Underground Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri CE Home Improvement Scopri Scopri Fire Kindle Shop now DVD e Blu-ray Sport

Recensioni clienti

4,4 su 5 stelle137
4,4 su 5 stelle
Formato: Copertina flessibile|Cambia
Prezzo:11,90 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 19 febbraio 2014
Uomini che odiano le donne fa parte della famosissima trilogia di Stieg Larsson che tanto ha fatto parlare di se.
I tre libri mi sono stati prestati da mio fratello e li ho letteralmente divorati in pochi giorni, considerando che sono tutti e tre dei bei mattoncini con tante, tante pagine.
Le prime pagine sono un pò fiacche e non si coglie da subito il senso della trama, oltretutto mio fratello mi aveva decantato questi tre tomi pertanto ero piuttosto perplessa.
Il tutto però è durato giusto una quarantina di pagine..
Delineati i protagonisti Lisbeth e Mikael, hacker e giornalista, Larsson ha saputo trascinarmi nel vortice della ricerca di Harriet, nipote di un noto industriale scomparsa da ragazza.
Il libro infatti è sempre più incalzante e talvolta cruento.
Ci sono un paio di scene davvero tostarelle e difficili da digerire.
Io ho visto anche la trasposizione cinematografica che ho trovato non troppo soddisfacente come spesso accade.
Se amate i gialli questo libro non potete proprio perderlo!
Conclusione: consigliato agli amanti del giallo
0Commento|4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Premesso che leggo tutto ciò che riguarda la giallistica scandinava, mai come questa volta ho divorato un libro.
Una volta iniziato a leggere, è difficilissimo staccarsi.
Complesso, articolato, adrenalitico,personaggi accattivanti e descritti alla prefezione.
Mikael,giornalista di successo e Lisbeth,abile hacker, hanno l'incarico di dipanare il mistero della scomparsa molti anni prima di Harriet,giovane nipote di un grosso industriale.
Attraverso la storia della famiglia in cui convergono molti personaggi,arriveranno a conclusioni spaventose.
Un thriller cupo e magnifico. Non esito a definirlo un capolavoro.
Un peccato che Larsson sia morto ma ha lasciato questa trilogia che non ha paragoni.
Da leggere assolutamente!

Buona lettura!
0Commento|2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 31 luglio 2013
Un inizio apparentemente in sordina: il giornalista appena sconfitto in tribunale che si ritira in campagna per tentare di risolvere un vecchissimo e irrisolto caso di omicidio. Ma non appena si addentra nella vicenda della famiglia ecco spuntare una serie imprevedibile di personaggi. Alla fine anche il vecchio caso trova un'inattesa soluzione. Non solo perchè il giornalista riesce pure a portare a termine una sua personale rivincita che forse è la parte più scontata e meno originale del libro.
Nonostante la mole di quasi settecento pagine è facilmente leggibile in pochi giorni.
0Commento|2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 gennaio 2013
Ammetto, non conoscevo Larsson e non conoscevo la trilogia Millenium; ho iniziato quindi questa lettura senza grandi aspettative su consiglio di un'amica.
Inizialmente non capivo dove era finalizzata la costruzione del mondo e dei personaggi che procedeva capitolo dopo capitolo poi dopo un bel po ho capito e tutti i pezzi del puzzle sono andati al loro posto.
Il mio giudizio è semplicemente geniale. Un'architettura letteraria veramente ben fatta, un racconto sublime a tinte anche un po forti tal volta ma con la soddisfazione impagabile della rivincita piena del protagonista.
Finale imprevedibile e per questo meraviglioso.
Ne sono rimasto folgorato e poi il personaggio di Lisbeth Salander è veramente stupendo, molto reale e nessuna delle sue operazione di hacheraggio è campata in aria ma tutte sono reali e possibili.
Ho scoperto una vera opera d'arte letteraria e ne sono felice.
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 luglio 2015
Sono rimasta travolta dalla storia e dai personaggi protagonisti di questo libro MERAVIGLIOSO che tratta tematiche importanti all'interno di un ritmico evolversi di vicende cariche di tensione e pathos.
Eccezion fatta per la parte iniziale, un po' troppo "pesante" e lenta, tutto il resto della narrazione è non solo avvincente e tanto travolgente da non riuscire a smettere di leggere, ma anche molto formativa, poiché vi sono inserite una serie di concetti, nozioni, vocaboli di utilizzo non usuale che arricchiscono il testo ma anche il bagaglio culturale del lettore...
Non vedo l'ora che Amazon metta in offerta anche gli altri due volumi della trilogia per poter continuare a leggere le storie di questo fantastico scrittore.
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 11 maggio 2012
Non saprei proprio. Certo il libro è capace di trasportare il lettore in un'atmosfera (quella dei paesi nordici) che certamente ha la sua carica di fascino, e che è piacevole da "interpretare" (ovvio, a questo servono i libri), ma da un thriller, e specie da un thriller di questo calibro, dove schiere e schiere di critici si sono buttati a testa bassa, forse qualcosa altro ancora era lecito chiedere: troppo prolisso in certi passaggi, specie all'inizio, risulta costruire una storia che a tratti sembra un pò troppo artificiosa e poco spontanea.
Altro punto a sfavore, che si ricollega al primo, è il fatto che proprio un romanzo del genere manca della sufficiente carica di tensione cui ci si dovrebbe riferire per un racconto del genere. Sicché, per quanto mi riguarda, il mio giudizio complessivo è buono, ma non spettacolare. Certamente c'è di meglio in giro.
0Commento|5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 febbraio 2016
Ordine arrivato puntuale come previsto. Che dire sul libro, semplicemente fantastico, avvincente, una pagina tira l'altra tanto che senza accorgersene le oltre 600 pagine si leggono in un fiato. Ho letto il libro dopo essermi perdutamente innamorata del film (a mio parere un GRAN BEL FILM) ma il libro ovviambete ha delle sfaccettature che necessariamente un film non riesce a rendere. Consiglio assolutamente la lettura dell'intera trilogia
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 25 gennaio 2016
Incuriosito dal vederlo sempre in libreria, decido di leggerlo. Inizio un po' lento e macchinoso: seguono più filoni per introdurre il mitico protagonista Mikael e la figura immortale di Lisbeth. Il primo terzo di libro può sembrare un po' noioso, ma appena viene scoperto il primo indizio, il romanzo diventa un susseguirsi inarrestabile di colpi di scena e evoluzioni della vicenda che tengono il lettore incollato al libro. Non avevo mai letto un libro di 700 pagine, e l'ho letto in molto meno di uno da 200 pagine: la storia scorrevole e ricca di novità, molto realistica, con personaggi ben caratterizzati e uno stile di scrittura fluido che dona ritmo alla narrazione. Terminata la prima parte, sarà solo una corsa verso la fine della trilogia, passando per gli ancora di più sensazioni sequel. In ogni caso, il primo rimane il più bello: la storia narrata degna da un lato a uno dei gialli classici innovativi e dall'altro moderna, dinamica e ben integrata nella società del nuovo millennio. Millennium è un libro che va letto. Fatto ciò, è impossibile non sentirsi parte della storia.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 13 agosto 2012
Eccoci qua, mi sento in obbligo di scrivere qualcosa in merito a ognuno dei 3 libri che formano la famosa trilogia.

Il mio personalissimo parere: ho iniziato a leggere il libro sulla scia dell'entusiasmo coinvolgente di mia madre, che effettivamente non sbaglia quasi mai.

Le prime pagine ti assorbono e diventa una droga.
Questo primo libro non da abbastanza informazioni per capire la profondità della storia; quindi mi sento in dovere di avvertire chi magari non è catturato da subito.
Continuate a leggere, non potete nemmeno lontanamente immaginare cosa ha passato la povera Lisbeth Salander!!!
0Commento|4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 dicembre 2012
Questo libro , insieme agli altri due della trilogia Millennium, "La ragazza che giocava con il fuoco" e "La regina dei castelli di carta", finiti di leggere, sono entrati a far parte della mia classifica dei libri più belli.
Una scrittura perfetta, che riesce a tenerti incollata al libro dall'inizio alla fine senza mai annoiarti.
I personaggi di Larsson prendono vita sul foglio di carta e diventano così famigliari che ti sembra di averli conosciuti, i luoghi di averli frequentati e quando il libro finisce ti dispiace staccarti da loro, da tutto ciò che ti ha fatto compagnia per tutto il tempo della lettura.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso