Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,99

Risparmia EUR 7,01 (41%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

L'Avversario (Opere di Emmanuel Carrère) di [Carrère, Emmanuel]
Annuncio applicazione Kindle

L'Avversario (Opere di Emmanuel Carrère) Formato Kindle

4.3 su 5 stelle 56 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,99

Lunghezza: 169 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

«Il 9 gennaio 1993 Jean-Claude Romand ha ucciso la moglie, i figli e i genitori, poi ha tentato di suicidarsi, ma invano. L’inchiesta ha rivelato che non era affatto un medico come sosteneva e, cosa ancor più difficile da credere, che non era nient’altro. Da diciott’anni mentiva, e quella menzogna non nascondeva assolutamente nulla. Sul punto di essere scoperto, ha preferito sopprimere le persone di cui non sarebbe riuscito a sopportare lo sguardo. È stato condannato all’ergastolo».
«Sono entrato in contatto con lui e ho assistito al processo. Ho cercato di raccontare con precisione, giorno per giorno, quella vita di solitudine, di impostura e di assenza. Di immaginare che cosa passasse per la testa di quell’uomo durante le lunghe ore vuote, senza progetti e senza testimoni, che tutti presumevano trascorresse al lavoro, e che trascorreva invece nel parcheggio di un’autostrada o nei boschi del Giura. Di capire, infine, che cosa, in un’esperienza umana tanto estrema, mi abbia così profondamente turbato - e turbi, credo, ciascuno di noi».
Emmanuel Carrère

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 502 KB
  • Lunghezza stampa: 169
  • Editore: Adelphi (29 maggio 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00D1WXH4U
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle 56 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #2.368 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Più tutto, forse non il più bello perché la storia non è certo bella, è la storia vera di un uomo che ha vissuto la propria vita nella menzogna e che alla fine lo trasforma in un killer che uccide la propria famiglia.
Carrère non lo assolve mai quest'uomo con il quale instaura anche una fitta corrispondenza ma cerca al contrario di immedesimarsi, di entrarne nel cranio per capire cosa scatta nella mente di un uomo che si spinge a fare una cosa del genere.
Spesso si sente dire di libri che cambiano la vita...ecco, per quel che mi riguarda, L'Avversario è questo: un libro che ti entra nel sangue, che diventa dna e non ne esce più. Diventa parte di te, tutto qui.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo romanzo è un romanzo di bugie. Ma è, al contempo, una storia vera.

Nel 1993 Jean-Claude Romand, un francese di 39 anni, fa una strage familiare: uccide la moglie, i due figli, i genitori e il cane. 18 anni di menzogne. Una vita intera di attente e studiatissime menzogne stava per affiorare oltre la cortina di rassicurante e stimata vita borghese svizzero-francese, ma Jean-Claude Romand ha fatto in modo che questo non accadesse mai.
Questa vicenda fece scalpore, in Francia. Scosse gli animi. E alla stessa maniera, scosse lo Scrittore, che , come un moderno Truman Capote cerca di capire chi sia veramente quest’uomo che per 18 anni ha mentito a tutti, vittima in prima persone della fitta rete di menzogna che lui stesso aveva creato.
Carrère è incredulo, turbato ed affascinato, ma imparziale. Studia attentamente la vicenda. Entra in contatto con Jean-Claude Romand seguendo il processo, avviando una corrispondenza con lui e facendogli visita in carcere una volta sola. Studia, a processo concluso, il fascicolo del dibattimento e ricava gli elementi processuali dai resoconti dettagliati che fa Jean-Claude stesso, sotto deposizione e durante gli incontri con gli psichiatri.
Il risultato di tanta minuziosità, di questo viaggio oscuro e terribile è questo breve romanzo, chirurgico e spietato.
In 170 pagine, Carrère ci trasmette l’ansia ed il panico quotidiani vissuti da Romand, l'orrore al pensiero che il suo teatrino venisse scoperto da coloro che aveva più cari. Una vita di ore vuote trascorse nelle aree di servizio o nei parcheggi dei bar, o in biblioteca, o tra i boschi del Giura ed anonime stanze d’albergo, fingendo di essere andato al lavoro.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
La storia ricalca un fatto di cronaca che vent’anni fa fece molto scalpore in Francia: Jean-Claud Romand, all’apparenza un uomo modello, dopo una vita fatta di menzogne su ogni cosa possibile, uccise tutta la sua famiglia, compresi i genitori, non riuscendo (volendo?) però a fare lo stesso con se stesso.
Rispetto agli ultimi libri di Carrère, in questo (anno di pubblicazione 2000) ci sono molte meno “intromissioni” dell’autore, preferendo una narrazione lineare e pulita, meno personale, lasciando che siano i fatti e l’assurda vicenda a catturare il lettore in un gioco di specchi con la soluzione in prima pagina.
Commento 9 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Quando si legge un libro e si desidera che finisca al più presto significa che lo scrittore non è riuscito nell'intento di coinvolgerti o di trasmetterti il suo messaggio. Il romanzo non è un romanzo, non è un thriller ne un resoconto giornalistico sulla vita di un pluriomicida. Alla fine quest'ultimo ne esce quasi come una specie di povero incompreso.
Il protagonista genera un senso di rabbia e frustrazione per come sia riuscito, in 20 anni, ad ingannare tutti fino al tragico epilogo e tutto con estrema naturalezza come "bere un bicchiere d'acqua".
Alla fine non è chiaro l'intento dello scrittore che riesce quasi a giustificare l'assassino che sulla sua strada trova sempre chi è pronto ad prodigarsi per lui.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Partendo da un omicidio con autore ben definito da subito, descrive per tutto il libro la vita dell'omicida, senza alcun colpo di scena o trama.
Per quanto la psicologia dell'omicida sia molto interessante, ho trovato il libro poco dinamico e mi è risultato difficile appassionarmi alla lettura dello stesso.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Maurizio RECENSORE TOP 500 il 17 luglio 2013
Formato: Copertina flessibile
Carrère ci consegna una storia vera, atroce: un uomo benestante, con un lavoro prestigioso,una bella famiglia, amici e vicini affezionati, stermina la moglie e gli adorati figlioletti, successivamente si reca a pranzo dai propri genitori e uccide anche loro. Si scoprirà che tutta la vita dell'uomo era fondata sulla menzogna ma soprattutto aveva truffato parenti e conoscenti facendosi affidare i loro risparmi per investirli, usandoli invece per condurre una vita agiata. Carrère esplora in modo magistrale i meccanismi che hanno portato l'uomo a vivere una vita di bugie e a porvi fine nel modo più tragico, tuttavia lo scrittore non pronuncia mai parole di condanna, ma lascia libero il lettore di giudicare da sé. Con una prosa asciutta e incalzante, questo libro avvince fino all'ultima pagina e lascia aperto più di un interrogativo. Ho letto di questo autore il bellissimo "Vite che non sono la mia" e consiglio vivamente entrambi.
Commento 17 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover