Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,00

Risparmia EUR 11,00 (92%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Dodici posti dove non volevo andare di [Cerri, Clara]
Annuncio applicazione Kindle

Dodici posti dove non volevo andare Formato Kindle

4.7 su 5 stelle 26 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,00
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 12,00

Lunghezza: 179 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Nel 1968 un giovane cantante americano, William Denver, dopo un fallimento clamoroso cerca rifugio nell'amicizia di un maestro di musica rinascimentale di Roma. Da qui parte una bizzarra saga famigliare in tredici racconti, dagli anni '50 ai giorni nostri, la storia di tre generazioni in lotta per affrontare le perdite e difendere una rete di affetti, cercando armi nella musica, nell'arte, nell'ironia o nell'eros. Sono personaggi fragili e tenaci, voci dell'ombra interiore, dell'anima dolente del mondo, che continuano a parlare e a farci ridere anche dopo morti.Vincitore del I Premio Letterario Amarganta del 2015"Una storia familiare (...) con un'ambientazione a volte cinematografica che non toglie nulla al valore della scrittura e della parola con cui l'autrice "gioca" molto bene. (...) La bellezza di Roma, superlativamente descritta dall'autrice, fa da sfondo alle vite dei personaggi, ben definiti nella loro interiorità, che si svelano protagonisti di una complessa saga familiare, celata sotto forma di racconti che solo all'apparenza sono isolati tra loro. In taluni passaggi riesce anche ad essere molto ironico, permettendo al lettore di godere di un ottimo ritmo narrativo"

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 516 KB
  • Lunghezza stampa: 179
  • Editore: Lettere Animate Editore (7 aprile 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00JIMKLUK
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle 26 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #59.842 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Confesso che all'inizio ho faticato. Ma non sono lettrice che rifugge dalla fatica della comprensione. Il fatto è che questo romanzo è scritto in modo differente, con uno scherma totalmente fuori dagli schemi. Spiazza. E l'unica soluzione è disporsi come uno spettatore, cercando di seguire le scene che si aprono, raccontano, si chiudono. Che tutto sia unito da un filo logico di sentimenti, di cause ed effetti, di ricordi, di rimpianti, di parentele si chiarisce piano piano, accompagnando il lettore in una lenta scoperta. Una scrittura matura, senza sbavature, mai banale. Una struttura originalissima. Personaggi che restano nella mente anche a libro finito. Non conoscevo Clara Cerri. Mi dicono sia una scrittrice esordiente. Di sicuro non è famosa. Eppure il piglio narrativo è del romanziere sicuro di sé. Nessuna concessione a ciò che potrebbe irretire il lettore. Non una ricerca della frase a effetto, non un segreto da svelare, non un colpo di scena. O forse mille. Lo inserirò nelle letture del movimento #ioleggodifferente
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Sembrano racconti, invece sono i capitoli in ordine sparso di un romanzo: il lettore se ne sta come uno spettatore in un teatro buio, poi si accende un riflettore e illumina una scena, dopo un'altra e un'altra ancora. rivelando una particolarissima saga familiare, in un arco di tempo che va dagli anni cinquanta ad oggi, sullo sfondo di Roma, una storia di cui si finisce per desiderare che sia tutto vero (e forse un po' di vero c'è). I personaggi non sono eroi, non sono saggi, non fanno la cosa giusta né conoscono la "verità" e per questo si meritano tutta l'indulgenza che suscitano mentre li si guarda vivere: perché sono esseri umani, perché, come ciascuno di noi, non si aspettano un giudizio ma uno sguardo di simpatia, perché stare al mondo non è facile per nessuno. Leggendo dei dolori, delle fatiche, delle debolezze mi è venuto in mente il verso di quella antica commedia latina "Sono uomo, nulla che sia umano considero estraneo" ed ho trovato naturale che per nessuno arrivasse il giorno del giudizio, nemmeno dopo le tenebre.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una raccolta di racconti che è un "falso": si tratta infatti di un romanzo i cui capitoli sono mescolati senza rispetto della sequenza cronologica e si legano uno con l'altro solo nel corso della lettura. Un espediente narrativo originale, che però è solo la tela dove si dipinge questa storia di verità e varietà umana. Ogni lettore riconoscerà un suo nervo scoperto, ma non farà troppo male toccarlo, perché la scrittura è leggera e ironica. Ogni debolezza non è una colpa: tutti sono assolti, generazione dopo generazione.
Tutto in una Roma vera: sempre sospesa tra bellezza mozzafiato e "mondezza", come solo i romani sanno.
Sarà un "falso" anche la narrazione autobiografica? Forse no.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una scelta narrativa originalissima e coraggiosa, ma non per un talento come Clara Cerri.
Leggere questo libro è come ricomporre un puzzle dove ogni tassello si ricolloca al suo posto un capitolo dopo l’altro senza tener conto di una millimetrica precisione cronologica. Il bello è proprio questo: a ogni frammento scopri nuove sfaccettature e diverse età di personaggi veri, fallaci, mai banali, pennellati con una maestria che lascia senza fiato.
Io detesto l’ovvietà, le frasi fatte, le allegorie consunte da secoli di letteratura. Il pregio di questa autrice è principalmente quello di creare nuove ed efficacissime forme espressive difficilmente lette prima.
La storia si snoda su una saga familiare in un ampio arco di tempo, lo scenario è principalmente quella di Roma con una piacevolissima divagazione fuori città, uno dei miei capitoli preferiti, quello di Clara e Rita che ripercorrono memorie appuntate su vecchi diari disseminati in case disabitate.
Uno dei dodici posti dove dovete assolutamente andare è proprio qui, su Amazon, per acquistare questo piccolo gioiello.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho conosciuto Clara dai suoi commenti, dalle sue interviste. Non ho potuto fare a meno di leggere i suoi Dodici luoghi, luoghi di memoria, di amore, di ricordi biografici unici. Dodici posti tra cui si può passeggiare attraverso il tempo. Leggendo il romanzo conosciamo, abbozzate, alcune figure della famiglia Cerri, alcune bravate di gioventù in una Roma che io ho conosciuto in un momento diverso dalle descrizioni della scrittrice, ma nelle quali ho amato immedesimarmi. Nel romanzo troviamo angoli della città eterna, ma anche la ricostruzione di una morte, la narrazione di un sogno, la visita ad un’amica che riversa le proprie frustrazioni e sogni nella storia d’amore di alcuni diari trovati per caso. Non importa se i capitoli sono senza cronologia, anzi! Ci si immerge più facilmente nell’ambiente un po’ onirico, in tutta la varietà e le sfumature di situazioni e personaggi che ti restano dentro. Una capacità descrittiva incisiva, uno stile originale, con toni sapienti, divertenti, leggeri, ironici, una grande proprietà di linguaggio. Ci sono diversi passaggi che vorrei tornare indietro a rileggere, ne cito uno solo in parrticolare, quello dove Clara parla con l’amica: “Sai qual è il mio rimorso peggiore, quando mi guardo indietro? Non aver amato di più mio figlio quando non mi sembrava nemmeno umano”. Una lettura che è un intero viaggio, un viaggio che consiglio a tutti!
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover