Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 7,99

Risparmia EUR 1,01 (11%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Bianca come il latte, rossa come il sangue (Scrittori italiani e stranieri) di [D'Avenia, Alessandro]
Annuncio applicazione Kindle

Bianca come il latte, rossa come il sangue (Scrittori italiani e stranieri) Formato Kindle

4.1 su 5 stelle 258 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 7,99
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 21,40 EUR 9,50

Lunghezza: 254 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a Bianca come il latte, rossa come il sangue (Scrittori italiani e stranieri)

Descrizione prodotto

Recensione

D’Avenia. Un amore di liceo per l’esordio del professore che evoca l’«Attimo fuggente». Il più bel colore si chiama Beatrice

Bruno Quaranta, Tuttolibri - La Stampa

Alessandro D’Avenia. Il suo girotondo di qua della linea d’ombra, Bianca come il latte, rossa come il sangue, fagociterebbe una storia autentica, e tragica. Sarà, non sarà. E, se mai fosse, dove lo sfregio? Beatrice, la fanciulla regina di questa love story ora à point ora oltremodo giulebbosa, è onorata di cure supreme che evocano il capolavoro di Battiato «(Ti salverò da ogni malinconia, perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te»). No, oscillando tra un colore e l’altro (è una teoria dei colori il nostro viaggio sentimentale, quando è «sentimentale»), non s’incontra il cantautore siciliano. Ma, da De Gregori a Vasco, la colonna sonora naturalmente è ampia. Non respiriamo forse l’aria liceale? Alessandro D’Avenia, trentadue anni, fra i kaloi kai agathoi - la fotografia nel risvolto di copertina -, professore di Lettere, nonché sceneggiatore (seguirà le orme di Moccia?, ma la sua trama non ha una vis, un’allure così «cinematografica»), ritorna adolescente o capta l’adolescente come ci si aspetterebbe da chi è in cattedra. Nel suo «diario» si rivela una sorta di Fregoli. Ora nei panni del Sognatore, il supplente maieutico di storia e filosofia, ora nei jeans di Leo («Non so rimanere in silenzio o da solo, che è lo stesso. Mi viene un dolore poco sopra la pancia o dentro la pancia, non l’ho mai capito, da costringermi a inforcare il mio bat-cinquantino... e girare a caso fissando negli occhi le ragazze che incontro per sapere che non sono solo»). Solo i nostri sogni non saranno mai umiliati, batte e ribatte il Supplente, che dimostrerà di esistere, di avere «una vita reale fuori da scuola», a differenza dei suoi colleghi. Un eco di Attimo fuggente o, meglio, un seme che saprà scalfire l’atonia della futura classe dirigente (perché «il classico ti apre la mente, ti dà orizzonti, ti struttura il pensiero, ti rende elastico...»). Il sogno di Leo ha i capelli rossi di Beatrice, la ragazza della classe accanto, malata di leucemia, corteggiata tessendo un filo stilnovista. Tra sguardi che dovrebbero ammaliare, sms che dovrebbero arrivare, lettere che non riescono a trovare l’indirizzo della destinataria, generose donazioni di sangue, consenzienti (egli è un minorenne) i genitori, di esemplare sensibilità, pur non abdicando al ruolo, da stropicciarsi gli occhi... Scende e sale e ridiscende le scale cromatiche della vita, Leo-D’Avenia. La paura è bianca, il coraggio è rosso, gli amici veri sono azzurri... Via via «scontando» o assaporando la tavolozza toccatagli in sorte, toccata in sorte a ciascuno di noi, dove l’abbraccio funesto e l’abbraccio splendido esitano a lungo prima di riconoscersi reciprocamente. Perché se la maturità è tutto, ostico è raggiungerla: «Ma non era uomo; e molto tempo infelice sarebbe passato prima che lo fosse», l’Agostino moraviano e gli Agostini di ogni liceo. Un romanzo, Bianca come il latte, rossa come il sangue? Di canzone in Google («...scrivo due parole: morte e Dio. Insieme. Mi esce la pagina di un filosofo di nome Nietzsche, che ha detto che Dio è morto. E questo lo sapevamo già: sulla croce»); di scarpe da tennis in piercing, di Coca gigante in Fred Perry, sembra di stare in un fumetto (il palcoscenico della vita apparente) o in un una sala d’attesa, nella casa colma di stanze che è la pre-letteratura, dove la parola indugia nel temperamatite, non ancora idonea a reggere l’urto del mondo. Forse il bianco qui prevale. Forse. Ma siamo solo al primo giorno di scuola.

Sinossi

Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori "una specie protetta che speri si estingua definitivamente". Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno.
Leo sente in sé la forza di un leone, ma c'è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l'assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell'amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l'ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.
Bianca come il latte, rossa come il sangue non è solo un romanzo di formazione, non è solo il racconto di un anno di scuola, è un testo coraggioso che, attraverso il monologo di Leo - ora scanzonato e brillante, ora più intimo e tormentato -, racconta cosa succede nel momento in cui nella vita di un adolescente fanno irruzione la sofferenza e lo sgomento, e il mondo degli adulti sembra non aver nulla da dire.
Contando su un recupero moderno e vitale della grande tradizione classica, il D'Avenia romanziere esordiente si allea con il giovane professore di liceo, questa la professione dell'autore, per offrire con energia al lettore più e meno giovane qualche risposta che, come ogni risposta vera, non aspira a essere definitiva, ma neppure esitante e rassegnata.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 576 KB
  • Lunghezza stampa: 254
  • Editore: MONDADORI (7 ottobre 2010)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B005SZ57YG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.1 su 5 stelle 258 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #847 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho conosciuto questo Autore seguendo una trasmissione TV di Michele Porro su Rai 2.
Sono rimasto "incantato" da ciò che esprimeva questo giovane professore-autore: tutto ciò che diceva era insito in me e costituiva ciò che io ho perseguito in tutta la mia vita. Tengo a precisare che il prossimo anno compirò 70 anni !
Tanto il mio entusiasmo che la mattina successiva ho voluto rivedere la sua intervista con Porro, tramite Internet sul "Replay" di Rai 2, insieme a mia moglie !
Ho immediatamente acquistato i suoi 3 romanzi pubblicati su Kindle, ed ho letto subito, tutto di un fiato, questo romanzo.
Che meraviglia: il tempo passa ma, grazie a Dio, i sentimenti, i Valori veri della vita e le anime belle seguitano a esserci e ... a non cambiare! Nonostante tutto!
Emozionante e commovente, scritto benissimo da un ragazzo che sicuramente ha compreso il vero senso della Vita!
Come vorrei che i miei nipoti potessero, in futuro, avere un Insegnante come lui !
Viva la buona Scuola! Questi sarebbero i necessari artefici del cambiamento, non le chiacchiere di Renzi !
Bravo D'Avenia, da un "giovane" nonno l'augurio affettuosissimo di un luminoso futuro e grazie di cuore di ciò che ci trasmetti con il tuo libro!
Commento 19 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Pensavo fosse migliore soprattutto viste le recensioni molto positive del libro e la grande pubblicità fatta all'uscita del film. Invece ho trovato lo stile dello scrittore un po' deludente, il libro a mio parere è piuttosto lento, non scorrevole nonostante la brevità dei capitoli, e a tratti forse anche noioso. Peccato, forse il libro è più adatto a un pubblico giovane... Un po' meglio la scorrevolezza della storia nella parte finale.
In conclusione è stato il primo e-book che ho letto sul Kindle e di certo non il migliore.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La premessa è che non mi aspettavo un granchè. Lo scopo della lettura era cercare di capire cosa frulla nella testa degli adolescenti. Con grande sorpresa ho trovato un romanzo vivace, allegro ma contemporaneamente profondo e commovente. Una storia bella, uno stile di scrittura assolutamente immediato, che riesce perfettamente a immedesimare il lettore nel personaggio di Leo, il protagonista sedicenne. Da consigliare a chi è adolescente, a chi ha figli adolescenti, a tutti gli educatori di adolescenti. Ma anche a chi con gli adolescenti non ha nulla a che fare, perchè il linguaggio utilizzato è universale. Fa venire voglia di leggere tutti i libri di D'Avenia.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho conosciuto questo autore leggendo " L'arte di essere fragili" e mi ha talmente colpito da voler subito leggere un' altro testo. Meraviglioso nella sua disarmante semplicità. Una persona che ha capito il senso della vita e lo vuole trasmettere. Emozionante per le riflessioni che indica. Profondo per i temi che tocca, portando avvolte ad un nodo alla gola. Ripeto, un testo facile, ma l'abilità sta tutta qui e non è da considerarsi riduttivo per questo. Spero di leggere tanti, tanti, e ancora tanti libri di questo autore.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Dopo aver assistito ad un'intervista allo scrittore, ho deciso di leggere questo romanzo che, di per sé, non mi intrigava (ma l'autore sì)..
La prima parte mi è piaciuta, anche se la tematica adolescenziale, ahimè, mi risulta assai distante. Però, c'è questo ragazzino che cresce, ama, sogna un sogno impossibile e fa tenerezza. Poi c'è la giovane bella e infelice, destinata a finir presto e male (e questo è chiarissimo fin dall'inizio), ma rimane sullo sfondo, non è elemento attivo e non scade nel patetico.
Cosa che puntualmente accade nella seconda parte del libro e non racconto altro per non rovinare la lettura ai cultori del genere.
Insomma, io ho già subito Love Story, 45 anni fa, e speravo di aver già dato....
Comunque è scritto in scioltezza e si legge velocemente.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Dora il 17 settembre 2014
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Bianco e rosso. Paura e amore. Leo e Beatrice.. Un racconto che conosciamo attraverso i sedici anni di Leo, giovane studente del liceo classico che vede la vita attraverso il bianco della paura, della solitudine e della crescita e il rosso, colore dell'amore, dei sogni, ma soprattutto dei capelli di Beatrice. Leo ama senza conoscere ancora questa giovane ragazza che incarna quello che lui cerca e brama. Un ragazzo come tanti, che gioca a calcio con Niko e trova conforto in Silvia, l'amica di sempre, l'ancora sicura in un mare azzurro come i suoi occhi. Ma il rosso tanto amato è anche bianco, quando Beatrice si ammala...e la tavolozza dei colori di Leo muta, si evolve e porta il ragazzo a crescere dentro per trovare i sogni e il suo cammino.
D'Avenia ha il potere di condurci prepotentemente per mano in una storia fatta di parole che ti fanno amare l'italiano, i poeti, la nostra terra.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Bellissima storia che tanto vorrei rappresentasse il cambiamento che tanti, tutti, i nostri giovani potessero vivere nel loro percorso di maturazione. Romanzato come è giusto che sia, lodevole la capacità dell'autore di descrivere il cammino tumultuoso del giovane adolescente che cerca risposte dalla vita. Senza risparmiare o nascondere il dolore e la sofferenza, senza banalità e con un crescendo di consapevolezza, l'autore riesce a rendere credibile il pensiero di un ragazzo che cerca le risposte ai contrasti tra sogno e realtà, tra amore e dolore, tra istinto e dominio di sé.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover