Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Arma Infero: Il Mastro di Forgia di [Carta, Fabio]
Annuncio applicazione Kindle

Arma Infero: Il Mastro di Forgia Formato Kindle

3.4 su 5 stelle 13 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 11 mag 2015
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,99

Lunghezza: 693 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

"E ora, fratelli, lasciate che vi narri di quei tempi, in cui le nuvole correvano rapide sopra gli aspri calanchi e di quando Lakon combatté per noi".Su Muareb, un remoto pianeta anticamente colonizzato dall'uomo, langue una civiltà che piange sulle ceneri e le macerie di un devastante conflitto. Tra questi v'è Karan, vecchio e malato, che narra in prima persona della sua gioventù, della sua amicizia con colui che fu condottiero, martire e spietato boia in quella guerra apocalittica. Costui è Lakon. Emerso misteriosamente da un passato mitico e distorto, piomba dal cielo, alieno ed estraneo, sulle terre della Falange, il brutale popolo che lo accoglie e che lo forgia prima come schiavo, poi servo e tecnico di guerra, ossia "mastro di forgia", e infine guerriero, cavaliere di zodion, gli arcani veicoli viventi delle milizie coloniali. Ed è subito guerra, giacché l'ascesa di Lakon è il prodromo proprio di quel grande conflitto i cui eventi lui è destinato a cavalcare, verso l'inevitabile distruzione che su tutto incombe.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 3654 KB
  • Lunghezza stampa: 693
  • Editore: Inspired Digital Publishing (11 maggio 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00XIX71Q2
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.4 su 5 stelle 13 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #52.400 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di ProK il 3 dicembre 2016
Acquisto verificato
L'idea non è male peccato che l'autore si perda spesso in minuziose descrizioni dei veicoli presenti nel romanzo. Viene utilizzato un linguaggio alto che mi ha costretto a cercare parecchi vocaboli nel dizionario. Il che non è totalmente un male, imparare qualche vocabolo non ha mai fatto male a nessuno! peccato che appesantisca molto la lettura.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Difficile arrivarne in fondo, la scrittura e' di maniera, pomposa, autoreferenziale, inutile a far meglio gradire il romanzo.
La storia avrebbe guadagnato da qualcosa di piu' svelto e leggero per essere intrigante, evitando il linguaggio medioevaleggiante con digressioni chilometriche pseudoscientifiche da saltare volentieri a pie' pari.
Difficile trattare quella che sembrerebbe science fiction con un linguaggio che anche per un fantasy sarebbe pesante.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Chi mi conosce lo sa: la fantascienza non è assolutamente il mio genere e tendo ad evitarlo come la peste.
PERO' eccomi qui a dirvi la mia opinione in merito questo libro...
Arma Infero è un romanzo ambizioso. Lo si capisce fin dalle prime righe in cui l'autore ci introduce Muareb, pianeta morente e devastato dalle guerre, colonizzato dall'uomo in un lontano passato.
Carta nella composizione di quest'opera voluminosa, crea un'audace sintesi di generi e riferimenti bibliografici.
Difficile non pensare a Dune di Frank Herbert quando si pensa all'impianto generale dell'opera. Così come si scorgono riferimenti al Signore degli Anelli, basti pensare al nome di Luthien la donna amata dal protagonista Karan.
Il tutto miscelato all'ideale cavalleresco che richiama alla memoria i versi del Proemio dell'Orlando Furioso "Le donne, i cavalier, l'arme, l'amore".
La trama è ben delineata e per nulla scontata, grazie anche all'ottimo lavoro di elaborazione dei personaggi, ognuno dei quali sembra circondato da un alone di mistero (Lakon in particolare), catturando l'attenzione del lettore.
Una nota dolente a mio avviso è la scrittura.
Si nota fin da subito la tendenza all'uso di termini pomposi, rendendo la lettura un po' complicata e a volte lenta.
I primi capitoli del libro risultano particolarmente macchinosi e tendono a disorientare il lettore; soprattutto il capitolo dedicato interamente alla descrizione tecnico-scientifica degli zodion (possenti cavalcature da guerra), in cui sembra davvero esagerato.
Fortunatamente la scorrevolezza e in generale il ritmo della scrittura, migliora col passare delle pagine, catturando l'attenzione con efficacia crescente.
Ulteriori informazioni ›
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Anche quando non si scrivono vere e proprie recensioni, anche quando si riconosce con sincerità di non avere lo spessore per poter fare la critica dell'altrui letteratura, come nel mio caso, capita di fare fatica quando arriva il momento di mettere nero su bianco cosa si è provato leggendo un testo, come lo si è percepito e in qualche modo giudicato.

Questa per me è una di quelle volte. Il problema non è tanto dare una valutazione positiva o negativa. Se il libro non mi fosse piaciuto affatto sarebbe facile spiegarlo. Allo stesso modo se mi avesse entusiasmato non avrei avuto problemi a descrivere quello che ho provato.

In questo caso però la lunga lettura del romanzo (circa settecento pagine) ha suscitato in me sentimenti contrastanti. Diventa dunque arduo raccontare quello che penso in maniera pulita e lineare. Ma via, proviamoci.

Non vi farò una descrizione dettagliata della storia, solo qualche accenno per capire in che tipo di struttura narrativa e contesto siamo immersi.

Ci troviamo direi nel futuro, su un lontano pianeta, Muareb, piuttosto ostile e comunque adatto alla vita umana con qualche accortezza. Gli uomini che vi vivono sono discendenti di colonizzatori e in qualche modo decaduti, con una commistione di tecnologie antiche e moderne, le ultime in qualche modo meno progredite delle prime. In ogni caso, pur se la società che ospita la narrazione risulta organizzata in schemi sociali che potrei definire medioevali, con molte parti e fazioni, ci sono altre numerose differenze che la rendono più moderna e variabile.

La storia è tutta vista, anzi raccontata, da uno dei protagonisti, Karan, ormai anziano.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Gli eventi raccontati ne Il Mastro di Forgia si svolgono su Muareb, un pianeta ostile e desertico, colonizzato tempo addietro da uomini venuti dalle stelle. Col passare del tempo però le nuove generazioni hanno dimenticato il loro retaggio, e sopravvivono grazie a tecnologie recuperate e uomini di scienza con appena le conoscenze per farle funzionare.
Scienziati come Karan, giovane Maniscalco, il cui destino si intreccerà presto con quello di Lakon, un misterioso quanto peculiare straniero... Il Mastro di Forgia è un romanzo di fantascienza, che pesca sapientemente dagli ideali cavallereschi dei tempi andati. Un misto di tecnologia ed onore che non manca di rapire il lettore più caparbio.
Si, perchè questo romanzo è interessante, ma è anche vero che si tratta di un'opera di difficile lettura, se non si è abituati all'abbondante uso che l'autore fa di terminologie specifiche, in un misto tra il linguaggio aulico e quello scientifico. Ma il lettore che avrà la pazienza di leggere e, conseguentemente, di abituarsi a tale stile, sarà ricompensato da una storia interessante e profonda, articolata in più parti, che vi catturerà in tutta la sua mole.
Appare infatti chiaro fin dalle prime cento pagine che la storia raccontata da Fabio Carta contenga ben più di quanto si possa condensare in un solo volume, tanti e tali sono i misteri che l'autore ci presenta.

Personalmente ho trovato davvero difficile abituarmi al ricchissimo dizionario utilizzato dall'autore, e leggendo principalmente nelle pause di lavoro, ho avuto inizialmente l'impressione che completare la lettura de Il Mastro di Forgia avrebbe richiesto un tempo lunghissimo, ed uno sforzo immane.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover