Recensioni clienti


5 recensioni
5 stelle:
 (1)
4 stelle:
 (1)
3 stelle:
 (2)
2 stelle:
 (1)
1 stella:    (0)
 
 
 
 
 
Media recensioni
Condividi la tua opinione con altri clienti
Crea la tua recensione
 
 

La recensione favorevole più utile
La recensione critica più utile


1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Analisi approfondita del futuro del mondo
In questo Rampini spiega in modo approfondito come lo sviluppo dei Paesi emergenti stia
cambiando i rapporti fra gli Stati sia da un punto di vista economico che politico.
Pubblicato 16 mesi fa da Giancarlo Monticelli

versus
3.0 su 5 stelle AH PERO'
Un libro interessantissimo, colmo di informazioni e note giornalistiche, che ci consentono di avvicinarci a una realtà che troppo spesso abbiamo trascurato negli ultimi anni per dedicarci a fesserie senza alcuna importanza, finchè questa realtà non ci è venuta addosso. Anche se Rampini riconduce troppo spesso il tutto a una questione:...
Pubblicato 13 mesi fa da Nevio Campolongo


Prima le più utili | Prima le più nuove

1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
5.0 su 5 stelle Analisi approfondita del futuro del mondo, 30 dicembre 2012
Acquisto verificato Amazon (Cos'è?)
In questo Rampini spiega in modo approfondito come lo sviluppo dei Paesi emergenti stia
cambiando i rapporti fra gli Stati sia da un punto di vista economico che politico.
Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 
Questa recensione ti è stata utile?  No


3.0 su 5 stelle AH PERO', 7 marzo 2013
Acquisto verificato Amazon (Cos'è?)
Questa recensione è su: L'impero di Cindia (Piccola biblioteca oscar) (Formato Kindle)
Un libro interessantissimo, colmo di informazioni e note giornalistiche, che ci consentono di avvicinarci a una realtà che troppo spesso abbiamo trascurato negli ultimi anni per dedicarci a fesserie senza alcuna importanza, finchè questa realtà non ci è venuta addosso. Anche se Rampini riconduce troppo spesso il tutto a una questione: "socialdemocrazia sì- socialdemocrazia no" e copia quotidianamente gli articoli dal N.Y.T. paro paro, rimane comunque un libro che fa la sua figura.
Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 
Questa recensione ti è stata utile?  No


3.0 su 5 stelle interessante ma pieno di errori di stampa (e costa ben €6.99!!), 18 dicembre 2012
Acquisto verificato Amazon (Cos'è?)
Questa recensione è su: L'impero di Cindia (Piccola biblioteca oscar) (Formato Kindle)
Al di là dei contenuti dell'opera, senza dubbio interessanti e ben scritti, ho trovato molti errori di stampa, imperdonabili per un libro che già per essere in formato digitale è piuttosto costoso e che, oltretutto, non è nemmeno mio, visto che pagando ho acquisito un semplice diritto di lettura (ma Amazon potrebbe revocarlo a suo piacimento). Vergognoso.
Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 
Questa recensione ti è stata utile?  No


5 di 7 persone hanno trovato utile la seguente recensione
4.0 su 5 stelle Gran bel libro, 10 novembre 2011
Di 
Max (Italy) - Visualizza tutte le mie recensioni
(TOP 500 RECENSORE)   
Federico Rampini è un uomo che suscita sentimenti contrastanti. Nelle sue apparizioni televisive può sembrare un po' snob ed un po' troppo "cittadino del mondo". Ma qesta volta ha scritto un gran bel libro. Per carità, è un libro di divulgazione per il grande pubblico, quindi chi si aspettava analisi storiche, economiche e/o sociologiche di grande spessore rimarrà deluso. Tuttavia è un libro che riesce a fornire una visione d'insieme, una general overview delle due massime potenze emergenti: l'India e la Cina. Dell'India Rampini racconta le grandi disparità sociali, la divisione in caste che, seppur abolita, rimane una realtà nella quotidianità. Ma l'India è anche il paese delle università di eccellenza e delle società produttrici di software e di consulenza IT che stanno lentamente espandendosi nei paesi del primo mondo. Ed è questa la diversità tra l'India e la Cina: mentre la prima primeggia nei servizi, aiutata anche dalla conoscenza che a sua popolazione ha della lingua inglese, anche in conseguenza della trascorsa dominazione britannica, la seconda è il paese leader per il settore manufatturiero, con le conseguenze che sappiamo in termini di emorraggia di lavoro dai paesi occidentiali verso la Cina. L'autore copre brevemente anche la storia dell'India, dall'indipendenza dalla dominazione britannica, al periodo di Nehru, la figlia Indira che sarà vittima di tentazioni autoritarie con l'adozione dello stato di emergenza e le sospensioni delle garanzie democratiche per diciotto mesi a Rajiv Ghandi, leader tecnocrate che da un lato promosse la creazione di università ed istituti tecnologici, ma dall'altro cedette alle pressioni del fondamentalismo islamico. A questo proposito il libro copre anche le tensioni religiose che permangono in India ovvero la contrapposizione tra indù e musulmani, che ciclicamente sfociano in sanguinose rivolte. Per quanto riguarda la Cina l'autore ne racconta il rapidissimo sviluppo industriale degli ultimi anni, che ha avuto risvolti sia nel sovrasviluppo delle aree urbane che ha creato decine di città con milioni di abitanti ben difficili da governare che conseguenze disastrose per l'ambiente facendo della Cina uno dei paesi più inquinati del mondo. Rampini racconta delle imprese cinesi ultramoderne e di quelle in cui i lavoratori sono trattati come animali, ed anche delle fabbriche delle imprese italiane che sono state costrette a trasferire la produzione in Cina. Capitoli interessanti sono quelli relativi alla repressione ed al rinascente nazionalismo cinese, che tende a focalizzarsi contro lo storico vicino giapponese. Rampini dedica il capitolo finale al Giappone, ma si tratta solo di una toccata e fuga con qualche pagina dedicata alla storia nipponica degli ultime cento anni ed alle tentazioni revisionistiche di certa striografia giapponese. Poco spazio è dedicato invece al "decennio perduto" (gli anni novanta) dall'economia giapponese.
Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 
Questa recensione ti è stata utile?  No


1 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione
2.0 su 5 stelle La quantità (di libri scritti) si scontra con la qualità, 3 gennaio 2012
Questa recensione è su: L'impero di Cindia (Piccola biblioteca oscar) (Formato Kindle)
Un libro che ci aiuta a uscire dall'ignoranza che abbiamo dei vari fenomeni asiatici contemporanei, ma che resta in superficie, probabilemente perché l'autore non dispone di una conoscenza approffondita della teoria economica. E qui alla fin fine di economia si deve trattare.

Altra cosa, che mi trovo a ripetere in difesa dei clienti Amazon Italia: il sito di Amazon Italia non è all'altezza del suo alter ego USA. A parte opere classiche, non è possibile scegliere a ragion veduta libri di contenuto storico, economico, e teorico in genere, senza disporre on line perlomeno degli indici relativi, como correttamente viene proposto in Amazon USA.
Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 
Questa recensione ti è stata utile?  No


Prima le più utili | Prima le più nuove
ARRAY(0xa6d0f2f4)

Questo prodotto

L'impero di Cindia (Piccola biblioteca oscar)
EUR 6,99
Aggiungi alla Lista Desideri Visualizza le opzioni di acquisto