Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,21
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Io sono morto di [Q., Vera]
Annuncio applicazione Kindle

Io sono morto Formato Kindle

4.5 su 5 stelle 54 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,21

Lunghezza: 87 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Io sono morto è un thriller surreale, una commedia nera che inizia dalla fine.
PierPaolo Fabbris, imprenditore cinquantenne, muore stroncato da un infarto e scoprirà, a sue spese, quanto può essere complicata la vita dopo il trapasso: certezze che si dissolvono per lasciare spazio a nuove strampalate realtà.
Fede, superstizione, Dei e Demoni, una giostra multicolore nel tetro Luna Park della Morte, nel quale vittime e carnefici si contendono l'ambito scettro del potere.
Un viaggio insolito, morboso e singolare all'insegna del paradosso.



Vera Q. è anche autrice di:

Il Patto
Nulla è più facile del complicarsi la vita. Eppure che senso ha vivere senza alcuna complicazione?
Il Patto racconta le vicissitudini di un uomo ordinario alle prese con unevento straordinario: assolvere un contratto stipulato con la Morte.
Ingarbugliato, già di per sé.
Rognoso, se a vestire i panni di quell'uomo c'è un prete: Don Pastorino.
Una storia di Coscienza. Una storia macchinosa, di sangue. Brutale.
E con l'unico cammino possibile: il più semplice.

Life
Per quanto transitoria, mutevole ed imprevedibile, chiamiamo "Vita" quell'insieme di momenti spesi nel tentare di comprenderla. Miserevole o piena che sia, poco importa: paghiamo costantemente un prezzo per ogni singolo respiro.
E questo, troppo spesso, ci distrae dal viverla.
Norman Sjöberg è un uomo soffocato dalla Vita che cerca di manipolare la propria esistenza architettando una spicciola rimonta.
Ma la Vita, a quanto pare, ha molta più inventiva di lui.

Life è un racconto efferato imperniato sulla definizione dell'Io.
L'utopia dell'affermazione, sogno ricorrente che, anche ad occhi aperti, può trasformarsi in incubo.

La croce
Quando si segna l'ubicazione di un tesoro su una mappa si annota una X.
Ma se è il Destino ad assegnarla, il Cammino diventa l'Incognita.
Miruna è madre, consacrata alla prole.
Amelia è madre, consacrata alla prole.
E in qualche modo, entrambe sono dipendenti da una sostanza.
Una dal sangue, l'altra dall'eroina.
La prima, a capo di un clan di Notturne, vampire, predatrici della razza umana.
La seconda, dedita alla fuga dal suo mondo lisergico.

La croce racconta il tortuoso percorso di due creature ai margini e della loro caccia al bene più prezioso: la Vita.
Uno scritto morboso, violento. La ricerca di una virgola da mettere sulla propria esistenza, laddove, invece, c'è un definitivo ed inestirpabile punto.

La bestia
Un racconto di morte, nel quale i terrori e le cicatrici che hanno segnato la storia d'ascesa del genere umano diventano parte delle vicissitudini quotidiane.
Enrichetta è una persona felice.
L'arconte K., altrettanto.
Ciò che li accomuna è l'inesorabile legge dell'evoluzione. Precetto che vede un solo vincitore nell'eterna lotta per la sopravvivenza.

L'Altro
Manuel Vignola è un uomo assorto nell'esplorazione del proprio io.
Con lui, ad affrontare questa inconsueta catarsi, una moglie distratta, due gemelle peperine e "L'Altro": un consulente alquanto stravagante.
Un diario di bordo dipinto di rosso.


2017 A.D.
Un thriller psicologico, irriverente, a tinte scure, ambientato in un futuro prossimo tutt'altro che roseo, dove quattro vicini di casa condividono ben più del solo pianerottolo...

La scatola di cioccolatini di Silvia... (e di altre crudeltà)
Quattro romanzi brevi uniti dallo stesso filo conduttore e dalla medesima matrice: il degrado morale. Una raccolta noir condita da ironia, cinismo e sarcasmo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 302 KB
  • Lunghezza stampa: 87
  • Editore: Vera Q.; 1 edizione (1 luglio 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00DQYAE4O
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.5 su 5 stelle 54 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #37.998 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di LAILA il 14 febbraio 2016
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Per scrivere cose simili bisogna avere una fantasia secondo me un po' malata ma sicuramente avere un'ottima sintassi e scrivere molto bene.....penso che la scrittrice dovrebbe tentare strade diverse , ovvero oggetti meno terribili
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
"Io sono morto" è un'opera fluida, sconcertante, ipnotica. La caratterizzazione dei personaggi è decisamente suggestiva e l'atmosfera regge dall'inizio alla fine. Le riflessioni e la narrazione, pur trattando argomenti scabrosi, penetrano senza resistenze e si insediano come semi ben germinati a formare una selva di suggestioni che culminano in un finale che è la summa di tutto il materiale letto. L'idea portante è molto originale e il libro è sicuramente tra quelli che vanno letti prima di morire, anche se dopo potrebbe esserci ancora qualche possibilità.
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Di questo nuovo lavoro di Vera Q. mi ha stupito la caratterizzazione dei due protagonisti indiscussi, Dio e Satana. Quest'ultimo surclassa di una spanna il Woland di Bulgakov: per molti starò dicendo un'eresia ma questa versione del diavolo dipinta dall'autrice è davvero troppo esilarante e "umana, troppo umana". Irriverente, caustico, mattacchione, incontenibile: per non parlare delle citazioni acculturate di cinema e letteratura, questo è stato un tocco geniale e un incredibile valore aggiunto.
Dio, d'altro canto, nonostante mi abbia spiazzato la rappresentazione canonica che ne fa l'autrice (non mi aspettavo lo ritraesse pedissequamente in tunica di lino e lunga barba bianca, mi sarei aspettato qualcosa di più anticonformista), mi ha fatto "morire" quando si lascia andare a esclamazioni di insofferenza verso il suo socio, arrivando a nominare il proprio nome invano (mi ha ricordato un libro di Giobbe Covatta, quando qualcuno esclama "Gesù!" per esternare il proprio stupore, e Gesù stesso risponde "Oui, c'est moi").
Per quanto riguarda lo stile, siamo sempre sulle stesse corde dei due lavori precedenti, anche se qua e là si nota una piccola voglia di strafare, nell'accostare certi termini oppure in alcuni voli pindarici.
La torsione narrativa sul finale è spiazzante, tanto che ho dovuto rileggere l'ultimo capitolo per rimettere ogni tassello al suo posto.
In conclusione, la forza di questo libro sono i personaggi che "offuscano" - nel senso positivo del termine - una storyline onirica, a tratti anche cruda, alleggerita come sempre da uno stile e una verve ironici e taglienti a cui l'autrice ci ha ormai abituato.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
"Io sono morto" è un testo che può piacere o meno solo per le convinzioni di carattere religioso che il lettore ha, ma che è scritto con tutti i crismi ed è da leggere a prescindere, piaccia o non piaccia il genere. Ho letto il finale due volte, ma solo per il fatto che ho letto il resto in un fiato, senza riuscire a fermarmi e, quindi, ero un po' stanco. Ma la seconda volta ho capito meglio, e ho capito anche che Vera Q potrebbe scrivere di qualsiasi cosa. Vera Q è una scrittrice davvero "Vera". Complimenti!
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una prosa grottesca, violenta, stimolante, umoristica, ma soprattuto fruibile in gran parte del racconto. Periodi brevi e concisi, poche sovrastrutture sintattiche: Vera Q. formula e scrive l'essenziale. Scava dentro l'animo del lettore e mette sempre in chiaro la "messa in scena" di un cinema verità suggestivo e onirico. Quale miglior set della vita oltre la morte?
Ho divorato questo libro con la voglia che avevo, senza pretese di confronti o elogi gonfiati, di consumare uno dei romanzi, a vostra scelta, di C. Palahniuk.

Riferimenti al cinema horror particolarmente apprezzabili dai cultori e amatori del genere.

Consigliato a chiunque abbia stomaco forte e voglia di leggere qualcosa di nuovo.
Puritani e ipocriti sono i lettori meno indicati.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Mandarina il 15 novembre 2013
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Le cose belle si nascondono, così, come spesso il talento. E nei meandri di amazon ad un prezzo irrisorio (a dire poco) si nasconde un fantastico romanzo, pieno di cinema, musica, letteratura... assolutamente consigliato!
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Vera Q. la conosco, non di persona ma abbiamo piacevolmente disquisito on line di copribare, corone e di feng shui funebre. Perché c'è sempre una posizione perfetta per le cose, anche da morti. E nell'attesa di passare a "miglior vita", niente di meglio che farsi un'idea di come sarà l'oltretomba e leggere Vera. Che lei le cose le sa e te le spiega, anche bene. E sa giocare magnificamente con un argomento che rimane tabù ai più (la rima non è voluta), e che invece dovrebbe avere più spazio nel nostro quotidiano. Perché in fondo, volenti o nolenti, dovremmo passarci tutti. Dove? Sì, in quel portale spazio-temporale, quello stargate che ci porterà "oltre". Sì, insomma, arriverà la Morte con la scure, e non è che avremo tanto tempo per prepararci. È come quando arrivi all'ultimo secondo per prendere il treno, e te lo ritrovi lì davanti e non hai letto che nel frattempo hanno cambiato binario, il treno è quello sbagliato, e ti ritrovi da tutt'altra parte rispetto alla tua destinazione voluta. Insomma, siamo tutti nella stessa barca... ops... bara. Leggere Vera ti fa pensare e ti fa ridere, ti fa scoppiare in fragorose risate per le invenzioni che ti propone lì, così, a caldo: quelle freddure che ti mettono i brividi anche se sei in spiaggia a 40 °C all'ombra. E ridi, mentre il ragazzino ti corre vicino all'asciugamano e ti riempie di sabbia. E ridi, mentre il "Cocco belloooo" ti urla nelle orecchie suonando la campanella. E poi ti lascia senza fiato, perché lei è così: lei piomba subito al dunque, orfana di preavviso. Come un infarto. O si ama o si odia. E se si ama, i suoi libri sono una droga, non puoi smettere di leggerla.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover