Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Contro natura. Dagli OGM al «bio», falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola Copertina rigida – 7 mag 2015

4.7 su 5 stelle 164 recensioni clienti

Visualizza tutti i 3 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 17,50
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,35
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 302 pagine
  • Editore: Rizzoli (7 maggio 2015)
  • Collana: Saggi italiani
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8817080926
  • ISBN-13: 978-8817080927
  • Peso di spedizione: 458 g
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (164 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 55.802 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina rigida
Non è il solito libro di divulgazione scientifica, non è il solito libro che parla di cibo e agricoltura. I due autori sono molto bravi ad appassionare il lettore sui temi dibattuti ed evidenziare - senza appesantire minimamente lo stile di scrittura - perché il nostro comune concetto di cibo naturale sia sbagliato. Non di convincerci a suon di nozioni o numeri o studi scientifici, ma si 'limitano' a raccontare delle storie reali, delle belle storie, che mostrano come la mano e, soprattutto, l'ingegno dell'uomo siano stati capaci nel tempo di creare delle belle cose nel campo agricolo (in tutti i sensi) e per le nostra tavola, cose che oggi riteniamo siano "naturali" ma che in realtà sono state frutto di anni di fatica "umana".

Ci sono anche storie di OGM di fatto (e vi sorprenderanno), creati dalla "Natura" in modi che appaiono ai nostri ingenui occhi "innaturali" ma che rivelano i modi straordinari in cui la vita prende infinite forme, bellissime e... buonissime. Infinite forme che anche noi - grazie al nostro ingegno "naturale" - possiamo creare, in campo o in laboratorio, con diversi strumenti, per rendere più semplice la vita agli agricoltori, rendere i raccolti migliori, migliorare la qualità della vita di chi sui campi lavora e quella dei prodotti che finiscono nei nostri piatti. Non senza difficoltà, non senza ipocrisie e non senza false promesse o, di contro, non senza falsi allarmi, altrettante ipocrisie (corporative o legislative che siano) e marketing spinto fino al nonsense.
Ulteriori informazioni ›
Commento 23 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Nella foresta di leggende metropolitane, "studi indipendenti" che valgono quanto il 2 di spade quando regna bastoni, e link che rimandano ad altri link che rimandano ad altri link, un libro che (come gli altri del buon Bressanini) analizza in maniera scientifica tutta una serie di tematiche legate all'origine dei prodotti che poi finiscono (o forse no) sulle nostre tavole. Con questo approccio, ci si puo' formare una opinione non squisitamente emotiva, e si puo' provare a ragionare sul fatto che alcuni limiti ed idee ampiamente diffuse - che come tali finiscono poi per essere considerate verita' - sono basate o su fatti di mezza fantasia, o addirittura il nulla cosmico.
Al di la' di questo, rimane un libro estremamente interessante, soprattutto per chi ha a cuore il tema dell'alimentazione ma anche per semplice curiosita' scientifica.
Consigliato particolarmente agli ortoressici che sognano il mostro dello zucchero bianco sconfitto dal cavaliere di quello di canna, il demone della farina 00 messo a tacere dalla fatina della integrale (come se una escludesse l'altra), o la piaga dell'olio di palma debellata grazie all'olio di cocco biologico (eh gia', perche' quello alle arterie fa bene...), magari potrebbe aiutarli a tornare coi piedi per terra...
Commento 26 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Quando si parla di agricoltura e tecnologia, di genetica e di sviluppo con un pubblico di non esperti, ci si accorge presto che il pubblico opera sempre una distinzione preconcetta (e totalmente immaginaria) fra cibo "naturale" e cibo "della scienza". Puoi spiegare con i migliori argomenti che la scienza e l'innovazione non sono nemici della tradizione, né della salute, né dell'ambiente ma anzi sono l'unico strumento per lo sviluppo sostenibile del mondo di domani. Ma per quanto i fatti, i dati, gli argomenti, le evidenze siano convincenti, quell'equivoco di fondo vanifica tutto. Cibo naturale contrapposto a cibo della scienza. Buono contro cattivo. Fiducia contro diffidenza.
E' diverso, al di fuori del comune, quindi dell'accettabile.

Questo è il libro che voglio far leggere ai miei amici, ai miei parenti, al mio pubblico, perché definisce questo famigerato "diverso". Lo rivela, lo inquadra per quello che è realmente, sul serio, nei prodotti di tutti i giorni. Gli autori non hanno nemmeno bisogno di parlare di OGM perché tutto il diverso, il geneticamente modificato di cui il pubblico ha paura esiste già nella sua cara tradizione. Nei cari cibi naturali.
I cibi naturali non esistono. La parola "naturale" è un potente strumento di marketing ma se usata per qualificare l'agricoltura, non ha significato.
Ulteriori informazioni ›
Commento 14 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Il libro è ben scritto, accattivante e ben documentato con indagini e interviste sul campo. Vengono analizzate e sviscerate, sulla base della piu recente letteratura, le origini delle specie maggiormente utilizzate nella nostra agricoltura e le modifiche genetiche a cui sono state sottoposte nell'arco dei millenni. Vengono anche sfatate alcune leggende e falsi miti come quella sul grano Creso e il suo presunto legame con la celiachia riuscendo ad individuare il "paziente 0" di questa bufala. Un aspetto poco noto (almeno per me) riguarda il riso. Siete dei fan del riso Arborio? Molto probabilmente non lo avete mai assaggiato! Le indagini documentate nel libro hanno scatenato accese discussioini e anche proposte di modifica alla legge sul riso che è attulamente in discussione. Un altro aspetto sempre sul riso riguarda una grossa multinazionale che tiene a spacciare i suoi risi come non OGM quando la tecnica utilizzata e le politiche di commercializzazione sono paragonabili a quelle dei prodotti riconosciuti come OGM. Vi ho incurisotio abbastanza? Bene, comprate il libro e leggetelo!
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti