Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99

Risparmia EUR 7,01 (50%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

ROOM (Stanza, Letto, Armadio, Specchio) (Scrittori italiani e stranieri) di [Donoghue, Emma]
Annuncio applicazione Kindle

ROOM (Stanza, Letto, Armadio, Specchio) (Scrittori italiani e stranieri) Formato Kindle

4.3 su 5 stelle 29 recensioni clienti

Visualizza tutti i 3 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 16,58

Lunghezza: 339 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a ROOM (Stanza, Letto, Armadio, Specchio) (Scrittori italiani e stranieri)

Descrizione prodotto

Sinossi

Jack ha cinque anni e la Stanza è l'unico mondo che conosce. È in quel luogo chiuso all'esterno che è nato e cresciuto, è lì che vive con Ma', senza esserne mai uscito. Con Ma' impara, legge, mangia, dorme, gioca. I suoi compagni sono gli oggetti contenuti nella Stanza, si chiamano Letto, Specchio, Piumone, Labirinto. Di notte a volte Ma' lo chiude dentro Armadio e spera che lui dorma quando Old Nick viene a farle visita.
La Stanza è la casa di Jack, ma per Ma' è la prigione dove Old Nick la tiene rinchiusa da sette anni. Grazie al suo amore e alla sua determinazione, Ma' ha creato per Jack una straordinaria possibilità di vita, gli ha costruito intorno un mondo forse migliore del nostro. Per lui non esiste altra realtà, e quella che filtra dalla Tv non esiste davvero. Però Ma' sa che non potrà mai essere abbastanza, né per lei né per Jack. E così escogita un piano per fuggire, contando sul coraggio di quel bambino un po' speciale, e su una buona dose di fortuna. Ma non sa quanto sarà difficile il passaggio da quell'universo chiuso al mondo là fuori... Raccontata attraverso gli occhi, e la lingua, di Jack, Stanza, Letto, Armadio, Specchio è una storia che fin dalle prime pagine fuga il sospetto del paradosso o dell'assurdo e acquista una straordinaria forza vitale. Un romanzo che avvolge interamente il lettore in un intenso, ricco, emozionante rapporto madrefiglio, quale non si era mai visto nella narrativa contemporanea.
"La scrittura di Emma Donoghue" ha detto un'amata scrittrice come Audrey Niffenegger, "è una superba alchimia che sa trasformare l'innocenza in orrore, e l'orrore in tenerezza. Un libro da leggere tutto d'un fiato. Quando è finito, alzi la testa e il mondo sembra sempre lo stesso, ma tu sei irrimediabilmente diverso."

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1061 KB
  • Lunghezza stampa: 339
  • Editore: MONDADORI (15 febbraio 2011)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B005SZ7QIG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle 29 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #27.610 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il libro è tratto da una storia vera anche se inventato e riadattano in gran parte in quanto i protagonisti della terribile storia reale non hanno mai voluto raccontare nel dettaglio i fatti.

Un libro che fa riflettere sui lati più oscuri del genere umano e chiedersi come sia possibile che accadano davvero cose simili.

Nonostante la storia sia terribile è raccontato con dolcezza soffermandosi sull'amore di una madre per il proprio figlio.

Consiglio anche la visione del film, veramente ben fatto che ha portato l'oscar alla protagonista principale.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Lettura piacevole ma mi aspettavo qualcosa di più, la versione cinematografica invece è stata sorprendente. 5 stelle per quanto riguarda la consegna, arrivato nuovo e puntuale.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Recensione di Nerina:

Non mi piacciono le storie troppo dolorose, o meglio, ho sempre paura che la narrazione diventi morbosa e vischiosa, poco filtrata dall’invenzione che ritengo meno pesante. Ci sono scrittori di cui mi fido perché il loro sguardo mi permette di calarmi nei posti più oscuri senza pentirmi di averlo fatto, ma Emma Donoghue era una sconosciuta per me. È anche difficile che mi piacciano i casi letterari e questo, a suo tempo, lo è stato. Ciò che mi ha convinta alla lettura di questo libro è stato il titolo italiano (ebbene sì, per una volta lo preferisco all’originale Room): Stanza, letto, armadio, specchio. Parole comuni che mi ricordavano una filastrocca, oggetti familiari, rassicuranti rimandi alla semplicità della vita di casa. Ma che magari nel buio possono diventare cose paurose. Penso che, quando non è fatto per pura spettacolarizzazione, lo sguardo sui bambini sia molto più interessante di quello che mette in scena gli adulti, soprattutto in certe trame. Di sicuro la prigionia di un’adulta non mi avrebbe spinta a leggere il romanzo, ma immaginare come la mente di un bambino potesse reagire alla vita rinchiusa in quattro pareti – tutta la sua vita – è stata la seconda molla che mi ha convinta ad aprire il libro. Perché avere il privilegio di assistere ai ragionamenti infantili è uno degli spettacoli più belli che ci siano. Adoro il funzionamento della mente dei bambini, la capacità di costruire significati con curiosità, similitudini egocentriche, fantasia e ingenuità.
Ulteriori informazioni ›
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
. Ero consapevole di avere di fronte una storia non facile, difficile da digerire e pungente come uno spillo che ti punzecchia il cuore. Quando si parla di fatti di cronaca, c’è sempre la parte emotiva che prende il sopravvento e l’incapacità di scindere la potenzialità dell’autore con la storia raccontata. So che da questo romanzo è stato tratto un film che ha riscosso un grande successo, ma preferisco sempre prima leggere l’idea di partenza e dopo gustarmi la trasposizione cinematografica.
Non so bene come iniziare questa recensione perchè mi sento in “difetto”. Lo so che leggere è soggettivo e ogni lettore non potrà apprezzare allo stesso modo tutti i libri, ma in questo caso ho la sensazione di essere una voce fuori dal coro. Non mi capita così spesso, soprattutto con la narrativa, ma quando capita mi domando sempre “l’ho letto al momento giusto?”. Sì, non ho altre risposte da darmi, perchè con questo libro non cambierebbe mai il risultato finale.
Premetto con il dire che la storia aveva tutto il potenziale per diventare un romanzo INDIMENTICABILE, e forse l’autrice stessa ha scelto un’altra strada, che io non condivido, per arrivare più facilmente al cuore del lettore. Affidare questa storia, così dura, così crudele, alla voce di un bambino d cinque, non l’ho trovata la scelta più brillante e più corretta. Come può un bambino così piccolo raccontarti tutte quello che ha vissuto, anche perchè lui realmente non lo “vive”, ma è sua madre quella che è stata presa in ostaggio ed è sua madre quella che ogni notte deve accontentare il bisogno fisico del suo aguzzino.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di sonia serra il 19 aprile 2016
Formato: Formato Kindle
Un libro sorprendente che fa riflettere.
La genialitá dell'autrice é stata quella di narrare le vicende dal punto di vista di Jack, un bimbo di 5 anni che nella stanza ha tutto il suo mondo. Lui non sa che fuori c'é un mondo vero, simile a quello che vede durante la sua oretta di tv.
Attraverso i suoi occhi e le sue parole una situazione angosciante e straziante viene tinta di innocenza e semplicità.
L'inizio del libro l'ho trovato un po' lento e ripetitivo, ma
alla fine ho dedotto che per far capire al lettore l'angoscia degli avvenimenti e della storia, non sarebbe potuto essere altrimenti. Una storia di prigionia, angoscia, sofferenza, amore e poi libertà che vale la pena leggere. Io sono curiosa di guardare la pellicola per vedere e valutate il risultato della trasposizione sul grande schermo.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover