autore dell'Eredità di Dio (Narrativa Nord)
Prezzo: EUR 0,00

3.0 su 5 stelle Scontato, trama troppo lineare per un racconto, ebook scadente, 1 febbraio 2014
Va bene che è gratuito, va bene che è stato scritto ad hoc per usarlo a scopo promozionale, va bene tutto, ma non si scrivono così i racconti. Pare che l’autore creda che scrivere un racconto corrisponda a scrivere una storia corta. Non è così. Il racconto, essendo una forma narrativa breve, deve sopperire con l’originalità del tema trattato, della struttura narrativa e deve lasciarti a bocca aperta con uno sviluppo insolito della trama.
Non vedo nulla di tutto ciò in questo testo. La trama manca di originalità, i personaggi sono bidimensionali, il finale è scontatissimo. Aggiungiamo poi che l’ebook è formattato davvero malissimo e infarcito di refusi. Se è questa la cura che la Nord mette in un prodotto editoriale così semplice, non vedo perché dovrei sognarmi di spendere dei soldi per comprarne uno più lungo.
Dal punto di vista promozionale a mio parere è un clamoroso autogol.

If at First . . . (Short Story)
If at First . . . (Short Story)
Prezzo: EUR 0,73

5.0 su 5 stelle Una chicca, 1 febbraio 2014
Va detto che si tratta di un raccontino davvero piccolo. L’intero ebook nasce come strumento promozionale e il racconto ne occupa solo un terzo. L’avevo scaricato quando era gratuito. Trovo che farlo pagare, nonostante il valore dell’autore, non sia onesto. Eppure in questo momento è a pagamento, cosa che mi lascia perplessa.
A parte ciò, ci troviamo di fronte a un raccontino davvero geniale sulla possibilità di conoscere il futuro e su come questo possa cambiare il corso delle cose. Personalmente sono rimasta stupita dall’abilità di Hamilton nell’inserire tante cose in un testo così piccolo, conoscendo la tendenza che ha a scrivere storie chilometriche. È riuscito a costruire una storia ben congeniata, abbastanza complessa, che mi ha incuriosito per tutto il tempo di lettura. Non avevo la minima idea di dove volesse andare a parare. E il colpo di scena finale è stato davvero inatteso.
Molto carino.

L'Orfanotrofio (Cronache dalla Città)
L'Orfanotrofio (Cronache dalla Città)
Prezzo: EUR 0,99

4.0 su 5 stelle Angosciante, 1 febbraio 2014
Premetto che si tratta di un tipo di storia che non avrei mai letto se non mi fosse stato suggerito dall’autore di scaricarla gratuitamente. Se l’ebook fosse stato a pagamento, non l’avrei mai comprato, vista la lunghezza (neanche cinquanta pagine).
Ciò purtroppo ha effetto sul giudizio finale, in quanto non amo affatto questi scenari cupi e la sensazione di depressione sempre maggiore che i personaggi trasmettono, fino alla fine. Una volta terminata la lettura hai voglia di dimenticartene del tutto, perché non ti lascia di certo una bella sensazione.
Probabilmente questo è anche un merito dell’autore, poiché è riuscito a trasmettere al lettore ciò che voleva. Ci è riuscito benissimo con una prosa ottima, molto evocativa, molto curata nei dettagli. Lo stesso ebook è ben formattato. Nel complesso siamo di fronte a un prodotto editoriale davvero buono.
Ma resta il fatto che quando leggo una storia vorrei non deprimermi. È una considerazione del tutto personale, ma questa è di fatto una recensione di gradimento, quindi deve essere personale.

Pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11-16