Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo edizione digitale: EUR 2,99
Prezzo Kindle: EUR 2,48

Risparmia EUR 8,52 (77%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

L'amore conta di [Laterza, Carmen]
Annuncio applicazione Kindle

L'amore conta Formato Kindle

4.5 su 5 stelle 34 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 2,48

Kindle ebooks: Offerte estive
Offerte estive in Kindle Books
Approfitta della promozione in corso su oltre 90 eBook a partire da 0.99 EUR l'uno: scopri tutti gli eBook in offerta.

Descrizione prodotto

Sinossi

L’AMORE CONTA
L'amore conta è un romanzo psicologico, prima che d’amore.
Irene è sposata da due anni, Luca è un marito presente e affettuoso, eppure lei si sente inquieta e insoddisfatta; alla soglia dei quarant’anni le sembra che la vita le stia scivolando via. Così, un po’ per gioco e un po’ per curiosità, decide di iscriversi a Meetic, il sito di incontri più gettonato del momento, e comincia una doppia vita scandita dall’alternarsi di appuntamenti clandestini, comici ed erotici, che inizialmente prova a vivere con distacco, ma che finiscono per coinvolgerla in un “qualcos’altro” che non era ciò che cercava.
Sempre più distaccata propria realtà, incrinati i rapporti con il marito, con la sua migliore amica e con il padre, Irene si ritrova infine ad affrontare se stessa, persa in un’esistenza senza più appigli, fredda e apparentemente senza senso.
Sarà proprio l’amore, quell’amore incondizionato e disinteressato che Irene dice di non aver mai ricevuto, a ritrovarla e a salvarla dall’abisso, perché nella vita “l’amore conta, e sa contare”.


LIBRO PREMIATO in 17 diversi CONCORSI LETTERARI nazionali.


RECENSIONI
« Se pensate che L'amore conta nasconda la solita storia d'amore, allora vi sbagliate di grosso… »
LePassionidiBrully.blogspot.it

«Carmen Laterza indaga l’animo femminile e ci offre un romanzo ben scritto, fluido nella lettura, accurato nell'approfondimento psicologico dei personaggi.»
Pennadoro.blogspot.it

«È stato triste sì, ma anche dannatamente reale... Irene o si ama o si odia, sicuramente bisogna riconoscere la sua forza, la sua determinazione, la sua volontà.»
AmicadeiLibri.blogspot.it

«La maestria della talentuosa Carmen Laterza sta proprio nell’abilità di lasciare meravigliato il lettore con colpi di scena che tuttavia sono plausibili, che gli fanno chiedere “ma perché non l’ho capito da solo?”»
NonRiescoaSaziarmidiLibri.com

« ...il nostro mondo è pieno di piccole Irene ipocrite e mediocri, e avverti in questo la trasparente bravura della Laterza che è riuscita a descrivere una donna senza baricentro, una donna in bilico sul nulla e che, per sua stessa ammissione, non è più figlia né moglie né madre.»
SogniPensieriParole.com

«L'unica pecca del libro è il fatto che l'ho divorato e consumato forse troppo presto.
Se avete voglia di un libro che vi strappa l'anima dovete assolutamente leggerlo.»
IlMondoDiSopra.it

«Bellissimo il finale. L’ho ritrovata, si è ritrovata … finalmente!»
InsaziabiliLetture.blogspot.it


L'AUTRICE
Carmen Laterza vive e lavora a Pordenone. Laureata in Lettere e Diplomata in Pianoforte, è stata per anni docente di Italiano e Storia nelle scuole superiori della sua città e poi Dirigente Scolastico.
Lasciata volontariamente la Pubblica Amministrazione, Carmen adesso lavora come ghostwriter, editor e consulente per il self publishing.
Ha autopubblicato il saggio musicologico I duetti d’amore nelle opere di Giuseppe Verdi, frutto di un lavoro di rivisitazione della propria tesi di laurea. L’amore conta è il suo primo romanzo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 3747 KB
  • Lunghezza stampa: 286
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00JGV8YFW
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.5 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (34 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #38.863 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  •  Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Irene trentotto anni, è una donna alla quale, all’apparenza, non manca nulla. Ha un marito che non le fa mancare nulla, ha un buon lavoro e una buona amica che l’ascolta e le consiglia. Irene però è testarda, a volte sembra talmente cinica e questo porta ad odiarla, a reputarla donna di poco valore, ma determinata nelle sue scelte. Maledettamente reale!

"Se c’è un momento nella vita in cui senti che non hai più tempo da perdere, che devi fare qualcosa , ora, adesso o mai più, che la parte migliore se n’è già andata senza che tu nemmeno te ne accorgessi, cosicché l’unica cosa che ti rimane da fare è raccogliere quello che resta e dargli un senso… bene , quel momento per me è arrivato stanotte."

Ha dei fantasmi del passato, che la seguono da tutta la vita; ha perso sua madre, quando lei aveva tredici anni in un incidente stradale, un padre fisicamente presente, ma troppo occupato a pensare a se stesso.
Irene si sente incompleta, stanca, stufa della monotonia che la circonda: vuole trovare se stessa! donna

E per farlo, non è che si iscrive ad un corso di ballo latino americano, ne di cucina, o di pittura; si iscrive a Meetic, un sito di incontri.

"Cerco una mia foto tra quelle più recenti. Ce ne sono molte dove sono ritratta con Luca: le scarto perché, anche tagliando la parte dove appare lui, si vedrebbe comunque che c’era qualcuno al mio fianco, qualcuno di cui magari si vede ancora un braccio; darebbe l’impressione che io non abbia una mia autonomia o, peggio , che la persona tagliata sia così importante nella mia vita, che io ho solo foto in sua compagnia . Meglio una foto in cui sono venuta meno bene, ma dove sono sola.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
L'incipit è descrittivo e non catalizza subito l'attenzione ma è molto importante perché si ricollega all'ultimo capitolo del libro, stabilendo un nuovo equilibrio necessario all'evoluzione della protagonista. Questo romanzo può tranquillamente definirsi l'analisi psicologica dei tormenti di Irene: una donna sposata di mezza età, che crede di voler sfuggire alla noia, alla monotonia del matrimonio e all'odiato conformismo, ma in realtà tenta solo di fuggire da se stessa e dai fantasmi del suo passato.
Già il secondo capitolo ci catapulta nel profondo dell'inquietudine della protagonista, la quale si iscrive ad un sito di incontri alla ricerca dell'ignoto, della libertà o forse solo di se stessa...
I capitoli si alternano in un abile gioco tra presente e passato in cui ora vediamo una Irene giovane e spensierata, alle prese con la sua prima storia importante, mentre conosce e si innamora di Luca, il suo attuale marito. Ora invece vi è una Irene stanca e insoddisfatta, intenta a spremere qualcosa di nuovo, bello, buono e appagante dalla moltitudine di facce e profili di uomini che offrono in rete compagnia e bugie. La nuova Irene è cinica e disincantata e incontra una carrellata di maschi smarriti come lei, alla ricerca di qualcosa di insolito, sorprendente! Ma forse quegli uomini, a differenza sua, sanno esattamente cosa vogliono: il solito, sterile, banale sesso. E alcuni di loro sanno anche come prenderselo in fretta e senza preamboli.
Ecco che allora la protagonista appare sempre più contorta, a tratti anche sadica, specie nei confronti del marito e poi anche del padre. Ma è attraverso questo percorso che Irene riesce a svuotarsi dalla sua rabbia...
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Se l'efficacia di una storia si vede da quanto ti ha fatto arrabbiare, allora questo libro ci è riuscito.
Da quando ho iniziato a leggere di Irene, anzi, mi sono ritrovata dentro a Irene (perché la vicenda è narrata in prima persona), ho avuto una costante sensazione di fastidio e di insofferenza.
Perché Irene è un personaggio odioso, odiosissimo, una delle peggiori frignone in cui mi sia imbattuta, un'insoddisfatta cronica che non sa cosa vuole né cosa le piace. Semplicemente il mondo gira in un modo che lei non riesce a comprendere e attribuisce la colpa della sua insoddisfazione a tutti (o al povero marito che è felice con il suo lavoro e il suo golf o al povero padre che non ha pagato abbastanza per i lutti del passato o i poveracci che si iscrivono a Meetic per cercare sesso rapido e indolore, o all'ex-amica del cuore che si è accontentata, la meschina!, di fare la mamma) meno che a sé stessa.
Insomma una protagonista da prendere a martellate dall'inizio alla fine.

Ma poi ti accorgi che, in fondo, siamo circondati da tutte queste Irene e che il nostro mondo è pieno di piccole Irene ipocrite e mediocri, e avverti in questo la trasparente bravura della Laterza che è riuscita a descrivere una donna senza baricentro, una donna in bilico sul nulla e che, per sua stessa ammissione, non è più figlia né moglie né madre. Una donna senza talenti e senza un perché, ma che tuttavia esiste e che vuole cercare suo malgrado una ragione per giustificare la sua esistenza nel mondo.
Bello anche il finale. Temevo uno scivolone buonista, ma l'autrice ha mano ferma e tira dritto, con mia soddisfazione.
Plauso anche alla scrittura, lucida e pulita (forse in qualche punto avrei preferito maggiore leggerezza, ma capisco che qui era più forte la volontà di scavare dentro).
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover