Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99

Risparmia EUR 7,01 (50%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

L'invenzione della madre di [Marco, Peano]
Annuncio applicazione Kindle

L'invenzione della madre Formato Kindle

3.6 su 5 stelle 18 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99

Lunghezza: 182 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Questa è una storia d’amore. Si tratta dell’amore più antico e più forte, forse il più puro che esista in natura: quello che unisce una madre e un figlio. Lei è malata, ha poco tempo, e lui, Mattia – sapendo che non potrà salvarla, eppure ostinandosi contro tutto e tutti – dà il via a un’avventura privatissima e universale: non sprecare nemmeno un istante. Ma in una situazione simile non è facile superare gli ostacoli della quotidianità. La provincia in cui Mattia abita, il lavoro in videoteca che manda avanti senza troppa convinzione, il rapporto con la fidanzata e con il padre: ogni aspetto della sua vita per nulla eccezionale è ridisegnato dal tempo immobile della malattia. Un rifugio sicuro sembrano essere i ricordi: provare a riavvolgere come in un film la memoria di ciò che è stato diventa un esercizio che gli permette di sopportare il presente. Ma è davvero possibile sfuggire a se stessi? In questo viaggio dove tutto è scandalosamente fuori posto, è sempre il rapporto con la madre a far immergere Mattia nella dimensione più segreta e preziosa in cui sente di essere mai stato. Raccontando di questo everyman, grazie al coraggio della grande letteratura, Marco Peano ridà senso all’aspetto più inaccettabile dell’esperienza umana: imparare a dire addio a ciò che amiamo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 697 KB
  • Lunghezza stampa: 182
  • Editore: minimum fax (29 gennaio 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00S9NQDVU
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.6 su 5 stelle 18 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #18.295 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di Joe RECENSORE TOP 50 il 19 marzo 2015
Formato: Formato Kindle
la morte dei propri genitori di solito si racconta per sanare un dissidio irrisolto o per accettare il distacco. Rientra in questa seconda tipologia il libro di Marco Peano, L’invenzione della madre, in uscita da Minimun fax. Il protagonista, Mattia, ha ventisei anni, ha studiato cinema, non si è laureato, lavora in un negozio di videocassette, ha una fidanzata, vive con i genitori in un paese del Nord Italia. La mamma cinquaquattrenne postina ci viene presentata il giorno in cui esce dall’ospedale: non perché è guarita, ma perché non può più essere curata. Con una terza persona che funziona come una lente d’ingrandimento sull’oggetto narrato, Peano racconta il pre e il post lutto di Mattia nella cornice di un piccolo centro partecipe e pettegolo. Il cancro al cervello della madre (e il cancro al seno che l’aveva preceduto) sono scrutati da vicino; la morte non è mai stata tanto fisica come in questo libro: la strenua cura prestata al corpo materno è il modo che ha il figlio per restare in sé mentre tutto intorno perde di significato. Malato di cinema, Mattia vede tutto in un’ottica cinematografica: le scene dei film più amati si sovrappongono alle scene della vita; uno dei terrori è quello di restare orfano della visione della madre. A tratti scopertamente morboso (le fantasie sul chirurgo che sega il cranio; la scena in cui lui nudo si offre alla vista della madre morente; la preparazione del cadavere con tailleur nuovo e carta telefonica in tasca), L’invenzione della madre è un libro di formazione anomalo e conturbante.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un romanzo veramente scritto bene, che racconta una storia quasi banale, la morte di un caro, ma narrata in modo così profondo che è inevitabile non restarne colpiti e turbati. Peano ha la capacità di sconvolgerti usando aforismi e allegorie della vita dov'è possibile riconoscersi, dov'è possibile capire la crudeltà della morte e la maestosità di un dolore che tuttavia scaturisce in forme poetiche eccellenti. Uno dei libri, dal punto di vista stilistico, più bello che abbia mai letto. 10+
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
"Più tardi, Mattia prepara sua madre per la notte. La distende con cura sul letto e la lava, la pulisce, la cambia. Poi quando ha finito la bacia, restituendole uno delle migliaia di baci della buonanotte che quand’era bambino lei gli ha dato. (Ogni volta che la sua ragazza lo sfiora, con il corpo o con gli occhi, Mattia si accorge che gli è impossibile non paragonare qualsiasi carezza o sguardo che riceve – e mai riceverà – con quelli ricevuti da sua madre.)"

La storia raccontata da Peano è quella della malattia e della morte della madre: è un romanzo coraggioso poiché racconta con sincerità tutto ciò che normalmente si tiene nascosto. Il tumore, il cancro, spesse volte non viene neppure chiamato con il suo nome, si preferisce definirlo "brutto male" e si evita di parlarne per il timore dell'altrui oltre che della propria sofferenza e di quella, ovvia, del malato.
Il romanzo racconta in terza persona, con una certa perizia e frequenti rimandi temporali, i lunghi anni in cui Mattia - dapprima adolescente liceale e poi, col passare del tempo e il parallelo evolversi della malattia materna, giovane uomo vicino alla trentina - cresce invischiato, simbiotico, quasi interconnesso alla malattia della madre. Mattia è, insieme al padre, il suo badante, il suo infermiere, in qualche modo il regista di tutti i passaggi che i diversi stadi del male comportano e che segnano via via il corpo materno.

"Si ritrova a fissare ciò che resta della donna che lo ha generato e si dice: ogni respiro suo che mi perdo, non accadrà mai più. Mattia è diventato una videocamera di carne e sangue che registra incessantemente la madre.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un dolore struggente fluisce sotterraneo lungo tutto il racconto. Fin dall'inizio si sa cosa potrebbe accadere, si pensa di essere preparati e per questo di soffrire meno. Ma quando l'inevitabile presenta il conto, è una vera esplosione di emozione, e il grumo di dolore si scioglie in lacrime.. Se siete figlie o madri, leggetelo con parsimonia. Ma vi consiglio di non perderlo, ne vale veramente la pena.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di ManuP il 2 dicembre 2015
Formato: Formato Kindle
Particolare e originale. Una descrizione della malattia che diventa un'ossessione lunga quasi dieci anni e va anche oltre. Autoanalisi chirurgica con lo smarrimento e il dolore che trasudano dal racconto senza patetismi. Opera prima sorprendente.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
E' un libro sincero, un libro di rielaborazione di un dramma -gli anni eterni di vicinanza ad un malato.
Lo pervade una tristezza un pò isterica.
Analiticamente Marco Peano si sofferma su i piccoli e meno piccoli istanti di vita quotidiana, su quello che scavano dentro di lui azioni che compiute a freddo, in una vita sana e circondata da sani, sembrerebbero inaudite. Diventano la normalità anche se non dovrebbero, lasciano ferite.
Vorrei leggere dopo L'Invenzione di un figlio sopravvissuto e scoprire se oggi quel figlio è sereno.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover