Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99

Risparmia EUR 2,91 (29%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Joyland (versione italiana) di [King, Stephen]
Annuncio applicazione Kindle

Joyland (versione italiana) Formato Kindle

3.9 su 5 stelle 122 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,42

Lunghezza: 351 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Recensione

Ma come scricchiola il tunnel dell’orrore

Christian Frascella, Tuttolibri - La Stampa

«E' stato l’autunno più bello della mia vita; continuo a sostenerlo anche quarant’anni dopo. E, allo stesso tempo, non mi sono mai sentito così infelice.» Siamo nel 1973 e Joyland è un parco divertimenti in cui il giovane e squattrinato Devin si fa assumere per l’estate, prolungando poi la permanenza fino all’autunno. Il luogo è sullo stile di Disney World ma in versione ridotta. Al proprietario piace considerare il suo parco come un ritrovo in cui le famiglie possano passare qualche ora spensierata: «Vi trovate qui per vendere divertimento. Voi distribuirete felicità ai frequentatori del parco. I bambini ritorneranno a casa sognando quello che hanno visto e fatto a Joyland. In un mondo triste e buio, noi siamo una piccola oasi felice». Devin scopre però che poco tempo prima Joyland è stato teatro di un orribile omicidio: una ragazza, Linda Gray, è stata sgozzata dal suo compagno, e l’assassino – seppure immortalato da alcune fotografie – non è stato trovato. Gli incontri con una donna che predice il futuro e quello con un bambino distrofico capace di leggere nella mente e di parlare con i morti indirizzeranno il protagonista verso la risoluzione dell’enigma. Spiegato così il libro potrebbe anche sembrare avvincente. Si tratta invece di un brusco passo indietro dello scrittore dopo lo straordinario 22/11/63, poderoso libro di mille pagine incentrato sull’assassinio di J. F. Kennedy. La trama di Joyland, come direbbe Raymond Chandler (un autore molto amato da King), «scricchiola come una persiana al vento di ottobre». Non che ci si aspetti che sia tutto possibile, in un testo del genere. E’ però faticoso credere che nel giro di un paio di miglia vivano una chiromante infallibile di nome Fortuna, (che ammonisce Devin: «Una grande afflizione sta per colpirti, e forse ti troverai in pericolo»), e un ragazzino prossimo alla morte dotato di poteri paranormali. Se poi aggiungiamo il cadavere di una malcapitata e il suo fantasma nel circuito delle giostre («il tunnel dell’orrore»), l’assassino ancora uccel di bosco probabilmente colpevole di altri quattro omicidi simili, la padrona di casa pettegola, la madre bellissima e sola del piccolo malato, il nonno predicatore e la fidanzata del protagonista che gli spezza il cuore mollandolo ancora vergine, il risultato è un concentrato di stereotipi, e nessuno dei personaggi riesce a essere un tantino credibile o un poco divertente (tra l’altro, sarà colpa della traduzione ma il Maestro stavolta non azzecca nemmeno una battuta delle sue). Questo è il secondo romanzo di King, dopo Colorado Kid, pubblicato in America. Lo scrittore di Bangor ha dichiarato di amare il crimine, il mistero, e i fantasmi, e di essere cresciuto leggendo i paperbacks. Ha dunque fortemente voluto pubblicare queste storie in tale formato. Va però notato che in entrambi i casi, forse proprio perché libri collaterali alla produzione ufficiale, non si è impegnato a dare il meglio di sé.

Sinossi

Estate 1973, Heaven's Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perchè la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare lei e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggi: dalla stramba vedova Emmalina Shoplaw che gli affitta una stanza ai due coetanei Tom ed Erin, studenti in bolletta come lui e ben presto inseparabili amici; dall'ultranovantenne proprietario del parco al burbero responsabile del Castello del Brivido. Ma Dev scopre anche che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello, infatti, rimasto il fantasma di una ragazza uccisa macabramente quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio intrattenendo i bambini con il suo costume da mascotte, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heaven's Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 795 KB
  • Lunghezza stampa: 168
  • Editore: SPERLING & KUPFER (9 settembre 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00M7IIW5S
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.9 su 5 stelle 122 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #3.572 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
King, secondo me è sempre una garanzia per passare le giornate a leggere e questo libro lo conferma. King sa tratteggiare i personaggi in modo perfetto e, più che la trama e il succedersi degli eventi, quello che qui mi ha più interessato è l'ambientazione e il modo in cui i personaggi vivono la storia. Forse è un pò diverso rispetto ai soliti libri horror di King ma altrettanto spettacolare.
Consiglio vivamente la lettura
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Sono solo a metà del Libro ma gia adesso lo trovo davvero bello e scritto come solo il RE sa fare.
la storia la trovo molto ispirata e ben strutturata ()almeno fino ad ora) Ti racconta Atmosfere Emozioni Sensazioni e con la sua scrittura tu non stai leggendo un libro ma stai vivendo l'avventura di Devin Jones!!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Che dire, Stephen King riesce sempre a sorprendermi, qualsiasi libro scriva trasmette emozioni e sensazioni uniche. Già in 22/11/'63 mi aveva dato l'idea di aver scelto una strada letteraria diversa, più incline ai sentimenti, e con questo libro mi conferma che persegue in quella strada oltretutto riuscendoci molto bene.
Il Re in Joyland mescola il classico ingrediente "horror" con i sentimenti come l'amore, l'affetto, la tenerezza e l'amicizia, come se ci volesse far capire che c'è dell'altro nella vita che deve essere apprezzato e valorizzato, un vero maestro, non c'è altro da aggiungere!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Storia di un ragazzo universitario che va a lavorare in un luna park... Bellissimo romanzo, mi sembrava di essere in un parco divertimenti, tipo Gardaland! Inoltre Stephen King ci ha messo del suo, con i suoi misteri e parti un po' horror.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La mia impressione finale é questa: uno splendido racconto-riflessione sull'amore, sulle passioni e sulle amicizie della nostra adolescenza-prima giovinezza, un racconto a cui "é stato attaccato" un thriller paranormale di mediocre fattura. Peccato, perché la prima parte del libro é davvero un capolavoro di scrittura e si legge in un fiato. E le stelle che merita la scrittura di King sono ben più di cinque..... Così che, seppure la trama del libro, un thriller dai risvolti paranormali, é assai debole e fiacca, il libro merita di essere letto senz'altro. Solo che non si capisce perché la trama debba scivolare proprio sul finale su situazioni assurde e tirate per i capelli! E non mi riferisco al "mondo del paranormale" che in questo romanzoi peraltro ha un ruolo minimo, marginale e assolutamente plausibile, ma proprio ad alcune soluzioni narrative per spiegare dei semplici eventi che sono assurde e poco credibili. Un pó come se (e uso questa metafora proprio per non svelare neppure il più piccolo particolare della trama di questo romanzo) una donna, terrorizzata perché si sente seguita e perseguitata, aprisse l'uscio di casa appena sente bussare nel cuore della notte, senza controllare neppure chi é alla porta..! Spero di essermi spiegato bene con questo paragone, no? Uno scivolone del genere rende un thriller banale e poco plausibile, quindi poco avvincente alla fine....proprio quando invece un gran finale avrebbe fatto di queso libro un capolavoro! Peccato! Ma resta lo stesso un buon libro da leggere....
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
King, per me, è sempre garanzia di buon intrattenimento e questo Joyland non fa eccezione. King sa tratteggiare i personaggi in modo perfetto e, più che la trama e il succedersi degli eventi, quello che qui mi ha più interessato è l'ambientazione e il modo in cui i personaggi vivono la storia.
L'ho letto prima dell'estate e mi ha lasciato con una piacevola sensazione di nostalgia di avventure passate e di una parte di me che ora non c'è più. Il libro, infatti, è raccontato in prima persona dal punto di vista di Devin (il protagonista) adulto, ben conscio di cosa è successo. C'è un'analisi dell'adolescenza, c'è una storia d'amore finita e una che nasce, c'è un mistero da risolvere... tutti ingredienti che sapranno attrarvi.
Molto molto molto bello.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Un King che affronta i dolori del cuore che tutti si attraversa in gioventù, e che riesce a creare un parallelismo tra il divertimento sfrenato - forse anche forzato? - di Joyland (Joyland come terra della gioia; Joyland come è gioiosa la giovinezza) e il lato oscuro e impietoso della vita adulta che verrà, a mio parere abilmente tratteggiata dall'orribile segreto nascosto nel parco dei divertimenti di Heaven's Bay e dall'infermità del giovane amico del protagonista. Sarà proprio quest'ultimo, grazie alle sue intuizioni al limite del paranormale, a far si che Devin risolva il mistero dell'assassino della ragazza uccisa anni prima nella casa dei fantasmi di Joyland.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
E’ inutile tentare anche solo di alzare un dito per ribattere: il Re è sempre il Re. In questo crepuscolare e sentimentale romanzo King ci racconta come nel 1973 un ragazzo – che all’epoca aveva più o meno la sua età, con il suo aspetto fisico e, molto probabilmente, con il suo carattere – a vent’anni è diventato grande. E come accade nella realtà, la cosa non è stata facile né indolore. Ho letto alcune recensioni di lettori che si lamentano perché non ci sono i “bei mostri” di una volta. A parte che i mostri ci sono e fanno pure paura, e come sempre quelli più terrificanti non sono figli della fantasia ma presi pari pari dalla realtà. Ma soprattutto non è un caso che fra i film di maggior successo – e incasso – tratti dalle opere letterarie di King ci siano “Le ali della libertà” (diretto da Frank Darabont nel 1994), “Stand By Me – Ricordo di un’estate” (di Rob Reiner del 1986) e “Shining” (del maestro Stanley Kubrick, 1980), e in nessuno di questi si parla di mostri fantastici o venuti da un altro mondo, ma di quelli – molti più temibili e spietati – che fanno parte della razza umana. Un bel romanzo di formazione da leggere, per gli amanti di King e non solo.

[ ... ]
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria