• Prezzo consigliato: EUR 16,00
  • Risparmi: EUR 2,40 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita in Italia per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità: solo 3 --ordina subito (ulteriori in arrivo).
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Contro la decrescita. Per... è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
+ EUR 2,90 spedizione in Italia
Usato: Ottime condizioni | Dettagli
Venduto da Asino d' Oro
Condizione: Usato: Ottime condizioni
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Contro la decrescita. Perché rallentare non è la soluzione Copertina flessibile – 30 ott 2014

2.9 su 5 stelle 10 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 13,60
EUR 11,00 EUR 5,50
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • Contro la decrescita. Perché rallentare non è la soluzione
  • +
  • Contro(la)natura. Perché la natura non è buona né giusta né bella
Prezzo totale: EUR 22,10
Acquista tutti gli articoli selezionati

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 259 pagine
  • Editore: Longanesi (30 ottobre 2014)
  • Collana: Le spade
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8830439002
  • ISBN-13: 978-8830439009
  • Peso di spedizione: 721 g
  • Media recensioni: 2.9 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (10 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 159.069 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Discretamente argomentato se letto da solo. Dimostra la sua debolezza se confrontato con gli autori che vorrebbe criticare. Insufficiente nel complesso.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
L’autore del libro, da un punto di vista economico, riesce a comprendere e spiegare perché una decrescita sarebbe nociva; ma non riesce a cogliere quali sono le reali problematiche a cui cercano di far fronte quelli che propongono la "decrescita felice" (i decrescisti).
L'esaurimento delle fonti energetiche viene sottovalutato dall'autore e sbarazzato con poche righe, dicendo semplicemente che il progresso troverà la soluzione.

I decrescisti, invece, sottovalutano che:
- Un ritorno alla coltivazione della terra in modo più sostenibile, richiede molto più tempo impiegato dall'uomo, questo riduce il numero di servizi di cui l’uomo può usufruire;
- Un pianeta sovrappopolato non può permettersi un’efficienza lavorativa inferiore;
- Illusione che si possa ottimizzare la produzione e il consumo, riducendo gli sprechi (come se si potesse prevedere il futuro);
- Che le coltivazioni a km zero, sono un’utopia a livello mondiale, in quanto, ci sono molti paesi che non possono produrre ciò che consumano (vedi: Egitto perché quasi desertico, e Norvegia perché quasi sempre coperta dalla neve).

Il libro lo consiglio a chi vuole capire i motivi economici dell’insostenibilità della decrescita, ma presenta lacune da punto di vista ambientale ed energetico.
Commento 14 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Chiedo scusa a tutti ma, per quanto sia assolutamente necessario ascoltare le diverse visioni del mondo (in questo caso a favore o contro la decrescita) vorrei ricordare che l'elemento da cui si è partiti cinquant'anni fa quando ha cominciato a farsi strada l'ecologismo "militante" è la pura e semplice constatazione che le risorse del nostro pianeta sono limitate.
E da qui l'altra asserzione "la tecnologia risolverà i problemi derivanti da una quantità finita di risorse" (io sono un tecnico, con la tecnologia ci vivo e convivo, ma non sono molto sicuro che possa essere così, anzi: gli esempi storici indicherebbero che la tecnologia è sempre stata asservita agli interessi di chi detiene il potere... anche ora.
Commento 8 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Maurizio Codogno RECENSORE TOP 500 il 11 febbraio 2017
Formato: Copertina flessibile
Quello della decrescita felice è un tema caro a molta gente. che ripete certe parole chiave quasi fossero un mantra. Luca Simonetti è un avvocato, il che significa che è abituato a cercare contraddizioni nelle affermazioni dei guru che sugli adepti ci marciano (e ci guadagnano). Ecco così che in questo libro si è messo a spulciare e rintuzzare a uno a uno i falsi miti legati alla decrescita felice, a partire dalla disamina dei concetti di base che a una lettura appena un poco attenta si rivelano incoerenti prima ancora che fallaci. Simonetti se la prende per esempio con il PIL, o per meglio dire fa notare che non c'è scritto da nessuna parte che le transazioni non monetarie non debbano concorrere alla sua formazione, basta volerlo fare (e in effetti se ormai ci mettiamo anche la parte prodotta dalla criminalità non vedo perché non si possa aggiungere quella dell'equo scambio). Il tutto con una pletora di note e citazioni, tratte dalle opere dei maestri della decrescita felice e immediatamente seguiti da un controllo di realtà sul significato pratico delle loro affermazioni, oltreché sulla coerenza interna spesso mancante. Se posso fare un appunto, avrei asciugato un poco il testo, perché soprattutto la parte centrale ripete spesso argomentazioni simili, dato che sotto sotto i decrescenti hanno la stessa matrice. La conclusione, che mostra come i temi della decrescita felice hanno una specifica origine politica ma negli ultimi anni si è spostata, è davvero illuminante e secondo me vale da sola l'acquisto del libro.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Mario Nitti RECENSORE TOP 500 il 22 dicembre 2014
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La necessità della decrescita, il desiderio del ritorno ai bei tempi andati, la scomparsa moderna dei valori, la volontà dominatrice della scienza, l'impero della tecnologia, la dittatura del consumismo... L'elenco potrebbe continuare. Una serie di slogan che vengono spesso pronunciati come fossero verità evidente, che non è neppure necessario dimostrare. L'autore invece mette in discussione l'ideologia della decrescita e ne smonta pezzo pezzo presupposti e logica. Il libro quindi è interessante, ma... ci sono dei ma Il primo difetto è banale, ma rappresenta un problema serio per un testo divulgativo: non sempre le spiegazioni sono chiare. Il secondo è più sottile: mi è parso che talvolta la mancanza di chiarezza fosse dovuta al fatto che l'autore non fosse estraneo all'errore che condanna, cioè quello di dare per scontate le proprie posizioni e considerare chi la pensa diversamente con un certo disprezzo. Forse mi sbaglio, ma in molti passaggi al testo avrebbe giovato l'uso dell'ironia al posto del sarcasmo.
Commento 12 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso