Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,99

Risparmia EUR 9,01 (47%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Free: La fine dell'industria discografica. L'inizio del nuovo mondo musicale (Einaudi. Stile libero extra) di [Witt, Stephen]
Annuncio applicazione Kindle

Free: La fine dell'industria discografica. L'inizio del nuovo mondo musicale (Einaudi. Stile libero extra) Formato Kindle

4.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,99

Lunghezza: 334 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a Free: La fine dell'industria discografica. L'inizio del nuovo mondo musicale (Einaudi. Stile libero extra)

Descrizione prodotto

Sinossi

La piú grande storia mai raccontata su come la musica cominciò a essere piratata, l'industria musicale venne messa in ginocchio e le nostre vite furono definitivamente catapultate online. Tre vicende incredibili e mai esplorate prima. Quella del potente discografico Doug Morris. Di Karlheinz Brandenburg, l'ingegnere tedesco inventore dell'mp3. E soprattutto di Dell Glover, il «paziente zero», il piú grande pirata musicale di sempre. Perché, alla fine, le grandi rivoluzioni sono fatte da una manciata di persone.

Frutto di anni di ricerca e a metà strada tra inchiesta, saggio e romanzo d'azione, Free ripercorre ogni tappa dell'èra della pirateria: dalle prime piattaforme di file-sharing alle indagini dell'Fbi e ai successivi processi, fino a una sorta di legalizzazione che ha permesso a Apple di trasformare in business il mercato clandestino degli mp3, cambiando per sempre il nostro modo di pensare alla musica.

«Una storia indispensabile raccontata in modo superbo».
The Washington Post

«Anche per chi non è un fanatico di musica, Free è tra le storie investigative piú appassionanti dell'anno».
Vice

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 761 KB
  • Lunghezza stampa: 334
  • Editore: EINAUDI (13 maggio 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01FFNZR90
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #45.320 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.8 su 5 stelle
5 stelle
5
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Estate 1999. La compagnia una sera si raduna nel salotto di un amico, quello con casa più grande e genitori meno fastidiosi, c’è chi prova Don’t look back in anger e Song 2 alla chitarra, chi beve vodka liscia per darsi un tono e divertirsi di più, chi discute sul divano se i Nirvana siano stati l’ultimo grande gruppo della musica moderna, chi trova gli ultimi Korn troppo ‘commerciali’ – qualunque cosa significhi l’aggettivo – e tecnicamente non all’altezza rispetto ai Rage Against The Machine, chi cerca un angolo per rimorchiare.

Avevamo 16 anni, gli ormoni impazziti, in discoteca al bancone si ordinava “angelo azzurro” o “orgasmo” (imbevibili), dividevamo il mondo, e con esso, la musica, in buoni e cattivi, credevamo un po’ tutti in qualcosa, le sale giochi non erano ancora fallite, in riviera cominciavano gli happy hour, esistevano band in grado di segnare una generazione.

A un certo punto le casse riproducono in sequenza Narcotic dei Liquido, My Favourite Game dei Cardigans e Save Tonight di Eagle Eye Cherry. Il tutto senza dover cambiare CD e, soprattutto, senza aver pagato un euro per i dischi originali. L’autore del prodigio, tra lo stupore dei presenti, se ne esce con un “Fico no? Le ho scaricate da Napster e ho fatto un cd di mp3”. Silenzio in sala. Poi, l’ovvia replica: “Eh?”

All’epoca nessuno aveva sentito parlare di quella roba lì. Eppure, a quasi vent’anni di distanza, Apple, Spotify, Amazon, Google, Deezer e quanti altri stringono ora le redini del mercato della musica dovrebbero fare un monumento all’ormai dimenticato Napster, pioniere della diffusione su scala planetaria degli mp3.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Diciamo che avevo sbagliato a prendere questo romanzo o comunque pensavo che parlasse della pirateria di musica, film e ebook, quando in realtà di concentra principalmente sulla prima. E' un'analisi molto precisa e interessante, che parte dalla nascita stessa dell'mp3 e di come abbia permesso la condivisione di musica dagli anni 80 in poi. Un fenomeno che continua ancora oggi, che riguarda la mia/nostra generazione, la generazione di internet e dove spesso anche solo l'idea di comprare la musica è inesistente o quasi; l'autore stesso lo ammette e credo che in pochi possiamo definirci del tutto innocenti. Sappiamo chi dobbiamo ringraziare per ciò.
La narrazione scorre bene e anche se nella parte iniziale ci sono spiegazioni abbastanza tecniche sul funzionamento dell'mp3 e dell'mp2 sono comprensibili anche a chi non ne sa nulla o quasi. Il saggio prosegue spiegando i vari personaggi e i vari siti legati a questo mondo pirata e la loro storia in maniera avvincente e in alcuni punti empatica.
Non mi aspettavo che mi avesse appassionato così tanto ma è stato così: una bellissima lettura interessante per chi è appassionato di musica e vuole conoscerne i lati oscuri.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Il libro racconta le storie delle 3 persone che hanno rivoluzionato l'industria discografica per sempre: l'inventore del mp3, il pirata zero e il più grande produttore di tutti i tempi. L'autore usa uno stile coinvolgente, a cavallo tra romanzo, thriller e giornalismo investigativo, lasciando a ogni capitolo il lettore con il fiato sospeso. Scienza, pirateria, strategie di marketing, hit, star, FBI, tribunali e moltissimo altro vi faranno leggere il libro in pochi giorni. Lo consiglio sicuramente a chi ha vissuto in prima persona il cambiamento della modalità di consumo musicale negli anni (vinile, CD, mp3, musica in streaming) o a chi ha visto nascere e morire servizi p2p come Napster, Oink etc. Buona lettura.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover