Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 5,61
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Lezioni di ballo di [Cooper, R.]
Annuncio applicazione Kindle

Lezioni di ballo Formato Kindle

3.6 su 5 stelle 7 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 25 apr 2017
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 5,61

Lunghezza: 148 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Chico vive da due anni una relazione che lo consuma con un uomo prepotente. Quando il suo ragazzo gli rivela che sta vedendo qualcun altro, a Chico non resta altra scelta che trasferirsi sopra il garage del cugino in un piccolo paese tra i boschi di sequoie. Qui tira avanti svogliatamente. Per farlo uscire, il cugino lo spinge a offrirsi come volontario per aiutare con lo spettacolo annuale della scuola di danza del posto.

Chico non si aspetta di finire a una lezione di ballo o di iniziare a sentirsi di nuovo vivo tra le braccia del suo maestro. Rafael, il figlio del proprietario della scuola, è stato un ballerino di talento, ma ora ama insegnare. Sebbene Chico ne sia attratto, ha paura di avvicinarlo. Rafael, però, è determinato, e a Chico basterà un solo ballo per capire che ha ancora qualcosa da imparare.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 3246 KB
  • Lunghezza stampa: 148
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: Dreamspinner Press; 1 edizione (25 aprile 2017)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B06Y2KVWFP
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.6 su 5 stelle 7 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #28.259 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

3.6 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Di Amarilli Settantatre RECENSORE TOP 500 il 19 maggio 2017
2, 5 - Ecco una lettura che mi ha prosciugato le forze, man mano che procedevo, annoiandomi non poco.
Il protagonista, Chico, è a dir poco estenuante. All'inizio, confesso che pensavo si trattasse di un ragazzo giovanissimo, un post-adolescente, che aveva subito un qualche grosso trauma e che quindi era andato a vivere col cugino per cambiare aria e riprendere a vivere.
Invece ho scoperto poi che è un uomo fatto e finito di trentaquattro anni, che tuttavia si muove e ragiona come un ragazzino.
L'evento drammatico della sua vita è - addirittura - l'essere stato lasciato dal suo precedente compagno prima delle feste (dove il particolare più commovente è che aveva già comprato il regalo e non poteva più chiedere il reso...). Ciò sembrerebbe averlo gettato in una sorta di depressione e catatonia sentimentale, per cui il nostro ha letteralmente perso la voglia di vivere. Non ha un vero lavoro, abita a scrocco dal cugino, fa volontariato per "uscire di casa"...
A metà libro non ne potevo già più, soprattutto perché la narrazione è filtrata attraverso il suo POV, con una sorta di incertezza/piagnisteo interiore/depressione continua... Oltretutto R. Cooper abbonda nell'uso di "il fragile Chico", il "povero Chico". Magari la prima volta va bene, ma poi sarebbe gradito un lieve cambio di registro, tanto per riscuotere chi legge dal proprio torpore.
Il co-protagonista, Rafael, al contrario, è una specie di bellissimo ballerino, più paziente di Giobbe, che sembra apprezzare il trascinarsi infinito di Chico. Forse perché siamo in un paesotto e non c'è altra scelta all'orizzonte?
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Appena letto il titolo non ho potuto fare a meno di buttarmi su questo libro… amo il ballo e, detto fra noi anche i ballerini, capirete quindi che inevitabilmente doveva essere mio a tutti i costi.
Mi aspettavo una sorta di remake di “Dirty Dancing”, una passione che si sviluppa lenta e sensuale a ritmo di musica e invece… è molto di più, il ballo è solo un corollario, una cornice alla vera e propria storia, che è quella di una rinascita, la riconquista della propria autostima, il riconoscimento del proprio valore.
Chico, che non è un ragazzo ventenne o giù di li ma un uomo di circa trentacinque anni, è un’anima distrutta, preda della depressione. Lasciato dal suo uomo cui ha dedicato tutto e per cui si è in sostanza annullato, vive in pratica barricato in casa, nutrendosi di gelato, facendo fatica a uscire dal letto e a trascinarsi al lavoro. Costretto dal cugino, che lo ama moltissimo e che lo vuole aiutare, a trasferirsi dalla città in un piccolo paese in mezzo ai boschi. Lo stesso cugino costringe Chico a offrirsi come volontario per aiutare a preparare l’annuale spettacolo della scuola di ballo del posto, per errore è scambiato per un allievo e si ritrova al centro di una lezione di ballo con niente dimeno che… il figlio del proprietario della stessa, Rafael. Sono quei pochi momenti passati tra le sue braccia, prima del chiarimento dell’equivoco, che segnano l’inizio della risalita di Chico, certo non si tratta di una cosa rapida, molti i rallentamenti e le battute d’arresto, ma, una volta iniziato, questo processo non si può fermare, se poi aggiungiamo la forza, la dedizione, il sostegno e l’amore di Rafael il gioco è fatto.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di elyxyz RECENSORE TOP 1000 il 2 maggio 2017
Voto: 4.5
Dopo aver letto, in successione, un paio di storie ricche di angoscia, dolore e tormento, questo libro è stato come una ventata d'aria fresca che mi ha tenuta compagnia per un paio di sere, coccolandomi con la sua dolcezza.
Beninteso, anche qui abbiamo un protagonista in fuga da una relazione fallita, ferito e in cerca di un nuovo equilibrio, della felicità e dell'amore, ma i toni del racconto non sono affatto cupi o angoscianti, il che rende questa storia una commedia pura.
Chico (pronunciato Scico, alla portoghese, come lui ama sottolineare) è un uomo di trentaquattro anni, che si trascina dietro una grossa insicurezza che il suo ex gli ha instillato, come se lui fosse stupido e incapace. Questo giovane uomo è invece molto sensibile e ha un talento nascosto, nonché grande creatività, e sarà suo cugino Davi, da cui si rifugia in un paesino fra gli alberi e cieli stellati, a costringerlo a fare volontariato per uscire dalla depressione.
Nella scuola di danza incontra il figlio dei proprietari, ex stella del balletto classico che ora insegna. Rafael ama il suo lavoro e conquista Chico fin dal primo momento, anche se il loro amore avrà un percorso a tappe.
Ho amato che, per una volta, i protagonisti non si rotolino fra le lenzuola già alla terza pagina. Qui, malgrado l'attrazione innegabile e reciproca – dove anche solo due passi di valzer possono essere dannatamente sensuali – si procede pian piano, con una cottura a fuoco lento, mentre Chico ha modo di guarire dalle sue ferite emotive e trovare un senso alla sua vita.
Mi hanno fatto tenerezza il suo modo di comunicare, le sue incertezze, i balbettamenti e le frasi smozzicate.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria