Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 2,99

Risparmia EUR 9,48 (76%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Adela: omnia vincit amor di [Cibotti, Anna]
Annuncio applicazione Kindle

Adela: omnia vincit amor Formato Kindle

4.3 su 5 stelle 9 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 2,99

Lunghezza: 166 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Storia d'amore e morte diviso in tre capitoli storici. 2014 - 548- e futuro senza data.
Romanzo gotico, surreale, fantascientifico, nella cui trama Adela è la protagonista di eventi straordinari e misteriosi all'ombra della magnifica Basilica di S. Vitale a Ravenna, chiesa che sarà l'emblema di un fatale destino.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 390 KB
  • Lunghezza stampa: 166
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01AGZKB9S
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle 9 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #170.199 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.3 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Uno dei primi consigli che riceve un autore emergente è di dare molta importanza all'incipit del proprio romanzo. Non so se Anna Cibotti abbia seguito questo suggerimento, ma so per certo che l'incipit di “Adela” si presenta molto accattivante. Un po' lugubre, in verità, essendo ambientato in un cimitero, ma di certo predispone alla lettura con una crescente curiosità.
Chi mai potrà essere quell'uomo strampalato, che il mite guardiano Egisto scova disteso a terra, immobile, tra le tombe? E quest'ultimo, da quale strana turbe mentale può essere affetto se sostiene di dover cercare il luogo di sepoltura della sua amata, morta nell'anno 543? Dice che si chiamava Adela e, dunque, quale importanza potrà avere questo personaggio per conferire il titolo al romanzo stesso?
Poi alla fine scopri che alla base di tutto c'è una grande storia d'Amore, sì, proprio quello con la lettera “A” maiuscola.
“Qualcosa, al di là della conoscenza reciproca, li aveva coinvolti in quell'attrazione fatale che il corpo aveva suggellato, ma che la mente aveva sublimato rendendola indissolubile”.
Quel sentimento che, se puro, vince su ogni cosa, persino sul tempo e sulla morte. Ecco perché, anche se l'esordio ci presenta Adela come defunta, è poi comunque lei, con la sua storia triste e forte che principalmente ci coinvolge ed emoziona. Ed ecco anche perché la narrazione si stempera in tre livelli temporali: il passato dell'anno 500, il presente e un futuro non ben precisato, ma lontano e apocalittico.
Detto questo, non si creda che il libro scritto da Anna Cibotti sia catalogabile come romance, no di certo, non è soltanto questo.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un romanzo inusuale, imprevedibile. Prende per mano portando in una Ravenna antica, tutta da godere e scoprire. La svolta finale lascia perplessi e si vorrebbe che il romanzo non finisse mai.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Nessuno RECENSORE TOP 1000 il 20 marzo 2016
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo nuovo, breve romanzo (o novella?) di Anna Cibotti regala al lettore un vago senso di nostalgia, una nostalgia buona e giusta, quella che dona alle cose del passato un aspetto migliore di quanto avevano in realtà. E' una storia d'amore, semplice eppure complessa, giocata su diversi piani temporali (passato, presente, futuro) e ambientata in una Ravenna (luogo che l'autrice, evidentemente, conosce molto bene) che fa perfettamente da cesellata cornice e solido palcoscenico a una trama intimistica, quasi rarefatta, ma che tuttavia non rinuncia a qualche colpo di scena, soprattutto nella seconda parte della storia. La prosa della Cibotti è lieve, semplice nel senso positivo del termine, capace di poetici momenti descrittivi e improvvise scudisciate introspettive.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
E poi si arriva all’ultima pagina e un po’ di malinconia mista a speranza sfiora questo intenso e delicato romanzo. Una storia d’amore che riporta alla consapevolezza dell’eternità del sentimento, quando la morte non separa, ma attende un nuovo ritorno. “Dove tu sei, lì io sarò”
Ambientata su più periodi nella Ravenna di oggi, ieri e forse, mi auguro davvero di no, di domani. Si tracciano i destini di questi due giovani che la vita ha unito e separato tragicamente. Una dolce e antica storia d’amore sbocciata e sfiorita nel tempo di un battito. La penna garbata dell’autrice, unisce tre epoche, tre realtà cosi differenti, portando il lettore a immedesimarsi nel periodo storico trattato e ahime a riflettere su un futuro non roseo che forse ci attende.
L’autrice descrive con delicatezza la semplicità del sentimento che appartiene ai primi amori, facendo sì, che il lettore viva appieno quella sensazione di perdita, di ricerca che il giovane Mariano affronta con passione e senso di colpa. Passando la sua vita a ritrovar le spoglie della sua amata, per render degna sepoltura a un corpo profanato, forse proprio dal suo egoistico amore. L’amore può indurre anche a uccidere? Chi avrà deciso il destino della bella Adela? Chi avrà spezzato questo fiore appena colto, portando la sua anima a vagar per secoli?
“Morta sono, eppure vivo per amore” spinta da questa forza, quest’anima ribelle troverà il modo per ricongiungersi al suo amato?
In questo romanzo velato dal mistero di un tragico destino, il lettore potrà comprendere il valore della speranza. La resa non è partecipe in queste pagine!
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
L’idea trainante del romanzo è l’amore che sboccia tra i due giovani e che vince su tutto e tutti. In realtà il finale è molto aperto e lascia interdetto il lettore. La prima parte attira come una calamita e le prime pagine me le sono gustate come un buon bicchiere di vino. La seconda parte è molto interessante: narra quanto accaduto in passato e ha una improvvisa fiammata. Ho osservato l’unica recensione su amazon e si, credo che la scrittrice sia riuscita maggiormente a coinvolgere il lettore nella parte storica riguardante il passato e il presente che non in quella del futuro che ho trovato un po’ macchinosa. Mi ha lasciato perplesso il fatto che Adela per risorgere abbia dovuto “rubare” il corpo della Adela del futuro lasciando la sola disperazione nelle mani dei genitori . Questo evidenzia in chi legge che la protagonista non è un personaggio completamente positivo. Le traduzioni dei termini latini li avrei inseriti a piè pagina e non di seguito ai termini latini stessi. Il romanzo è comunque curatissimo, e si percepisce a livello epidermico l’impegno e la passione che l'autrice ha scatenato nel crearlo.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria