Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 8,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Emma Braccani "Perché io non posso" di [Bacchetta, Giulia]
Annuncio applicazione Kindle

Emma Braccani "Perché io non posso" Formato Kindle

4.7 su 5 stelle 22 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 19 mag 2016
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,99

Lunghezza: 597 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Prefazione
“Emma, perché pensi che nella vita ci sia per forza una spiegazione a tutto?” chiese curiosa Eleonora alla
sua migliore amica.
Riserva la metà di te stessa per combattere contro ogni tipo di imposizione, violenza, plagio, corruzione, dogma, odio, rabbia.
Un’infanzia infelice, seguita da un’adolescenza piena di ansietà e dubbi. Un continuo difendersi dalla figura paterna, e poi psicologi, giudici, avvocati, assistenti sociali, complotti, una realtà al limite, tormentata da incubi e dall’abbandono di familiari e amici. Tutto questo porterà Emma Braccani, quattordicenne timida e riservata, ma dotata di uno spiccato spirito critico, ad un’inconsapevole e disperata analisi del comportamento umano, portata avanti attraverso gli strumenti che le offriranno i suoi studi e le sue letture. Un diario segreto, fedele compagno a cui affidare i pensieri più riposti e sul quale dare spazio ai propri ragionamenti. E l'amore? Ci sarà per lei? Un solo destino, e tanti perché. Questa è la storia di Emma Braccani che soltanto alla fine potrà essere giudicata.
“Sei debole Emma. Non ti conviene metterti contro di me” la minacciò suo padre prima di chiudere il telefono.
“A te non conviene perdere una figlia come me”.






Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 4438 KB
  • Lunghezza stampa: 597
  • Editore: Giulia Bacchetta (19 maggio 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01FWVL7SA
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle 22 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #11.949 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

La protagonista principale del romanzo a cui viene dedicato anche il titolo è Emma Braccani, una ragazzina quattordicenne che è vittima insieme alla madre e alla sorella Marta del disprezzo, violenza e intimidazioni da parte del padre.
Emma si trova nel pieno dell'adolescenza, nel periodo critico di ribellione che ognuno ha affronta in maniera diversa, che capovolge la realtà in cui si vive, in cui tutto intorno a sé cambia, nel momento in cui si prende coscienza di tutto ciò che ci circonda.
Ed è proprio in questo periodo che Emma si ritrova ad affrontare il periodo più oscuro della sua vita: incessanti litigi, imposizioni di ogni tipo, assidue violenze da parte del padre che riversa sulla serenità dell'intera famiglia.
Il tutto viene subìto dalle tre donne per un breve periodo in totale silenzio poiché ormai si sono rassegnate a tale violenza, hanno fatto l'abitudine alla vigliaccheria dell'uomo di casa, è come se ritenessero che queste azioni malvagie siano giuste e meritate.
Ma poi qualcosa cambia.
La prima a ribellarsi è Marta, sorella maggiore di Emma che con totale temerarietà controbatte in varie occasioni il padre, viene intimorita più volte ma non si arrende e incoraggia a fare altrettanto anche la madre ed Emma.
Emma vive questo periodo con totale sofferenza, ansia ogni qual volta deve ritornare alla propria dimora, paura ogni qual volta il padre torna a casa e sfoga la sua collera sulla famiglia. In aggiunta subisce delle delusioni da coloro che credeva fossero suoi amici e un rapido calo nello studio. L'unica cosa che le dà conforto è il suo diario segreto sul quale in un certo qual modo cerca di sfogare tutta la sua rabbia e frustrazione.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Innanzitutto ringrazio l'autrice, Giulia Bacchetta, per avermi inviato una copia del suo romanzo e di aver scelto il mio blog per recensirlo.

Ci viene narrata la storia di Emma Braccani, un'adolescente che è dovuta crescere un pò troppo in fretta in una famiglia vittima delle continue violenze del padre.
Una storia che ci mette di fronte a dei problemi reali, quali la violenza sulle donne e la corruzione di una società ormai marcia.
Dalla penna di Giulia Bacchetta è nato un Romanzo emozionante , realistico , un messaggio di ribellione e di speranza per tutte coloro che vivono o hanno vissuto queste terribili esperienze.

Testo fluido e coinvolgente, linguaggio profondo e ricco , tutte caratteristiche per le quali voglio complimentarmi con questa giovane autrice che, a mio parere, ha creato un romanzo con la "R" maiuscola , una storia che dovrebbe essere letta da tutti e per la quale Le auguro mille successi.

Trovo ottima anche la scelta dei personaggi,
tutti i nomi che troviamo nel testo non sono messi lì a caso o come semplice comparsa, ma coprono differenti ruoli fondamentali per le vicende del personaggio.

Ancora complimenti a Giulia Bacchetta e consiglio a tutti di leggere questo libro che sarà senza dubbio capace di emozionarvi ed aprirvi un mondo così tanto reale.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
"Questa è la vita degli uomini: l'uomo è una specie di tabula rasa e tutto ciò che lo tocca o con cui entra in contatto, diventa parte, in positivo o negativo, del suo essere. Siamo spugne, assorbiamo gli input che i nostri organi sensoriali captano dall'esterno e da cui siamo cambiati irrimediabilmente."
Sono le cosiddette esperienze a renderci le persone che siamo una volta raggiunta una certa età, che siano belle o assolutamente negative segnano le nostre esistenze e condizionano le nostre scelte. Questo ci insegna Emma Braccani, la protagonista dell'omonimo romanzo di Giulia Bacchetta.
È solo una ragazzina di quattordici anni, cosa potrà mai saperne della vita e dell'esperienza, si direbbe. Nulla, in circostanze normali, ma la sua famiglia non ha nulla della normalità delle altre famiglie: il padre ha un'amante, la madre è succube degli ordini di lui e ne subisce le violenze, lei e sua sorella Marta devono sottostare a regole e punizioni come fossero ad Alcatraz. Questo precario equilibrio perdura finché tutti iniziano a procedere per via legali (divorzio, denunce, assistenti sociali e avvocati), purtroppo in un contesto così invaso dalla corruzione che diventa impossibile sperare che la verità possa vincere alla fine.

La sensazione principale che questo romanzo mi ha lasciato è una profonda amarezza e un senso di impotenza nel fronte a certe situazioni che purtroppo sono reali nella nostra società. Una famiglia che viene distrutta dalle azioni di un uomo violento, arrogante e assolutamente insensibile ai bisogni della moglie e delle figlie è probabilmente all'ordine del giorno ormai.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
I temi affrontati nel romanzo sono molto seri: violenza, depressione, omertà, corruzione, morte. Ma non spaventatevi! Tutti questi elementi sono stati combinati dall'autrice in maniera armoniosa ed eccellente, tanto da rendere il romanzo perfettamente scorrevole e mai banale o noioso. Nonostante la mole di pagine, il romanzo si legge in men che non si dica, grazie al mix di temi seri che si intrecciano a vicende più simpatiche e divertenti. Ovviamente non manca un pizzico d'amore adolescenziale, che ho trovato molto carino, del quale però non voglio svelarvi niente!
Ma i personaggi non sono finiti qui! Se volete scoprire di più sulla famiglia Braccani, i compagni di scuola e cosa centrano avvocati, assistenti sociali, corruzione e morte, non vi resta che leggere il romanzo, non ve ne pentirete! Emma l'ho trovata un personaggio magnifico, una ragazzina che non dimostra affatto la sua età anagrafica, sia nei fatti che nelle parole. Durante il corso della storia cresce e si sviluppa in maniera graduale ed incantevole, diventando una piccola donna forte e coraggiosa, ma sempre con i piedi per terra. Le pagine di diario presenti durante la narrazione, non solo ci rendono partecipi dei suoi pensieri più profondi, ma mostrano anche tutta la sua maturità.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover