Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 12,99

Risparmia EUR 12,01 (48%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Giorni selvaggi: Una vita sulle onde di [William, Finnegan]
Annuncio applicazione Kindle

Giorni selvaggi: Una vita sulle onde Formato Kindle

4.1 su 5 stelle 28 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 12,99

Lunghezza: 470 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Il surf è un’arte dai molti paradossi, in cui il desiderio di mostrarsi non è mai separato da quello di essere soli con le onde e sparire dietro un sipario di schiuma. «Le onde sono il campo da gioco. Il fine ultimo». Ma sono anche l’avversario, la nemesi. William Finnegan ha subìto l’incanto del mare fin da bambino, in California, vedendo i surfisti «danzare sull’acqua». A tredici anni andrà a vivere ai piedi del cratere di Diamond Head, alle Hawaii. E quell’incanto si trasformerà a poco a poco in una devozione assoluta al dio oceano. A venticinque anni, il suo sogno è di rigenerarsi agli Antipodi e vedere il mondo prima che si trasformi tutto in Los Angeles. Inizia così «la ricerca», il viaggio dell’Inverno senza fine, la circumnavigazione del globo a caccia di onde. Prima Guam, poi le isole Samoa, il regno di Tonga, l’arcipelago delle Figi, dove scopre il magnifico break di Tavarua, davanti a un lembo di terra assente perfino dalle mappe. Al suo fianco c’è Bryan, che è andato al funerale di Kerouac e fa surf «come se non ci fosse un domani». Ultima tappa il Sudafrica dell’apartheid, dove matura una nuova consapevolezza, poi l’inevitabile ritorno a casa. Ma la ricerca non è ancora finita. Scritto nell’arco di vent’anni e anticipato da un celebre profilo apparso sul «New Yorker», «Giorni selvaggi» è un racconto di avventure e il diario di un’ossessione, da cui si sprigiona – per la prima volta in letteratura – il terribile splendore del surf: i suoi codici tribali, lo studio dei venti, la lunga «attesa» dell’onda. Che è una qualità dell’essere, «una via» per conoscere sé stessi.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 5483 KB
  • Lunghezza stampa: 470
  • Editore: 66thand2nd (30 giugno 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01HMWUQY8
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.1 su 5 stelle 28 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #8.865 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Che cosa è il surf e cosa rappresenta per chi, sin da bambino, lo ha vissuto, introiettato, amato, odiato, abbandonato, ripreso, studiato?
Agli occhi di un profano parrebbe semplicemente uno sport, ma così non e', ed il surfista lo sa bene.
Un senso di appartenenza attraversa la sua vita, individuo con visibili tratti di megalomania e monomania, un po' antisociale, affamato di solitudine, sospeso tra l' essere e l' apparire, con un destino nebuloso ed insondabile, ma con un ben definito codice di condivisione ed appartenenza.
In lui si sprigiona una dipendenza che scorre in un flusso impetuoso, imperioso, inseguendo quell' onda perfetta che racchiude maestosita', unicita', solitudine, irrazionalita', ma anche regole comunitarie non scritte, visibilità, studio, conoscenza di se'.
E poi vi è quell' oceano malvagio ed indifferente, quel mare popolato da creature invisibili e misteri profondi, metafora di una vita sregolata e travolgente e contrapposizione tra la goccia, l' individuo, e l' oceano, la natura selvaggia.
Su quella tavola si alternano gioie e dolori, paura ed incoscienza, in un viaggio di antitetico parallelismo, mentre la vita, sospinta da un soffio di vento, sospesa ad altezze vorticose, si traveste da onda per sorprenderti e risucchiarti come un gigante affamato per poi scorrerti accanto, con inusitata potenza, mentre cerchi disperatamente di afferrarla e domarla.
Ulteriori informazioni ›
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Un libro scritto egregiamente per tutte le età, dai ragazzi che possono imparare a seguire la propria vocazione e sogni agli adulti affinchè capiscano che è possibile vivere secondo stili di vita non inquadrati nelle solite caselle a cui siamo abituati. Per sognare, amare i viaggi ed imparare ad essere cittadini del mondo e, soprattutto, imparare ad amare e rispettare il mare. Letto in inglese è anche meglio.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Libro che ha suscitato il mio interesse anche se non appassionata di surf. Si legge velocemente. Lo scrittore si dilunga in descrizioni tecniche delle onde che spesso non ho capito. Interessante per chi ama viaggiare e per chi è incuriosito da come si viveva la vita negli States e sulle isole hawaii.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Bel libro che descrive la filosofia del surf e del modo in cui chi fa surf vede il mondo e tutto ciò che lo circonda.
Consigliatissimo
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Finnegan disvela davanti ai nostri occhi un mondo parallelo, che è anche una ottima metafora delle nostre realtà più consuete. Lunghe attese snervanti, contrattempi, ferite virtuali e fisiche ripagate, ogni tanto, da una planata strabiliante in un sistema perfetto. L'autore ha inseguito per tutta la vita, in modo sovente compulsivo, il luogo ideale per fare surf, l'onda perfetta che non esiste. Nel suo peregrinare ha incontrato tante storie, tante persone, tanti luoghi magici. Dagli Stati Uniti alle Hawaii, al sud Pacifico, all'Australia, all'Indonesia, al Sud Africa, sino a Madeira e ritorno.
Ha fatto ogni mestiere pur di inseguire il suo sogno lungo il percorso, soprattutto negli anni giovanili, ma quello che lo ha segnato di più è stato l'insegnante a Città del Capo, ai tempi dell'Apartheid. Da "adulto", è diventato giornalista professionista e collaboratore fisso per il New Yorker, intervistando personaggi come Barack Obama. Ma il surf lo ha seguito, talvolta inseguito, per tutta la vita. Oggi William Finnegan ha 64 anni, ha dovuto registrare gli attimi magnifici ma anche l'inesorabile declino fisico che non gli permette più di fare quello che gli veniva naturale sino a qualche anno fa. Ma seguirlo nel suo viaggio è scoprire che la passione del surf ha connotato la sua traiettoria esistenziale sia direttamente (con i tanti momenti emozionanti sull'onda) che indirettamente, portandolo in Sud Africa e quindi imprimendo al suo futuro un takeoff molto speciale.
Leggere questo libro significa imparare a leggere il mondo da un punto di vista completamente nuovo, ma in fondo molto classico: l'eroe che compone il suo viaggio attorno al mondo, raccogliendo esperienze attraverso la sua passione, sino a ritornare a casa. Quando vedrete un ragazzo o una ragazza con una tavola sotto il braccio, WIlliam Finnegan sarà accanto a voi.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Quando giorni selvaggi di finnegan vinse il pulitzer decisi di leggerlo perché se non l'ha vinto città in fiamme qualcosa questo libro doveva avere. Sapete cos'ha? Mentre città in fiamme racconta la scena punk e quindi, per quanto io mi ci possa riconoscere, una nicchia di quello che era la società, giorni selvaggi racconta la generazione del surf. Avete presente roth ed il grande romanzo americano? Quello in cui parla de baseball ancora ed ancora? Ecco, finnegan parla del surf e delle onde 🌊 e dei posti che ha visitato. 500 pagine di surf per capirci ma prima di annoiarmi ne ho lette 400 quasi senza fiato. Le ultime 100 pagine sono ricordi più recenti. Le prime 400 pagine raccontano un mondo che non c'è più, l'America del surf e di ciò che avrebbero voluto essere, un mondo ribelle, a contatto con la natura, in cui si viveva con poco a volte pochissimo. Non so se chi non ama il mare e le onde e la parte maestosa del mare lo possa apprezzare ma anche lo stile dice la sua, mi ha aiutato molto a metter giù parte del mio lavoro, perlomeno ad impostarlo, a maturare il linguaggio, non vi dico leggetelo però vi perdete tanto a non farlo.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria