Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri CE Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport

  • Dodici
  • Recensioni clienti

Recensioni clienti

4,0 su 5 stelle
254
4,0 su 5 stelle
Formato: Copertina flessibile|Cambia
Prezzo:11,05 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 21 novembre 2013
Salve a tutti, ho letto molte recensioni prima di comprare questo libro e purtroppo sono quasi tutte sbagliate.
Molti urlano al capolavoro e altri invece parlano di flop, come al solito la verità sta nel mezzo.
Perdete 2 minuti del vostro tempo e leggetemi.

Zerocalcare é un autore che stimo parecchio, per come si pone con i fan, per essere bravo ed usare un sacco di riferimenti geniali sulla sua generazione, che poi é anche la mia.

Certo se uno da 5 stelle alla Profezia o al Polpo non può che valutare inferiormente questo volume.
Questo non vuol dire che non sia bello o interessante ma dopo 2 capolavori non é facile ripetersi.

Il libro in generale si presenta bene, ma veniamo ai pro ed ai contro.

Pro
Bello l'effetto dei colori usati per dare un tempo diverso alle 4 fasi che si intrecciano.
Geniali i soliti riferimenti generazionali come il soldino o street fighter.
Un must per chi conosce Rebibbia.

Contro
Breve, tutte le sue opere sono veloci da leggere ma questa é veramente corta.
Le 4 storie fanno fare un po di confusione
Intreccio anche se confusionale abbastanza scontato
Finale non esaltante
Molte cose lasciate li senza tante spiegazioni: da dove viene l'epidemia, chi é il signore in mutande ecc

Molti parlano di caduta di stile dovuto alla tanta popolarità e dell'editore che ha voluto spremere la gallina dalle uova d'oro per Lucca 013. Beh un pò sarà anche vero ma secondo me é stato anche uno sfizio dell'autore che ha voluto sperimentare tante cose con un uscita. Se Zerocalcare non avesse venduto tutte quelle migliaia di libri prima nessun editore avrebbe mai pubblicato questo libro.

Tra le novità rispetto ai volumi precedenti troviamo:
Storia fiction.
Pochi riferimenti autobiografici.
Uso dei colori.
Zerocalcare non é protagonista.
Formato diverso.

IMPORTANTE
Non compratevi o regalate questo libro se non conoscete Zerocalcare. Iniziate dall'armadillo o da Ogni maledetto lunedì,
potresti rovinarvi la visione di uno dei migliori autori in circolazione!

In conclusione
È un ottimo metadone per chi ha divorato i precedenti titoli.
Sarebbe potuto essere migliore ma va be, sono sicuro che sto "ragazzo" diventerà un classico del fumetto italiano, anzi lo é già.

PS se fosse stato possibile avrei messo 3 stelle e mezza
0Commento| 59 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 26 gennaio 2014
Uno dei volumetti di ZC che ho apprezzato di più.... ci sono poi un paio di chicche che coinvolgono anche Ken, Sirio e altri personaggi dei cartoni animati che fanno sbellicare... davvero divertente... Tra i pochi autori che mi fa davvero ridere di gusto!

NOTA: come vedete questa recensione parla del prodotto e non della puntualità del pacco, dell'imballaggio etc... perchè ritengo davvero poco intelligente mettere nella recensione di un articolo tali informazioni che seppur importanti non sono certo legate all'opinione del prodotto in sè...
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 13 gennaio 2015
Premetto che sono un estimatore di Zerocalcare che ho seguito dall'inizio sul suo blog e del quale ho anche tutti gli altri libri (che invece ho apprezzato)

In questo libro l'autore prova a uscire dal cliché dell'autobiografia ma questo si rivela il suo limite. La storia è poco convincente (pur nel suo genere) e la comicità è basata su poche vignette isolate. Nel quartiere di Rebibbia (Roma) orde di zombie si aggirano minacciando i sopravvissuti che cercano di mettersi in salvo scappando. Praticamente una puntata di "The walking dead" a fumetti.

Insomma consiglio di comprare questo libro come ultima opera dell'autore se si desidera averli tutti.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 8 luglio 2014
Avete presente i comici di altri tempi? Quelli che dopo un sorriso di cuore ti strappano la lacrima che ti fa dire "accidenti, accidenti a te, mi fai ridere e piangere, sentir bene e sentir male quasi allo stesso tempo, mi maltratti!".
Ecco, ZC è così, e in questo albo tira fuori se stesso, ancora di più, si mette a nudo, offre la sua Rebibbia e le sue esperienze ad una storia horror di fantasia che però di fantasia ha solo una facciata di humor - sotto cui si cela la realtà dura ma fiera di un luogo che non è facile, ma che se è tuo diventa tutto ciò per cui combattere ed in cui credere per creare un mondo migliore.
Bravo!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 agosto 2014
Forse a causa dell'assenza del protagonista e del suo amato armadillo, ma il libro ha qualcosina in meno rispetto agli altri. Eppure la componente zombie mischiata alle storie del quartiere, ha un che di affascinante. Speriamo in un seguito che coinvolga anche il nostro amato Zero :)
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 8 gennaio 2017
ho sempre adorato i fumetti e devo dire che ero tanti anni senza trovare un fumettista cosi bravo. ottimi disegni e bellissima storia, super approvato
consigliato per chi come me ama i fumetti italiani
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 ottobre 2015
Se ne sono lette tante su questo libro, e certamente a ragione. È diverso rispetto ai precedenti ma anche rispetto a tutta la produzione di zerocalcare.
Andiamo in ordine: lo stile è quello, unico e inconfondibile, con intreccio ai limiti della comprensione, il classico suo linguaggio.
Dall'altro lato è una storia che non lascia il segno. Quanto la profezia dell'armadillo o un polpo alla gola (ma anche dimentica il mio nome) ti lasciano emozioni forti, questo non lascia niente di sé. Sembra più un sogno senza chissà quale trasporto emotivo.
Per cui mi sembra un esercizio di stile. Ben riuscito, per carità, ma solo quello.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 28 dicembre 2016
Temo di essere di parte, perché vado matta per qualunque cosa venga scritto e disegnato da Zerocalcare.
Bellissimo, per niente banale pur avendo i caratteristici personaggi delle storie di Zero.
La sorpresa finale nella trama è una chicca vera.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 21 ottobre 2013
L'ho dovuto rileggere una seconda volta per mettere ordine nella cronologia benché la storia sia chiaramente divisa in ciò che è accaduto prima (fumetti a colori con orario degli avvenimenti in cima alla pagina) e quello che è accaduto dopo (fumetti prevalentemente in bianco e nero). Mi è sembrato un pochino complicato a causa di questo continuo saltare avanti e indietro e forse non ho capito del tutto il messaggio, ammesso che la storia degli zombie sia una metafora. L'attaccamento di Zerocalcare al suo quartiere è chiaramente esplicito ma il resto mi sfugge. Forse dipende dal fatto che non sono di Roma e che quindi molte sottigliezze, tipiche del suo modo di raccontarci la vita, non mi hanno colpita. Comunque il solo fatto di essermi ricordata di aver mangiato anch'io IL SOLDINO ha dato un senso all'acquisto. Nel complesso non posso che apprezzare lo stile, i disegni, le idee e le citazioni più o meno nerd che caratterizzano Calcare, e consiglio la lettura a chi già conosce i suoi lavori precedenti. Chi non ne avesse mai sentito parlare si farebbe un'idea un po' riduttiva di Zerocalcare leggendo soltanto questo lavoro perché purtroppo in tutta la storia il grande assente è proprio LUI! Il secco e cinghiale la fanno da padroni, il cinghiale è esilarante!, ma a me l'amico armadillo e zerocalcare sono mancati un casino...
0Commento| 12 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 ottobre 2016
Rispetto alle altre opere questo volume è il più scarso. Divertente, ma confusionario. Storia breve e semplice.
Forse Zerocalcare mi aveva abituato troppo bene con gli altri testi :)
Sia i lavori precedenti, sia quelli successivi sono migliori.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

17,00 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui