Attualmente non disponibile.
Ancora non sappiamo quando l'articolo sarà di nuovo disponibile.
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Come petali sulla neve Copertina flessibile – 31 gen 2016

4.8 su 5 stelle 9 recensioni clienti

Visualizza tutti i 3 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile, 31 gen 2016
click to open popover

Descrizione prodotto

L'autore

Nasce nel 1983 ad Atripalda (AV). Sin da piccola nutre una profonda passione per i libri. Il suo primo romanzo Come petali sulla neve trova compimento nel 2012, seguito da Charlotte, una storia semi-autobiografica e ispirata al mondo delle sorelle Brontë. Recentemente ha pubblicato una raccolta di poesie, Le stanze vuote (2014). Appassionata di classici inglesi e russi, si classifica al 3° posto nella IV edizione del Premio De Leo - Brontë con il racconto Il profumo della brughiera, inserito nell’antologia Brontëana 2015. Ama scrivere di notte, adora il tè inglese e sogna un lungo soggiorno a San Pietroburgo.

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 250 pagine
  • Editore: Genesis Publishing (28 novembre 2015)
  • Collana: Narrativa
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8899603103
  • ISBN-13: 978-8899603106
  • Peso di spedizione: 499 g
  • Media recensioni: 4.8 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (9 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 375.637 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

4.8 su 5 stelle
5 stelle
7
4 stelle
2
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 9 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Una lotta per la vita. E’ questo che ti viene in mente scorrendo le pagine di questo libro.
Philip ci racconta la sua storia; una storia dal sapore amaro e coinvolgente che lo condurrà alla ricerca di un passato che non conosce.
Quando esce dall’orfanotrofio non ha altro con sé se non una fotografia e un nome. Può un semplice scatto condurti alla verità?

Antonella possiede uno stile narrativo molto buono, ottime le descrizioni, alle volte estremamente poetiche, non solo dell’ambiente, ma soprattutto delle emozioni, di ciò che ha provato e prova Philip. Riesce a rendere alla perfezione l’immagine che lei stessa ha dei propri personaggi, invia le informazioni al lettore come fotogrammi che rimangono impressi nella memoria.
Troviamo che se un lettore ha vissuto anche solo in parte ciò che racconta il protagonista, probabilmente si ritroverà nelle sue parole, nel suo dolore, nella sua litania.

Interessante l’idea dell’autrice di far parlare un protagonista che sa di rivolgersi al lettore, sin dalle prime righe il lettore si trova immerso, catapultato nel racconto del protagonista, e ne rimane spiazzato e affascinato allo stesso tempo.

Una storia degna di nota, che offe molti punti di riflessione e dei personaggi ben delineati.
Un ritmo narrativo che cattura, peccato che qualche volta la lettura risulti meno scorrevole perché capita che una stessa parola venga ripetuta nel giro di poche righe e che qualche frase risulti decisamente troppo lunga per esprimere ciò che Antonella voleva dire.
Tuttavia, proprio per l’originalità dello stile, la forza e l’abilità con cui l’autrice tratta il tema del dolore, la presenza di un intreccio ben costruito e la minuziosa caratterizzazione dei personaggi, questo romanzo merita di essere letto e apprezzato.

Dylan Berro e Laura Bellini
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Di Antonella Iuliano ho già letto e apprezzato tantissimo il secondo romanzo, "Charlotte - La storia della piccola Bronte". Mi piace molto il suo stile pacato e poetico ma dai sentimenti forti, che in questo romanzo evoca addirittura atmosfere dickensiane: tra orfani tenuti all'oscuro di misteriosi segreti del loro passato e agnizioni, si respira una gradevole atmosfera da "mistery" classico! Il forte amore per i libri che caratterizza l'autrice si avverte poi anche in questo romanzo che non li vede direttamente protagonisti: Philip infatti è un lettore vorace e lavora in una libreria!
Per mio gusto personale tra i due romanzi di Antonella che ho letto finora ho preferito "Charlotte", solo e semplicemente perché sono riuscita a immedesimarmi di più nella protagonista. Ma questo è un romanzo davvero originale, che si discosta dai soliti modelli romanzeschi (lui, lei, eventualmente l'altro xD) per esplorare un campo a mio parere troppo sottovalutato in Letteratura a vantaggio dell'amore: l'amicizia, ma soprattutto l'amore fraterno. Un amore viscerale, sancito dal legame di sangue, che trascende le differenze di stile di vita e trova il modo di affermarsi nonostante la distanza. Da leggere!
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Come petali sulla neve è il secondo libro che leggo dell'autrice e ancora una volta ne sono rimasta piacevolmente colpita.
E' difficile trovare negli ultimi anni un libro dallo stile classico e che trasmetta l'amore per la letteratura, come questo. Antonella Iuliano è riuscita a raccontare una storia struggente, emozionante ma senza cadere mai nel banale o nel ridicolo. Mantenendo sempre una linea di credibilità che fa apprezzare al lettore ciò che sta leggendo.
La storia si alterna tra speranza e delusione, tra felicità ed angoscia. Quella raccontata da Antonella è una storia piena di sentimenti, come già detto, che verranno riversati sul lettore, che volente o meno si ritrova a provare quelle stesse emozioni, provate dai protagonisti.
Ancora il lettore, proprio per la sua sentita partecipazione, sente il bisogno di scoprire la verità. Verità che solo all'ultimo verrà svelata, con un grande colpo di scena, impensabile prima di quelle ultime pagine.
I protagonisti vengono presentati a 360°, soprattutto Philip il protagonista principale e narratore, da cui parte tutta la storia. Raccontata sotto forma di autobiografia.
Pagina dopo pagina il lettore si addentra nel mondo della storia e vinto dalla curiosità, non riuscirà a staccarsi fino a quando non sarà arrivato, ahimè, alla fine.
Nulla in questo libro è lasciato al caso, tutto è minuziosamente studiato. Anche il titolo ha un suo perché (che ovviamente non vi svelerò).
Credo che l'autrice abbia speso molto tempo nello studio di uno stile così ricercato, ma allo stesso tempo leggero. Troverete al suo interno molte frasi davvero belle e significative.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di LIDIA O. Il RUMORE DEI LIBRI RECENSORE TOP 1000 il 3 dicembre 2015
Formato: Formato Kindle
È da molto che sento parlare di questa autrice, ma è la prima volta che leggo una sua opera.
Una storia indimenticabile, la trama mi ha subito fatto innamorare. L'autrice ha in attivo opere che hanno come protagonisti dei bellissimi racconti di vita pervasi dall'amore per la letteratura che traspira in ogni termine scelto con cura e amore. Non è il solito romance rosa, anzi è un romanzo contemporaneo che ritrova le sue radici nell'affetto incondizionato per le storie antiche, di altri tempi.

Il mio amore per la lettura percepisce in questa scrittrice uno stile che si differenzia da qualsiasi altra per la profondità d'animo che mette nel legame tra Philip e Leonardo. Due gemelli divisi da neonati, ma come ben si sa l'unione fra due fratelli così identici non può morire, neanche a distanza. Mai e poi mai. Sarà questo che riuscirà a far innamorare della storia ogni tipo di lettore. Mi piace moltissimo anche l'inserimento dei versi iniziali della poesia, da cui prende vita il titolo del libro. La Iuliano sa dipingere la sua narrativa di dolce e malinconica poetica, ed è questo che la rende autentica e unica. Quando poesia e narrativa si incontrano e danzano intrecciandosi nella vicenda come un raffinato valzer, allora vuol dire che l'autore ha davvero un talento unico e inestimabile. Ho adorato le tracce caratteriali così diverse dei due protagonisti inerenti soprattutto al diverso percorso di vita che hanno riscontrato sul loro cammino. Quasi come le due estremità di una stessa corda che non si potrà mai spezzare. Non è da meno l'intero evolversi dello svolgimento che rende questo romanzo un libro multi genere.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Ricerca articoli simili per categoria