Quali sono i diversi tipi di lampadine?

A incandescenza
A incandescenza

Una lampadina a incandescenza funziona tramite il passaggio di una corrente elettrica attraverso un filamento sottile, che viene così scaldato finché non genera luce. Esistono lampadine a incandescenza di molte dimensioni e voltaggi. Le lampadine a incandescenza sono ormai gradualmente sostituite da quelle a risparmio energetico, dai LED e da altre nuove tecnologie. Le tecnologie moderne danno una luce più visibile per la stessa quantità di energia e di solito generano molto meno calore. Come da regolamento dell’Unione Europea, le lampadine a incandescenza sono eliminate gradualmente e sostituite con quelle a risparmio energetico.


A risparmio energetico
A risparmio energetico (a fluorescenza compatta)

Una lampadina a risparmio energetico è un tipo di lampadina fluorescente. Molte sono disegnate per sostituire una lampadina a incandescenza e sono adatte alla maggior parte dei portalampada usati per le vecchie lampadine. Di solito le lampadine a risparmio energetico utilizzano meno energia, hanno una durata più lunga e fanno la stessa quantità di luce, ma costano di più. Come tutte le lampadine fluorescenti, le lampadine a risparmio energetico contengono mercurio e questo ne complica lo smaltimento. Le lampadine a fluorescenza compatta emanano uno spettro luminoso diverso rispetto a quello delle lampadine a incandescenza, ma la loro resa cromatica sta diventando sempre più simile a quella delle vecchie lampadine.


Alogene
Alogene

Una lampadina alogena consiste in un filamento di tungsteno sigillato in un involucro compatto trasparente con un gas inerte e una piccola quantità di alogeno come iodio o bromo. L’alogeno aumenta la durata e l’efficienza luminosa della lampadina. Le lampadine alogene raggiungono un’efficienza luminosa di circa 25 lumen per watt (una lampadina a incandescenza ha circa 15 lumen per watt e una a risparmio energetico circa 60 lumen per watt). Le lampadine alogene sono più piccole di quelle tradizionali.


A ioduri metallici
A ioduri metallici

Le lampadine a ioduri metallici sono un gruppo di lampadine a scarica che contengono alogeni. Generano una grande quantità di luce per la loro dimensione. Con un’efficienza luminosa elevata e una buona resa cromatica, le lampadine a ioduri metallici sono fra le più efficienti. Sono usate soprattutto per impieghi commerciali (es. hall, palchi, semafori e lampioni).


LED
LED or Light-Emitting Diode

Un LED è una fonte elettronica di luce. I LED emanano la luce attraverso il movimento degli elettroni in un materiale semiconduttore. Durano per moltissimo tempo, non generano calore e non contengono materiali nocivi.


Fluorescenti
Fluorescenti

Una lampada o tubo fluorescente è una lampadina a scarica che usa l’elettricità per eccitare il vapore di mercurio. Le lampade fluorescenti raggiungono un’efficienza luminosa di circa 45-100 lumen per watt (le lampadine normali invece hanno circa 10-15 lm/W), dunque molto elevata. Rispetto alle lampadine a incandescenza, quelle fluorescenti usano meno energia per la stessa quantità di luce, di solito durano più a lungo, ma sono più voluminose, più complesse e all’inizio più costose.


Al neon
Al neon

Una lampada al neon è una lampadina a scarica che contiene soprattutto gas neon a bassa pressione. A volte questo termine viene usato per lampade simili che contengono altri gas nobili, di solito per creare colori diversi. L’applicazione di un alto voltaggio (di solito qualche migliaio di volt) fa sì che il gas emetta una luce brillante.