Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Absence: Il gioco dei quattro di [Panzuti, Chiara]
Annuncio applicazione Kindle

Absence: Il gioco dei quattro Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 27 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99

Lunghezza: 335 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri.
Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre?
La sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento.
Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso e apparentemente folle, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13′07″S 78°30′35″W, le coordinate per tornare a vedere.
Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.
Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono.
Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci?
Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità?
Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi.
Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 841 KB
  • Lunghezza stampa: 382
  • Editore: Fazi Editore (1 giugno 2017)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B0727Y58SM
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 27 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #5.851 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.6 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Questa storia mi è piaciuta moltissimo e, dopo aver parlato con l'autrice, ho apprezzato e compreso molto meglio anche gli aspetti che non mi avevano convinta al cento per cento.
I protagonisti sono quattro, ma la voce narrante è quella di Faith, la prima che conosciamo e l'unica a mantenere un filo conduttore per tutta la storia. Tutti e quattro hanno personalità e caratteri differenti tra loro ma che, in qualche modo, si compensano. Si evince chiaramente il senso metaforico della tematica centrale, quella dell'invisibilità. Questi ragazzi, da un giorno all'altro, vengono completamente esclusi dalle loro vite e nessuno ha memoria della loro esistenza.. ma, in fondo, quante persone sono invisibili anche nella vita reale, pur non essendolo nel senso letterale del termine? Il rischio di creare un romanzo irreale e assurdo era molto alto, ma l'autrice è riuscita sempre a mantenere i personaggi e le situazioni ancorate alla realtà. Ho apprezzato moltissimo la prosa della Panzuti, descrittiva al punto giusto e molto coinvolgente. L'epilogo non è di quelli che lasciano l'amaro in bocca, ma sono comunque curiosissima di sapere cosa accadrà adesso e come l'autrice sceglierà di portare avanti la storia. La copertina mi fa impazzire, letteralmente.
Possiamo considerare 'Absence' come una ventata d'aria fresca, in un genere ormai al collasso di storie uguali e poco originali. Promosso a pieni voti!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Si può essere in difficoltà nello scrivere una recensione di un libro che ti ha colpito particolarmente? Assolutamente sì perché è esattamente lo stato in cui mi trovo in questo momento, vorrei dire cento cose e mi sembrano tutte banali a confronto della complessità e della bellezza di Absence.

La storia creata da Chiara mi ha travolto come un treno in corsa, sono bastati i quattro prologhi dei protagonisti, disponibili gratuitamente per tutti, per farmi immergere completamente all’interno di questo “gioco dei quattro”.

Protagonista assoluta, e voce narrante, è Faith una ragazza di sedici anni che si è appena trasferita a Londra con la madre in dolce attesa. Faith racconta del bellissimo rapporto con la madre e fa capire chiaramente che a volte i ruoli tra loro si invertono. Nei suoi sedici anni di vita ha dovuto fare diversi traslochi per scelta dell’unico genitore che ha accanto e non è mai riuscita a stabilire rapporti veri e duraturi.

La filastrocca che canta alla sorellina nel grembo materno sembra un presagio di cattiva sorte e ritorna sovente durante la narrazione, insinuandosi nella mente del lettore.

Nell’erba alta c’è un nascondiglio.

Un buco nero nero, come la pece.

È in quel buco tu ti nascondi.

Protetta dall’erba, il mondo non ti vede.

Il mondo ti ha perso,

il mondo non ti vede…

Jared è un ragazzo di diciannove anni la cui unica famiglia è rappresentata dal fratellino minore, Tommy, dodici anni e una vera testa calda che Jared cerca in ogni modo di arginare, rimediando ai guai che combina.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Eccomi pronta a parlarvi di un libro che mi ha colpito subito in modo particolare, tralasciando la copertina che secondo me è spettacolare e rappresenta un cuore che svanisce, la trama è la parte che ha catturato la mia attenzione per la sua particolarità.
“Absence, il gioco dei quattro” è il primo capitolo di una trilogia che promette molto bene. Le vicende si svolgono in età contemporanea e si parte dalla mia adorata Londra. La storia si apre con un capitolo per ogni protagonista che, secondo il proprio punto di vista, ci racconta l’istante esatto in cui è diventato invisibile agli occhi del mondo ed è scomparso dai ricordi dei propri cari. Così scopriamo come Faith, Jasper, Christabel e Scott hanno smesso di esistere: sono stati cancellati i loro account sui social, i loro cellulari disattivati, per il mondo intero è come se non fossero mai esistiti e iniziano a svanire. Dopodichè la narrazione è affidata completamente al punto di vista di Faith che ci accompagna per ventotto capitoli. Il racconto si conclude così come era iniziato, coi quattro diversi punti di vista, in cui ogni personaggio esterna i propri sentimenti e le sensazioni che riguardano l’aver preso coscienza della propria situazione. Arrivati a questo punto, noterete già un’evoluzione importante dei personaggi, che non potrà che accentuarsi nei romanzi successivi.

Se il mondo non ti vede come puoi farne parte?

Si può davvero sparire così, da un momento all’altro senza addii o saluti. Si può davvero sparire così?
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Recensione presente sul blog LEGGERE ROMANTICAMENTE

Absence è un romanzo young adult dalle tinte fantasy ma con un significato profondo.
I primi quattro capitoli del libro, così come quelli conclusivi sono scritti dal punto di vista dei quattro protagonisti che si incontreranno e faranno squadra nel corso del romanzo, per il resto la narrazione è totalmente affidata alla sedicenne protagonista Faith.
Cosa hanno in comune questi quattro ragazzi che non si erano mai visti prima? Tutti loro si trovavano a Londra, ognuno immerso nella propria vita, quando da un momento all'altro e senza nessuna spiegazione, si sono ritrovati invisibili. Nel vero senso della parola. Nessuno li vede e nessuno li sente, inoltre, insieme a loro sono scomparse tutte le loro cose e ricordi, come se non fossero mai realmente esistiti.
Un uomo vestito di nero, l'unico in grado di vederli a quanto pare, un paio di oggetti e un messaggio con delle coordinate sono tutti gli indizi che hanno a disposizione per iniziare a capire cosa sta succedendo. Ma devono fare attenzione, perché i pericoli sono sempre in agguato, ed altri invisibili come loro faranno di tutto per mettergli i bastoni tra le ruote.
Non fatevi scoraggiare se l'inizio del romanzo vi pare un po' troppo lento e angosciante, finché i quattro ragazzi non iniziano ad interagire tra di loro la lettura va un pochino a rilento, soffermandosi particolarmente sul loro stato emotivo attuale. Ma chi non andrebbe in panico se così su due piedi diventasse invisibile? Probabilmente nessuno.
Dal momento in cui iniziano a trovarsi, le cose cambiano, aumentando così anche il ritmo della lettura.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover