Ne hai uno da vendere? Vendi su Amazon

Come vinsi la guerra

4.7 su 5 stelle 3 recensioni clienti

Tutte le versioni DVD
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
DVD
"Ti preghiamo di riprovare"
Versione 1 disco EUR 7,96
DVD
"Ti preghiamo di riprovare"
Versione 1 disco
EUR 44,90
DVD
"Ti preghiamo di riprovare"
Versione 1 disco
EUR 44,90

Prenota le novità al cinema
Questo film fa parte della sezione Film al cinema, dove puoi trovare già disponibili in prenotazione gli ultimi film in uscita nelle sale. Prenota il film in versione DVD o Blu-ray e ti avviseremo non appena sarà disponibile l'acquisto. Scopri tutti i film disponibili nella sezione Film al cinema.

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?


Dettagli prodotto

  • Attori: Buster Keaton, Marion Mack, Jim Farley, Glenn Cavender
  • Regista: Buster Keaton, Clyde Bruckman
  • Formato: DVD, Schermo pieno, PAL
  • Sottotitoli: Italiano
  • Regione: Regione 2 (Ulteriori informazioni su Formati DVD.)
  • Numero di dischi: 1
  • Studio: MEDUSA FILM SPA
  • Data versione DVD: 8 set. 2010
  • Durata: 75 minuti
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (3 recensioni clienti)
  • ASIN: B0041KXDGI
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 36.064 in Film e TV (Visualizza i Top 100 nella categoria Film e TV)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Descrizione prodotto

Sinossi

Due sono le cose importanti nella vita di Johnnie Gray (Buster Keaton): la sua locomotiva e la sua fidanzata. I guai cominciano con l'arrivo della guerra di Secessione, sia perché Johnnie non riesce ad arruolarsi nell'esercito, provocando così lo sdegno della famiglia di Annabelle, sia perché l'esercito avversario decide di rubare 'Il Generale', la sua locomotiva, per sferrare l'attacco decisivo. A Johnnie non resta altro che cercare di sottrarla dalle mani nemiche, anche a costo di lottare da solo... VD

Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
5 stelle
2
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 3 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: DVD Acquisto verificato
Questa è una delle pietre miliari del cinema muto, e non solo. Considerato da molti il capolavoro del grande Buster Keaton, “Come vinsi la guerra” (“The General” in originale) girato nel 1926, è ancora oggi pieno di trovate fantastiche e spettacolari.

Qui Keaton – e soprattutto la sua espressione glaciale e distaccata – trova il suo apice. Con inquadrature e sequenze mozziafiato sull’orlo di una locomotiva lanciata a folle corse sui binari (senza controfigure o modellini) Keaton ci spiega – come se fosse la cosa più semplice del mondo – come far ridere facendo acrobazie mortali.

La sceneggiatura del film, scritta dallo stesso Keaton assieme a Clyde Bruckman, Al Boasberg e Charles Smith, si ispira al libro “The Great Locomotive Chase” di William Pittenger, (1840-1904) reduce della guerra di secessione americana, che racconta la storia vera del raid su rotaia a cui partecipò sotto la bandiera dell’esercito confederato.

Johnnie Gray (Keaton) è un giovane ferroviere che ama due cose nella vita: “The General” la locomotiva che pilota e Annabelle Lee (Marion Mack). Allo scoppio della guerra civile il fratello e il padre di Annabelle si arruolano nell’esercito confederato, e Johnnie vorrebbe imitarli, ma il suo lavoro è troppo utile agli Stati del Sud e viene scartato. La cosa suscita grande tristezza e biasimo in Annabelle tanto che non vuole più rivederlo.

La guerra ormai è nel pieno e un manipolo di spie nordiste si infiltra nella cittadina in cui vive Johhnie. Con uno stratagemma i manigoldi riescono a rubare il treno trainato da “The General” nel quale viaggia anche Annabelle.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: DVD Acquisto verificato
Ottimo film con lo humor di Buster Keaton. Vanno arricchiti gli extra. Consigliato agli amanti della storia del cinema e di Keaton
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: DVD
Buster Keaton (1895-1966) è stato uno dei grandi del primo cinema Usa. Autore completo, ha curato ogni aspetto dei suoi lungometraggi. Questo "Come vinsi la guerra" ("The general", 1926) è tra i suoi esiti migliori e a vederlo oggi colpisce ancora per la perfetta confezione e l'intelligenza della trama. Siamo in Georgia e, allo scoppio della Guerra di Secessione, tutti gli uomini corrono ad arruolarsi. Spinto dalla fidanzata, di cui è innamoratissimo, vorrebbe fare così anche Johnny Gray, che di mestiere fa il macchinista di ferrovia. In effetti, la locomotiva affidatagli - chiamata The general - è l'altro amore della sua vita. Ma l'esercito non lo vuole - si ritiene sia più utile da macchinista - e la ragazza, equivocando, lo giudica vile e rompe il fidanzamento. Gray è però tutt'altro che un vile. Quando in seguito i Nordisti gli rubano la fidanzata e la locomotiva, entra in territorio nemico e fa letteralmente di tutto per riappropriarsene. Inoltre, fa cadere l'esercito Nordista in un'imboscata. Ne ricaverà onori e il rinnovato amore della fidanzata. "Come vinsi la guerra" è un'irripetibile commistione di comicità, avventura e guerra. Infatti, se le gag a incastro che si susseguono mentre Gray insegue the general lasciano stupefatti per l'originalità, la perfezione dei tempi e la sovrannaturale agilità che richiedono, il film è anche un sontuoso e dettagliatissimo affresco d'epoca. Le scene di massa di susseguono, ci sono battaglie, crolli di ponti, deragliamenti. Il tutto diretto con la maestria del grande regista. Far ridere avvincendo è la strategia adottata da Keaton; l'esito è quello che solo un genio può ottenere.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso


Ricerca articoli simili per categoria