Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,21
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

2017 A.D. di [Q., Vera]
Annuncio applicazione Kindle

2017 A.D. Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 59 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,21

Lunghezza: 112 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

2017 A.D. è un romanzo ambientato in un futuro prossimo tutt'altro che roseo, dove quattro vicini di casa condividono ben più del solo pianerottolo.
Mister G., il Vecchio, la Bionda ed il Medico: questi i loro soprannomi.
In un mondo sottosopra e claustrofobico, nel quale ogni cosa non è ciò che sembra, un nomignolo non può che snellire la faticosa mansione quotidiana del mantenersi in vita.
Impresa davvero complicata quando è il caos a regnare.

Un thriller psicologico, irriverente, a tinte scure, in cui ogni piccolo tassello ha il compito di sorreggere ed alimentare il Puzzle dell'Alienazione.



Vera Q. è anche autrice di:

Il Patto
Nulla è più facile del complicarsi la vita. Eppure che senso ha vivere senza alcuna complicazione?
Il Patto racconta le vicissitudini di un uomo ordinario alle prese con unevento straordinario: assolvere un contratto stipulato con la Morte.
Ingarbugliato, già di per sé.
Rognoso, se a vestire i panni di quell'uomo c'è un prete: Don Pastorino.
Una storia di Coscienza. Una storia macchinosa, di sangue. Brutale.
E con l'unico cammino possibile: il più semplice.

Life
Per quanto transitoria, mutevole ed imprevedibile, chiamiamo "Vita" quell'insieme di momenti spesi nel tentare di comprenderla. Miserevole o piena che sia, poco importa: paghiamo costantemente un prezzo per ogni singolo respiro.
E questo, troppo spesso, ci distrae dal viverla.
Norman Sjöberg è un uomo soffocato dalla Vita che cerca di manipolare la propria esistenza architettando una spicciola rimonta.
Ma la Vita, a quanto pare, ha molta più inventiva di lui.

Life è un racconto efferato imperniato sulla definizione dell'Io.
L'utopia dell'affermazione, sogno ricorrente che, anche ad occhi aperti, può trasformarsi in incubo.

La croce
Quando si segna l'ubicazione di un tesoro su una mappa si annota una X.
Ma se è il Destino ad assegnarla, il Cammino diventa l'Incognita.
Miruna è madre, consacrata alla prole.
Amelia è madre, consacrata alla prole.
E in qualche modo, entrambe sono dipendenti da una sostanza.
Una dal sangue, l'altra dall'eroina.
La prima, a capo di un clan di Notturne, vampire, predatrici della razza umana.
La seconda, dedita alla fuga dal suo mondo lisergico.

La croce racconta il tortuoso percorso di due creature ai margini e della loro caccia al bene più prezioso: la Vita.
Uno scritto morboso, violento. La ricerca di una virgola da mettere sulla propria esistenza, laddove, invece, c'è un definitivo ed inestirpabile punto.

La bestia
Un racconto di morte, nel quale i terrori e le cicatrici che hanno segnato la storia d'ascesa del genere umano diventano parte delle vicissitudini quotidiane.
Enrichetta è una persona felice.
L'arconte K., altrettanto.
Ciò che li accomuna è l'inesorabile legge dell'evoluzione. Precetto che vede un solo vincitore nell'eterna lotta per la sopravvivenza.

L'Altro
Manuel Vignola è un uomo assorto nell'esplorazione del proprio io.
Con lui, ad affrontare questa inconsueta catarsi, una moglie distratta, due gemelle peperine e "L'Altro": un consulente alquanto stravagante.
Un diario di bordo dipinto di rosso.


Io sono morto
Un thriller surreale, una commedia nera che inizia dalla fine.
PierPaolo Fabbris, imprenditore cinquantenne, muore stroncato da un infarto e scoprirà, a sue spese, quanto può essere complicata la vita dopo il trapasso: certezze che si dissolvono per lasciare spazio a nuove strampalate realtà.

La scatola di cioccolatini di Silvia... (e di altre crudeltà)
Quattro romanzi brevi uniti dallo stesso filo conduttore e dalla medesima matrice: il degrado morale. Una raccolta noir condita da ironia, cinismo e sarcasmo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 349 KB
  • Lunghezza stampa: 112
  • Editore: Vera Q.; 1 edizione (7 marzo 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00BR2U5TQ
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 59 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #13.824 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.6 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Piccante, ironico e sorprendente (se c'è una cosa che apprezzo, questa è certamente l'originalità).
Scritto con cura e una notevole proprietà di linguaggio, il romanzo cattura subito l'attenzione del lettore.
Divertente e schietta, la vicenda scorre leggera, per poi chiudersi come una doccia fredda, acquisendo un notevole spessore psicologico.
Molto bello.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Se siete abituati alle insulse marmellate di parole tese a sfruttare le ultime mode letterarie sadomaso-vampiresche lo stile di Vera Q. vi spiazzerà totalmente.
Tratteggia le situazioni e i personaggi come un pittore, ma usa uno scudiscio intinto in colori vivaci al posto del pennello!
Nessuna sfumatura, solo vivida, essenziale e un pò cinica sapienza descrittiva.
Personaggi e situazioni appaiono alla fantasia del lettore con la velocità, coloritura e nitidezza di un video musicale, senza l'abuso di superlativi a cui ci stiamo assuefacendo.
E' uno stile che rende al massimo nei racconti brevi, certo. Gustosi, sorprendenti ed effimeri come un cioccolatino piccante.
Ero quindi molto curioso di leggere questo secondo lavoro nel format "romanzo breve".
Ecco, se prima erano cioccolatini ora siamo alla fetta di torta sacher. Gustosa, ma sempre piccante e golosa.
Il racconto intriga da subito, i personaggi lasciano perplessi nel modo esatto voluto dall'autrice. Attraversano la trama trasudando peccati e piccole miserie fino al finale che sa di ciliegiona sulla fetta di torta. Anche l'unico "difetto" è ascrivibile alla sfera dell'alta pasticceria... finisce troppo presto!
Provatelo e vi ritroverete ad attendere la prossima fetta con ansia!
Commento 8 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Germano Dalcielo RECENSORE TOP 500VOCE VINE il 2 aprile 2013
Formato: Formato Kindle
Questa seconda opera dell'autrice mi è piaciuta ancora di più rispetto al primo lavoro. L'ho trovata più matura, più curata e limata anche a livello di editing e forma.
Il tema pre-apocalittico è stemperato dall'ironia di cui tutto il testo è permeato. I 4 protagonisti sono ben sfaccettati dal punto di vista psicologico e non si può fare a meno di parteggiare per un paio di loro.
La torsione narrativa sul finale spiazza il lettore e lo lascia con tanto di naso, ma è un finale in cui i tasselli vanno tutti perfettamente al loro posto e il lettore si ritrova a rivisitare mentalmente gli indizi che erano stati disseminati qua e là nel corso della narrazione.
Ottima seconda prova, autrice da seguire.
Commento 10 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Vera Q l’ho scoperta per caso, di solito ogni tot mesi scarico una trentina di ebook che poi leggo durante i mesi successivi e sopratutto nei we e durante le vacanze.

Mi piacciono i noir e i thriller, quindi cercando ho trovato un paio di suoi eb, li ho scaricati come se ne scaricano tanti, questo non è stato il primo ma il terzo, avevo letto io sono morto e la scatola dei cioccolatini di Silvia (stupendo), 2017 A.D. mi è piaciuto tantissimo dopo la scatola dei…è il mio preferito, non è importante ciò che è successo ma ciò che succederà.

Il finale non è il classico consolatorio… ma ti riporta allo status quo.

Un’altra cosa importante in questo libro è il punto di vista di chi racconta la storia…chi è? è lui è lei? sono loro?

All’inizio un po’ mi sono immedesimata nei personaggi, più che altro a ciò che c’era intorno, pensavo beh si prima o poi succederà e solo alcune persone potranno….poi scopri che…beh non posso dire molto leggetelo è fantastico.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Leggere noir e thriller non è il mio solito, non sono generi che prediligo, trovo che la vita reale ne sia già abbastanza satura e che cercarne pure nella finzione, per puro spirito ludico, rasenti quasi l'aberrazione, una sorta di masochismo perverso, anche se ritengo che offrano il giusto spazio virtuale al loro "naturale esistere" nell'attesa che prima o poi questo spazio diventi l'unico spazio in cui avranno cittadinanza.

Premesso ciò non posso dire che questo libro non mi sia piaciuto, anzi: stile, humor, personaggi, intreccio e finale sono eccezionali.

Ho intitolato questa recensione "Naturalmente cattivi" perché leggendo il romanzo, ma man che si delineavano i personaggi, nella loro agghiacciante "normalità" in cui spesso ci viene più facile scorgere gli altri, che non noi stessi, e nella mia pressoché totale ignoranza su altri libri di questo genere che mi offrissero agganci e termini di paragone, mi tornava spesso alla mente il libro di Frans de Waal "Naturalmente buoni. Il bene e il male nell'uomo e in altri animali", il libro di un etologo, dove si smitizza che alcune caratteristiche "auto-nobilitanti" oltreché autoreferenziali, quali altruismo, compassione, gentilezza etc.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover