Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Endora - Uomini sottomessi di [Romani, Fernanda]
Annuncio applicazione Kindle

Endora - Uomini sottomessi Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 30 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 14 lug 2014
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99

Lunghezza: 69 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Uomini sottomessi – Primo episodio di “Endora”

Il Regno di Endora è una società matriarcale dove gli uomini vivono in condizioni di sottomissione, penalizzati in ogni aspetto della loro vita. Quelli più attraenti vengono avviati alla prostituzione fin da ragazzi diventando così “liberi amanti”, gli unici individui di sesso maschile che hanno la possibilità di diventare ricchi.
Killiar era uno di loro; ambito e ricchissimo, si è innamorato e ha ceduto al matrimonio con una militare di carriera, Izrhad. È stata un’unione felice ma, alla morte della moglie, in guerra, ha perso tutto.
A Endora gli uomini non hanno diritti ereditari.
Naydeia, ufficiale dell’Armata, Comandante del reggimento “Giglio”, era la migliore amica di Izrhad, la moglie di Killiar, ed è innamorata di lui da prima che loro si conoscessero. Ha sempre vissuto il proprio amore come una condanna; si è allontanata dalla sua amica, incapace di vederla felice assieme all’uomo che anche lei avrebbe voluto, ma gli Dei o il destino hanno deciso di darle un’altra occasione…
Daigo è un Aldair, uno straniero che a Endora può solo fare il mercenario sessuale per le donne dell’esercito che, per evitare di rimanere incinte, usano per il proprio piacere solo uomini di etnie incompatibili con loro. Costretto a prostituirsi per motivi religiosi, Daigo è un guerriero, figlio di un capo tribù. Incontrerà Naydeia e Killiar sulla propria strada e questo potrebbe cambiare il suo destino.
Mentre questi tre personaggi intrecciano le loro vite e i loro sentimenti nel corso di una campagna militare piena di insidie contro i temibili Qanaki, nella capitale, Omira, si dipanano intrighi dove la magia ha un ruolo fondamentale. Yadosh, l’unico uomo di tutto il regno dotato di potere politico, sta cercando una pericolosa verità, nascosta nelle pieghe della Storia. È un individuo senza scrupoli, disposto a tutto pur di migliorare le condizioni sociali degli uomini di Endora, ma dovrà misurarsi con avversarie feroci, ben decise a impedire qualsiasi cambiamento.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1514 KB
  • Lunghezza stampa: 69
  • Editore: Fernanda Romani (14 luglio 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00LTCEMSY
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle 30 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #29.662 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Acquisto verificato
La recensione completa sul blog LA LETTRICE SULLE NUVOLE

Siamo in un mondo immaginario, tormentato dalle guerre, nel regno di Endora dove gli uomini sono appunto sottomessi. Le donne hanno potere su tutto e hanno tutte le responsabilità. Una di loro, Naydeia, è ossessionata da Killiar, uomo bellissimo che una volta era un libero amante, che poi si è sposato con la sua migliore amica e che però poi, in seguito alla morte della moglie si è messo a fare il falegname. C'è da fare una precisazione: gli uomini sono considerati pochissimo, non hanno diritti di nessun tipo, solo quelli molto belli e affascinanti facendo i liberi amanti possono ambire a qualcosa di più. Ma se si sposano tutti i loro averi passano alla moglie, perciò è un evento rarissimo, deve esserci un Legame, cioè vero amore. Inoltre lavorare per gli uomini è degradante e possono fare solo mestieri umili e poco redditizi.
Un regno dove gli uomini non contavano nulla.
Killiar, rimasto vedovo, ha perso molte doti amatorie e quindi sopravvive come può, ma Naydeia gli fa una proposta.
A complicare il tutto c'è la figura di Daigo, un mercenario del sesso di un'altra etnia che è attratto in maniera inusuale sia da Naydeia che da Killiar.

Ho parlato fin troppo della trama ma credo sia normale per un fantasy o comunque per un primo libro con un mondo inventato. L'ambientazione è particolare e molto interessante, i ruoli come li conosciamo sono ribaltati ed estremizzati.
E' appunto il primo di una serie e quindi deve presentare tutto, tra cui una realtà completamente diversa dalla nostra.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di GIUSY73 il 20 settembre 2016
Ho apprezzato moltissimo Indegno, spin-off della serie Endora.
Questo primo capitolo è intrigante. Molte cose vengono lasciate in sospeso, tuttavia è in qualche modo appagante.
Killiar e Daigo sono personaggi interessanti, però ammetto che quest'ultimo non mi sta simpatico.
Lo stile dell'autrice è conciso, come la storia. Perfetto, a mio parere. Poche scene, brevi frasi, eppure... l'emozione è palpabile. (Come diamine fa?)
Un mondo fantastico, originale. Ho avuto l'impressione di essere nel medioevo e allo stesso tempo proiettata nel futuro. Non nego un certo disagio nell'immaginare uomini sottomessi, perché auspico una parità che nella realtà quotidiana, al momento, è solo illusoria. Sono contraria all'idea di un essere umano in schiavitù, indipendentemente dal sesso, anche nei romance. Però riconosco a Fernanda Romani una fantasia vivace, cui è impossibile rimanere indifferenti.
Brava!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Ho acquistato il libro incuriosita da un estratto. Non mi sono affatto pentita dell'acquisto, sin dalle prime pagine la storia è coinvolgente e l'ambientazione distopica molto intrigante. L'unico motivo per cui prende 4 stelle è che è decisamente troppo corto per essere definito romanzo, più che altro si resta delusi perché quando ci si aspetta di entrare nel vivo della storia, le pagine finiscono! Naturalmente ho acquistato subito il secondo, quindi se era una strategia di marketing ha funzionato, non si riesce a smettere di leggere. Consigliato!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Ho comprato questo libro sapendo che era una specie di romanzo breve, o racconto lungo, parte di un'opera a puntate e l'ho fatto in gran parte per gentilezza verso l'autrice. Beh, oggi, dopo averlo letto tutto d'un fiato, sono subito andata a comprare la seconda parte. Anche se la vicenda è tutt'altro che nel pieno sviluppo, si intravedono già ben delineati i personaggi principali, in particolare il tormentato Killiar, di cui non posso che apprezzare anche l'aspetto fisico, ma anche la sensibilità e l'umanità. E' un mondo particolare, quello descritto in Endora, e sarebbe bello che in certe parti del nostro mondo una bella mattina ci si risvegliasse e le cose andassero così davvero. Il libro è ben scritto, con virgole e tutto l'ambaradan al posto giusto, per una volta; notevole lo sforzo di fantasia per creare un universo che riesce nonostante tutto a stupire, pur nel mare di fantasy che si trova in giro. Uniche note stonate, a mio parere - ma sono gusti personali - il sottotitolo, che per mesi mi ha trattenuto dal comprarlo, immaginandolo come una specie di erotico pesante, quasi-porno, e la divisione in parti, di cui non vedo lo scopo.
Comunque, brava Fernanda!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Recensione a cura del blog INSAZIABILI LETTURE

Del romanzo breve “Endora – Uomini sottomessi” affascina innanzitutto il contesto originale: una società matriarcale. Accanto a questo elemento di novità se ne riscontrano altri tipici del genere fantasy, come la magia, l’ambientazione simil-medievale, guerre e intrighi.
Nella società descritta il potere appartiene alle donne, dal temperamento di amazzoni, mentre gli uomini sono relegati ad uno status inferiore, sono costretti a “servire”, se non con il lavoro, attraverso la prostituzione. Ho apprezzato e mi ha incuriosito il ribaltamento dei ruoli sociali proposto dall’autrice.

Nella vicenda risaltano l’impatto psicologico della condizione maschile e della passione, analizzata in ogni sua sfaccettatura. Preparatevi quindi a un vortice di emozioni e a un tocco di sensualità, che non scade nel volgare.

Tutti i personaggi risultano credibili e immersi nel ruolo sociale che compete loro. Spiccano i tre protagonisti, che si muovono tra desiderio di amore, incertezze e speranze.
Un altro pregio del racconto è che il contesto viene svelato senza fretta, lasciando al lettore il gusto di scoprirlo attraverso le storie dei personaggi.
Lo stile fluido permette di immedesimarsi nelle sensazioni e negli eventi.
Eppure mi aspettavo di più. I limiti derivano, secondo me, dall’eccessiva brevità, che non rende giustizia alla parte riguardante le congiure. Accetto la volontà dell’autrice di stuzzicare la curiosità lasciando in sospeso, ma le premesse dei complotti sono analizzate in maniera troppo rapida. Ne deriva, da parte del lettore, una sensazione di confusione. Si sarebbe potuto ovviare all’inconveniente ampliando il racconto, per esempio unendolo al prossimo episodio.
Nel complesso, una lettura coinvolgente, dalle premesse interessanti e innovative che lasciano con la curiosità di proseguire la serie.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover