Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 8,99

Risparmia EUR 5,51 (38%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Buio: per i Bastardi di Pizzofalcone (Einaudi. Stile libero big) di [de Giovanni, Maurizio]
Annuncio applicazione Kindle

Buio: per i Bastardi di Pizzofalcone (Einaudi. Stile libero big) Formato Kindle

4.3 su 5 stelle 66 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,99

Lunghezza: 312 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a Buio: per i Bastardi di Pizzofalcone (Einaudi. Stile libero big)

Descrizione prodotto

Sinossi

Nel tepore ingannevole di un maggio malato, il raccogliticcio gruppo di investigatori comandato da Gigi Palma si trova a fronteggiare un crimine terribile: un bambino di dieci anni, nipote di un ricco imprenditore, è stato rapito. Le indagini procedono a tentoni, mentre il buio si impadronisce lentamente dei cuori e delle anime e la morsa di una crisi di cui nessuno intravede l'uscita stravolge le vite di tanti, spegnendo i sentimenti piú profondi. Anche un banale furto in un appartamento può nascondere le peggiori sorprese. I Bastardi dovranno essere piú uniti che mai, per trovare insieme la forza di sporgersi su un abisso di menzogne e rancori dove non balena alcuna luce. Intanto, nel commissariato piú chiacchierato della città, i rapporti di lavoro e quelli personali si complicano, e il vecchio Pisanelli prosegue la sua battaglia solitaria contro un serial killer alla cui esistenza nessuno vuole credere.

***

I BASTARDI DI PIZZOFALCONE

Luigi Palma, detto Gigi: commissario. Non compare ma c'è. È alla ricerca di un po' d'ordine, dentro e fuori.

Giorgio Pisanelli, detto il Presidente: vicecommissario. Vive con troppi fantasmi. È alla ricerca dei veri motivi.

Giuseppe Lojacono, detto il Cinese: ispettore. Un uomo che medita. È alla ricerca di un nuovo sorriso.

Francesco Romano, detto Hulk: assistente capo. Un uomo che ha troppa fretta. È alla ricerca del passato che non torna.

Ottavia Calabrese, detta Mammina: vicesovrintendente Ricuce e intuisce. È alla ricerca di qualcos'altro.

Alessandra Di Nardo, detta Alex: agente assistente La ragazzina con la pistola. È alla ricerca di un altro qualcosa.

Marco Aragona, vorrebbe essere detto Serpico: agente scelto. Un uomo e i suoi occhiali. È alla ricerca di non sa cos'altro.

Ognuno di loro ha qualcosa da trovare. O anche solo da cercare.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 811 KB
  • Lunghezza stampa: 312
  • Editore: EINAUDI (26 novembre 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00GU4GF86
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (66 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #287 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  •  Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
In questo libro, "I Bastardi" sono impegnati in diverse indagini, quella che peró tiene con il fiato sospeso è quella del bambino rapito, il piccolo Dodo. I suoi discorsi interiori sono di una tenerezza estrema: stretto al suo pupazzo Batman a cui dà forza, mentre è nelle mani dei rapitori, per darne a se stesso. Lo stile è intenso, la trama incalzante sino all'amaro finale, non solo amaro ma soprattutto inquietante. Riporto un unico appunto: continua dai libri precedenti lo stesso errore di ortografia (almeno nel formato Kindle): se stesso accentato; l'ho ritrovato in tutt'e tre i libri letti fino ad ora della serie dei "Bastardi". Per il resto un'altra grande prova di De Giovanni.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di rooster RECENSORE TOP 1000 il 1 dicembre 2013
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Rieccoci nella Napoli di Maurizio De Giovanni, rieccoci nel commissariato di
Pizzofalcone, il commissariato dei rifiutati, degli esclusi, dei reietti.
Questa volta i protagonisti sono alle prese con due casi: il primo è il rapimento
di un bambino di una scolaresca in gita ed il secondo è invece uno strano furto
in un alloggio.
De Giovanni conferma ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, la sua bravura
ed il suo talento: i suoi personaggi e le sue trame riescono sempre ad essere avvincenti
e la lettura dei suoi romanzi è una vera goduria per i suoi lettori.
Ho letto tutti i suoi libri e mai ne sono rimasto minimamente deluso. Leggeteli.
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho considerato De Giovanni appartenente al filone dei Guareschi, Camilleri, ovvero Autori che scrivevano e scrivono per raccontare una storia, e non per scriversi addosso. Autori che, con un vocabolario di 300 parole, tengono inchiodato il lettore fino alla parola "FINE". Per Camilleri, addirittura in siciliano. Annoveravo anche Manzini in questo gruppo. Dopo i primi libri, Manzini ha ridotto la sua vena, riducendosi a scrivere a cottimo, tirando, nelle ultime pagine di un libro, la volata al libro successivo. Spero che la stessa cosa non accada a De Giovanni... Nulla da dire sulla qualità della scrittura, ma ero abituato a ben altro. Diverse lacune nelle ipotesi investigative, infine, inutilmente crudele.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo è il primo libro che leggo di questo autore e mi è piaciuto abbastanza, nel senso che si è fatto leggere rapidamente senza annoiarmi; anche se ho trovato qualche lacuna nelle ipotesi investigative che mi hanno un po' contrariato. Leggendo le recensioni di chi ha letto altri libri dello stesso autore si evince che quest'ultimo non è dei migliori, allora ho speranza di leggere qualcosa di meglio la prossima volta...
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di corrado il 30 novembre 2016
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il libro con il quale ho passato una vacanza e mi trasferito una serie di paure legate alla trama.
E' tutto vero quello che succede nei libri di de Giovanni, purtroppo.....certo sicuramente piu' romanzato ma vero.
Il bello dei libri di de Giovanni e' ancora una volto lo sguardo critico e cinico sulle persone e sulle loro vite
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Maurizio RECENSORE TOP 500 il 16 ottobre 2016
Formato: Formato Kindle
Prendete un commissariato di polizia in un quartiere di Napoli. Prendete un commissario deluso per il mancato avanzamento di carriera, ma troppo leale per mettere i bastoni tra le ruote del suo raccomandato successore. Prendete un gruppo di poliziotti di cui i rispettivi commissariati vogliono sbarazzarsi per i più diversi motivi. Ecco a voi i Bastardi di Pizzofalcone: l'ispettore Lojacono, alto e con gli occhi a mandorla, brillante solutore del caso degli omicidi del Coccodrillo, ma in esilio da Agrigento per sospetta collusione con la mafia. L'agente Alessandra Di Nardo ha la pistola facile... ma è figlia di un generale dell'esercito. Francesco Romano, detto Hulk per la stazza e l'irascibilità, ha quasi strangolato un sospettato a mani nude. Marco Aragona è un insopportabile raccomandato che si atteggia a poliziotto dei telefilm degli anni '70 con tanto di occhiali firmati e abbronzatura perenne. Ottavia Calabrese, genio dell'informatica, e Giorgio Pisanelli, memoria storica del quartiere, sono i due agenti rimasti del nucleo originario del commissariato di Pizzofalcone, scagionati dall'accusa infamante di traffico di droga che ha portato in galera i loro colleghi. Coordinati dal commissario Palma, gli agenti di questa squadra con il marchio d'infamia daranno nuova vita al commissariato e dimostreranno di essere un gruppo molto affiatato nell'indagine sul rapimento di Dodo, 10 anni, figlio e nipote di ricchissimi industriali. La forza di questi personaggi è la loro imperfezione, ciascuno di essi custodisce un segreto, un dolore, ha una vita famigliare infelice: l'identificazione da parte del lettore è immediata. Come non amarli?Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di IvoR il 25 settembre 2014
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
De Giovanni ha innescato la serie de Bastardi e la conduce con la sua ottima scrittura attraverso le caratteristiche dei personaggi consolidate e non banali. Astutamente, i libri suoi (anche quelli del commissario Ricciardi) terminano con la soluzione o il dramma, ma non sono mai conclusivi. Qualcosa succederà ancora nella vita dei personaggi, che amiamo o compatiamo. Non c'è frustrazione o irritazione per questo momento incompiuto, ma attesa tranquilla per il prossimo passo.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria