Underground Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Home Improvement Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle103
4,7 su 5 stelle
Formato: Copertina rigida|Cambia
Prezzo:6,30 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 18 maggio 2012
Non c'è altro modo di leggere la Storia se non attraverso le vite degli uomini e delle donne che la portano scritta sulla pelle. Nei manuali di storia la Shoah non è mai abbastanza terribile, la ferocia non è mai abbastanza feroce, la speranza mai abbastanza forte. "Un giorno solo, tutta la vita" restituisce ferocia e speranza, brutalità e compassione con un'intensità tale da farti dire: "doveva essere proprio così".
0Commento|8 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 10 marzo 2012
un uomo e una donna si ritrovano alle nozze dei rispettivi nipoti: erano marito e moglie prima che la guerra li portasse alla deriva e facesse credere a ognuno di loro di aver perduto l'altro per sempre.
la cosa pazzesca è che questo inizio del romanzo nasce da una storia vera (così dice l'autrice in un video: [...]); ma se anche fosse frutto di invenzione, non m'importa! sarebbe comunque un'idea geniale, perché t'incolla subito alle pagine. dalla prima all'ultima, con il cuore in gola, in un crescendo di emozione.
profondo, intenso, poetico, commovente... l'ho già regalato e consigliato, e continuerò.
0Commento|20 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 25 giugno 2012
Una storia davvero intensa dove alla fine i sentimenti delle persone vincono sugli degli eventi storici tragici che sembrano all'inizio avere il sopravvento... si potrebbe dire che è l'Amore che vince su tutto, ma sarebbe troppo semplice come sintesi... in realtà a me è sembrato che il singolo sentimento, la singola vicenda personale si riappropri di ciò che una vicenda collettiva tragica aveva spezzato...
0Commento|3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 14 febbraio 2015
Se fossi un insegnante di scuola superiore includerei questo libro tra le letture obbligatorie.
E' una storia d'amore che ti lacera l'anima e rende vivi davanti agli occhi gli anni disperati del nazismo.
Ti chiedi costantemente: ma perché? Com'è potuto succedere? E poi: siamo sicuri che tutto questo sia davvero finito, oppure accade ancora oggi in altri luoghi del mondo, attraverso altre ideologie folli?
Chi nella propria vita ha provato il sentimento totalizzante dell'amore, può solo lontanamente immaginare cosa può significare doversi separare dall'amato mentre ti senti fuso con lui. Dividersi senza sapere se mai ritornerà l'unità, consapevoli che ti attende la disperazione e la morte durante la separazione.
E' qualcosa che va al di là della mia immaginazione, eppure questo libro consente, ha chi ha sufficiente sensibilità, di mettersi nei panni di chi ha vissuto realmente un tale strazio, perché questa storia si ispira alla realtà, e, mi domando, chi sa quante altre realtà ci sono state che noi non conosceremo mai.
Lettura, secondo me, consigliabile soprattutto ai giovani, perché la facciano propria e la meditino.
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 marzo 2012
romanzo bello,intenso,commovente. Ti trasporta indietro di 70 anni e ti fa entrare nell'atmosfera dell'epoca,nel cuore dei protagonisti.Consigliato a chiunque voglia imparare ancora qualcosa sulle persecuzioni degli ebrei e sui campi di concentramento,ma anche a chi ha voglia di tuffarsi in una storia d'amore che dura tutta la vita,che va aldila'della lontanza,aldila'della morte. Un libro che ti fa dire "vorrei non finisse mai!"
0Commento|12 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 1 marzo 2015
Ho comprato questo libro e l'ho lasciato per un po' a "decantare" nel kindle. Non convinta del tutto.
Poi come l'ho iniziato l'ho divorato.

La storia è intensa e non banale. Parla di amore; sullo sfondo la scenografia che tutti conosciamo dell'olocausto.
Ho amato come la scrittrice ha saputo rendere in parole certe sensazioni che tutti proviamo nella vita, ma spesso ci limitiamo a pensare che non si possano semplicemente descrivere:

"Cosi ti fa sentire il bacio dell'uomo che ami? Fuoco e fiamme, colore di porpora, indaco, rosso bluastro come il sangue nelle vene prima che incontri l'aria."

" Non possiamo lasciarci papa, mai, mai.
Lui annuisce. Vieni qui.
E, per un secondo, riesco a dimenticare il lercio, puzzolente, vuoto scheletro incavato che è mio padre. Siamo due fantasmi cuciti l'uno all'altra. Sono sua figlia e il cuore del mio papa batte contro il mio."

Una storia che racconta i diversi tipi di amore che possono contemporaneamente travolgerci, condizionare il nostro destino e cambiarci la vita. Il primo vero e unico amore, che è quello che ci portiamo fino al letto di morte e nei sogni della nostra vecchiaia, l'amore puro e viscerale per la famiglia, capace di farci fare sacrifici estremi, e quello razionale e controllato di quando i primi due non ci sono piu, ma devi comunque trovare un motivo per andare avanti, per poi scoprire che anche questo tipo di amore ha comunque qualcosa da lasciarci.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 dicembre 2012
Un libro che riconcilia con la lettura, se si è reduci da esperienze non esaltanti.
La storia d'amore serve come sfondo per raccontare la tragedia dell'olocausto, delle deportazioni, delle sofferenze inaudite subite nei campi di concentramento.
E' un racconto triste, la descrizione di una "non vita", quella dei prigionieri, che però per la maggior parte di loro significa "speranza", l'affrontare ogni giorno il dolore con dignità, aggrappandosi l'un l'altro ma soprattutto ai ricordi e alle passioni che sono motivazioni essenziali per sopravvivere.
I protagonisti, Lenka e Joseph, vengono divisi dopo il matrimonio e vivono esperienze diverse, entrambe drammatiche, ma la loro voglia di vita e di amore supera gli ostacoli e li rende forti, il destino a volte è crudele ma a volte concede una seconda possibilità, quando meno te l'aspetti.
Quali sono i segreti di questo libro che non vorresti finisse mai? L'amore che ti prende per mano dalla prima all'ultima pagina, la speranza che ci insegna a non cedere mai, il coraggio per saper sopportare anche i momenti più difficili, la dignità che non va mai persa, perché nessun essere umano può umiliare un altro essere umano.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 1 novembre 2012
Questo non è solo un racconto dell'orrore dell'olocausto e della crudeltà verso il popolo ebraico, è soprattutto la storia di un amore che nonnostante tanti anni di dolore, è rimasto vivo nel cuore dei due protagonisti, Lenka e Josef.
Scritto benissimo, piacevolissimo da leggere e con un finale aperto ai lettori.
Consigliato!!
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 22 agosto 2012
Davvero un bel romanzo... di quelli che per non fermarti cammini con il libro in mano! Avvincente, commovente, drammatico... mi sembrava eccessivamente romanzata solo un cosa, ma poi ho scoperto che è proprio quella la parte realmente accaduta di tutta la storia.
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 4 luglio 2013
Una bellissima storia d'amore nata prima della guerra e poi a causa di questa i due protagonisti si separano. Viene descritta la dura vita dei campi di concentramento. Alla fine i due protagonisti oramai anziani e si ritrovano. Lettura scorrevole. Lo consiglio!
0Commento|Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

5,87 €