EUR 21,25
  • Prezzo consigliato: EUR 25,00
  • Risparmi: EUR 3,75 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Città in Fiamme è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

Città in Fiamme Copertina rigida – 16 feb 2016

3.5 su 5 stelle 22 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 21,25
EUR 21,25
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni

Su questo libro è presente la recensione di Tuttolibri
La trovi più in basso nella pagina. Curiosa tra tutte le recensioni e i percorsi di lettura dello storico settimanale. Scopri
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • Città in Fiamme
  • +
  • Purity
Prezzo totale: EUR 39,95
Acquista tutti gli articoli selezionati

Descrizione prodotto

Recensione

E un blackout spedì New York all’inferno Il blackout che spedì New York all’inferno

Giorgio Fontana, Tuttolibri - La Stampa

L’esordio di Garth Risk Hallberg è da tempo al centro dell’attenzione negli Stati Uniti: in realtà, da molto prima che venisse pubblicato l’autunno scorso. Ora che giunge anche in Italia, non è semplice separare il romanzo dal “caso letterario”: evitare di discutere i due milioni di anticipo, l’inevitabile polarizzazione di molta critica, le aspettative gonfiate oltre misura. Eppure credo sia necessario, anche per una questione di onestà critica. Città in fiamme merita, come ogni opera, di essere considerata innanzitutto in quanto tale: senza badare troppo agli aspetti extra-letterari, né liquidandola nella dicotomia del capolavoro o meno.
Ebbene: Città in fiamme è un bellissimo libro. Ha senz’altro dei difetti, il più evidente dei quali è un eccesso di linee di trama e la tendenza a dilungarsi troppo ― il bisogno di dire tutto e di più di qualunque personaggio venga messo in campo. Ma sono difetti comprensibili, all’altezza della smisurata ambizione del testo: la volontà di mappare così tanti strati sociali, così tante personalità, e uno sguardo d’aquila che si concentra su ogni singolo particolare. Del resto, nonostante la sua vastità ― più di mille pagine nella traduzione di Massimo Bocchiola ― il romanzo non risulta mai noioso. A ciò contribuisce senz’altro la lingua di Hallberg: luminosa, potente, curata fino al dettaglio all’apparenza più irrisorio. È una lingua che trova particolare forza nelle descrizioni di Manhattan, spesso vibranti di autentico lirismo metropolitano.
Quanto alla trama, temo sia impossibile riassumerla in poche righe. Dal centro del sisma narrativo ― il blackout di NewYork del luglio 1977 ― si propagano una serie di forze ed eventi che vanno avanti e indietro nel tempo, coinvolgendo un gran numero di personaggi molto diversi fra loro: la ricchissima famiglia Hamilton-Sweeney e i suoi due eredi, Regan e William; il fidanzato di quest’ultimo, l’insegnante e scrittore nero Mercer Goodman; l’ex gruppo punk di William che si tramuta in cellula sovversiva; l’adolescente Charlie che di questa cellula diventa parte integrante; il mistero-pretesto dell’omicidio della ragazza di cui Charlie era innamorato, durante la notte di capodanno; e ancora la ricerca dei colpevoli da parte del detective Pulaski, le indagini di un giornalista che sta raccontando la vita di un artista pirotecnico, eccetera, eccetera. Sovversione e tentativo di controllo dall’alto, amore e solitudine, eroina e disagio: la massa di temi e storie compone un edificio imponente, ibrido anche nei generi e nelle soluzioni estetiche (come l’inserto di un’intera fanzine punk). In questo, Hallberg sfoggia un controllo assoluto su ogni sfumatura dell’intreccio. La sua mente di narratore ha qualcosa di implacabile ― fin troppo, a volte. Non resta mistero nelle strade della sua Manhattan anni ’70: tutto, alla fine, è condotto a soluzione.
Il risultato è abbacinante, ancor più se ricordiamo che si tratta di un esordio: una riconferma delle possibilità della forma-romanzo (notizia che reca sollievo) e in particolare delle possibilità Grande Romanzo Americano, di cui Città in fiamme rinnova la tradizione (più nel solco de La fortezza della solitudine di Lethem che di Underworld di DeLillo). Qui New York emerge ancora come la città capace di riassumere ogni città, un mito che ben conosciamo, ma di cui non ci stanchiamo mai: il luogo dove vite così differenti come quelle dei protagonisti di Città in fiamme possono trovare ― anche solo per un istante ― il senso di un quadro compiuto: sfiorandosi, ferendosi, amandosi e poi svanendo.

Dalla seconda/terza di copertina

New York, 1977. Il Bronx è in fiamme e Central Park è il terreno di caccia di rapinatori ed eroinomani, il punk sta nascendo e gli artisti ancora affittano le soffitte a Manhattan. La notte di Capodanno corre sul filo del rasoio. È quasi mezzanotte quando si alza una tempesta di neve e, nel frastuono dei fuochi d'artificio, uno scoppio attraversa Central Park. Uno sparo. Forse due. Il momento esatto in cui scocca la mezzanotte. Gli eventi intrecciano i destini di un insolito gruppo di newyorkesi: Regan e William Hamilton-Sweeney, i riluttanti eredi di una delle più straordinarie fortune di New York; Keith e Mercer, gli uomini che, nel bene e nel male, li amano; Charlie e Samantha, due ragazzini di Long Island attratti a Manhattan dall'incandescente scena punk. Il momento esatto in cui la pasticca fa effetto. I nuovi arrivati incantati dalla città e quelli che della città sono così stanchi che la darebbero alle fiamme: tutti parte dell'ossessione di un reporter e di un detective che cercano di capire cosa c'entra ciascuno di loro con lo sparo in Central Park. Il momento esatto in cui va via la luce. Che lo sappiano o meno, sono tutti legati dalla stessa storia – una storia su quanto le persone più vicine a noi sono a volte le più difficili da conoscere, una storia dove amore e arte, crimine e tradimento, Storia e rivoluzione sono racchiusi in un unico ordigno, pronto a esplodere. New York, 13 luglio 1977. Il momento esatto in cui esplode.

Visualizza tutta la Descrizione prodotto

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 1005 pagine
  • Editore: Mondadori (16 febbraio 2016)
  • Collana: Scrittori italiani e stranieri
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804652292
  • ISBN-13: 978-8804652298
  • Peso di spedizione: 1,1 Kg
  • Media recensioni: 3.5 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (22 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 67.356 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Città in Fiamme è un libro ambizioso, vuole dare uno spaccato della New York degli anni '70 e contemporaneamente raccontare una storia. La città c'è ed è la vera protagonista del romanzo, l'atmosfera, la storia e la gente di quegli anni sono resi bene.
I personaggi e la trama non decollano mai. Alcuni capitoli appassionano, mentre altri annoiano.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
storie che si intrecciano, personaggi che si sfiorano, Manhattan che brucia.... Libro forse un pò troppo lungo in cui ogni tanto si perde il filo (consiglierei di prendere appunti sui personaggi....), ma rende l'idea di New York negli anni settanta. Consigliato a chi ama la letteratura americana e non si fa spaventare dai "mattoni". Certo non è Paul Auster ma a me è piaciuto.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Una ragazza giovanissima, è bella ma la sua anima brucia, il suo spirito brucia, il suo corpo brucia, la gente intorno a lei brucia, la città brucia, il mondo tutto brucia e la musica, la filosofia punk alimenta l'incendio; la rabbia di una generazione accende la miccia. 1000 pagine e neanche una parola in sovrappiù. Città in fiamme di Hallberg a vederlo sembra un libro comune e la copertina non aiuta, lo prendi in mano e pesa tantissimo, le pagine sono sottili ma non trasparenti e mai uguali. All'interno articoli e fanzine come quelle di una volta, scritte a mano e fotocopiate che compravi con le due o trecento lire che avevi in tasca, i blog di una volta. Ma forse è meglio andare con calma anche se con calma non si può andare perché in queste pagine si parla di musica, di arte, di amore, di gelosia, di amicizia, di solitudine, di mancanza di comunicazione fra generazioni, di rotture, di voglia di ricominciare, della morte degli amici che ci segna per sempre, di distruzione e di rinascita e di costi. Quanto ci costa la vita? Quanto ci costa essere vivi? Quanto ci costa sopravvivere a noi stessi, ai nostri sogni, ai nostri amici? Ci sono amici, amori, parole che ci restano tatuati sulla pelle. Ci sono parole che non siamo capaci di dire, sentimenti che non siamo capaci di esprimere, esiste una rabbia che è come una malattia autoimmune e ci distrugge dall'interno perché non sappiamo dove indirizzarla. Città in fiamme racconta tutto questo viaggiando avanti ed indietro nel tempo perché non si sa dove cominci e dove finisca tutto ciò che ci accade intorno, quanto ne siamo artefici e quanto succubi. La musica accompagna la nostra vita e se la nostra vita è questa l'unica musica possibile è il punk.Ulteriori informazioni ›
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
E' un libro straordinario. Secondo me bisogna ringraziare soprattutto il traduttore italiano. Però si presume che la lingua già dell'autore sia, appunto, quasi perfetta. Mai ho trovato un libro così affascinante con così tante pagine... eppure il finale secondo me è un pochetto stringato. Nel senso che poi in poche pagine spiega tutte le evoluzioni dei personaggi. In un certo senso è come se non ci fosse un vero finale. Sì, ci sono gli eventi futuri dei personaggi ma sono appunto eventi come altri che avrebbero potuto accadere. Non so se mi spiego. Mi pare che il finale non sia un finale. Come se fosse, solo per alcuni personaggi però, aperto, come se si potesse addirittura pensare a un seguito. Ma è forse solo stanchezza "fisiologica" per averlo letto abbastanza in fretta nelle ultime 200 pagine. Non per stanchezza bensì proprio per lo scoprire il prima possibile dove sarebbe andato a parare. Tolgo quindi una stella al massimo e lo consiglio comunque di leggere, a tutti.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
Un tuffo nella New York degli anni 70, con i suoi conflitti e le sue trame; un libro da centellinare ogni sera, che porta il lettore ad immedesimarsi con i vari personaggi.
Scritto molto bene ed a tratti davvero originale anche nella grafica.
Non arriva al livello de "Il falò delle vanità", ma ci si avvicina.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo libro è stato una vera sorpresa. Una storia coinvolgente e appassionante per un libro scritto benissimo. La lunghezza non pesa, al contrario, avrei voluto che fosse lungo il doppio. Qualità rara!
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Monumentale,torrentizio e forse un po' barocco questo libro di quasi mille pagine.Ma non mi ha mai annoiato, piuttosto disorientato ,a volte,nel ritrovare i fili del racconto soprattutto nelle prime cento pagine o giù di lì .Credo che la New York anni settanta abbia qui trovato il modo più divertente di essere raccontata nei suoi eccessi e nelle sue follie.Vale senz'altro la pena di leggerlo e di ricordarlo come esperienza letteraria che è riuscita a mescolare positivamente quantità e qualità del narrare.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Amore Amazon, mi sopravvaluti: come puoi credere che io sia in grado di leggere 1000 pagine in inverno, lavorando 6 giorni su 7?
5 stelle alle prime 40 pagine lette.
Grande uso dei verbi, mai banali.
Metafore originali.
Sensazione di grande struttura.
Diffidate delle recensioni degli altri: questa, come quelle, non sono che piccole opinioni senza peso.
Recensire quest'opera è difficile, ambizioso, complesso.
5 stelle a chi ha appena letto sin qui.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria