Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Cinquemila chilometri al secondo Copertina flessibile – 22 lug 2010

4.4 su 5 stelle 20 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 15,11

Fumetti e Manga
Questo e molti altri titoli fanno parte dello store dedicato a fumetti e manga. Scoprili tutti
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 143 pagine
  • Editore: Coconino Press (22 luglio 2010)
  • Collana: Maschera nera
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8876181717
  • ISBN-13: 978-8876181719
  • Peso di spedizione: 522 g
  • Media recensioni: 4.4 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (20 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 60.788 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Regalato a Natale alla mia ragazza. Storie...belle storie. Bello da leggere e solido al tatto. Manuel Fior una piacevole scoperta.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Questa é la quinta copia che prendo, questa é la mia copia, ma tutte le precedenti le ho regalate ad amici tra i più cari, é una graphic novel che per chi é nato tra fine settanta e inizio ottanta riveste una miriade di sensazioni vissute che hanno lasciato il segno. La adoro! E mi emoziona ogni volta.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Purtrppo le immagini non restituiscono quei sentimenti che i personaggi fanno presumere avere. I testi sono per loro natura telegrafici. Il tutto viene consumato troppo troppo in fretta. Insomma un fast-book.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
La prima cosa che mi viene in mente, ripensando a Cinquemila Chilometri al Secondo, è che la storia raccontata dall'autore è una storia perfettamente normale.

Manuele Fior parte da una situazione normale (due amici, nell'estate dopo la maturità, conoscono una ragazza che si trasferisce nel loro paese), e costruisce, attraverso le storie normali dei personaggi (viaggi all'estero, lavoro, amori, rimpianti e ricordi), una storia che porta il lettore a ragionare su un aspetto basilare: l'eccezionalità della vita sta proprio nella normale varietà e variabilità di sentimenti e relazioni che intercorrono tra le persone che si hanno vicino.

Poi ci sono gli acquerelli di Manuele Fior, a fare da valore aggiunto e da collante agli eventi narrati: se nelle prime pagine lo stile dell'autore sembra abbozzato, leggendo il volume se ne rimane incantati: non un segno, non un virtuosismo di troppo. Ogni capitolo ha un colore dominante: il giallo pomeridiano del paesino di provincia, i colori freddi della Norvegia, i toni caldi dell'Egitto, il grigiore del capitolo finale. Ogni capitolo un umore, ogni capitolo ha una sensazione cromatica a fare da sfondo ai dialoghi (anche qui: scarni ed essenziali).

Il lettore viene guidato proprio da questi elementi (colori e parole) attraverso salti temporali e ambientali in cui i personaggi crescono e cambiano, senza mai perdere i legami con il proprio passato; un'altra tematica del volume è proprio la consapevolezza di questo: puoi viaggiare e allontanarti quanto vuoi da dove sei, ma non riuscirai mai ad allontanarti da quello che sei, e quello che sei lo porterai dentro di te, per sempre.
Ulteriori informazioni ›
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Cisky74 Reviews RECENSORE TOP 500 il 28 dicembre 2016
Formato: Copertina flessibile
Molto, molto bello. Non è per nulla una storia d'amore, se non come semplice espediente narrativo. E' un capolavoro sul Restare, sul Partire, e sul Tornare, che tanti della nostra generazione ancora vivono, nel silenzio e nell'indifferenza generale più profonda, e perciò senza rielaborazione collettiva della propria esperienza. Chi ha mai riflettuto sulle proprie radici, chi le ha sentite forti e indissolubili, e chi sa cosa significhi ricominciare da capo in un Paese che non ti apparterrà mai non dimenticherà facilmente certe frasi di questo bellissimo volume. Il colore è magistrale. Non perché acquarellato, non perché 'facile'. Ma perché in ogni parte rende una 'luce': del luogo, della stagione, della memoria. Non cerca di rendere banalmente il colore degli oggetti, ma la luce e lo stato emotivo in cui i personaggi sono immersi. Adoro questo colore: detto da una che preferisce quasi sempre un buon bianco e nero ad un colore superfluo. Qui invece è parte indispensabile della storia. Complimenti, davvero!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Deuterio e Trizio RECENSORE TOP 500 il 7 dicembre 2015
Formato: Copertina flessibile
Cinquemila chilometri al secondo? Cos’è fantascienza o supereroismo? No, solo la velocità della comunicazione telefonica tra due persone distanti 5000 chilometri, una spiegazione banale quasi come la storia di Piero, Lucia e Nicola, dall’adolescenza all’età adulta. Una delle tante storie comuni che ci circondano, di cui a volte si sente parlare, ma delle quali, molto più spesso, non si sa assolutamente nulla. Sono là, intorno a noi, ne è pieno il mondo di storie così. Si direbbe: banali? Forse sì. Ma bisogna avere poi il coraggio di dirsi che quasi tutte le vite sono banali. Allora forse è meglio dire unica. O anche: una storia di vita. Che è più bello, ma anche triste (sapendo come va a finire la vita). Tristezza, bellezza e vita vissuta, tutto qua. Sopra a tutto, gli acquerelli di Fior, belli, impressionisti e commoventi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
l'ho letto nel momento del'ennesimo trasferimento e mi è servito ha ricordare alcune cose che credevo non sapere e non sentire più.
è commovente, triste e divertente. vero e vivo. dei colori che risvegliano e fanno pulsare l'anima.
Commento 13 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Mi sono accostato a questo fumetto di Fior con le migliori aspettative, visti i premi vinti e ne son rimasto deluso. Non è assolutamente brutto e possiede momenti, colori e disegni, davvero pregevoli, ma la storia è piuttosto comune e procede senza particolari guizzi. I momenti lirici, che pure ci sono, non sono incisivi come dovrebbero essere in una storia come questa, basata sul tema del ricordo, del viaggio, della nostalgia e della crescita.
Belli i silenzi e come questi riescano a narrare alcune situazioni inadeguate che si creano; nel complesso è un fumetto che si lascia leggere velocemente e piacevolmente, ma nulla più.
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria