Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

L'uroboro di corallo di [Perrotta, Rosalba]
Annuncio applicazione Kindle

L'uroboro di corallo Formato Kindle

3.8 su 5 stelle 5 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,99

Lunghezza: 315 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Può un’eredità imprevista cambiarti la vita, anche se non sei più giovanissima e non ti aspetti più nulla dal mondo? Sì, se l’eredità è una spilla di corallo a forma di uroboro. Di un suo supposto potere magico è convinta Anastasia, una donna ‘all’antica’, insicura e piena di remore, che vive l’abbandono del marito come una colpa e ha congelato la propria esistenza nell’attesa di un suo improbabile ritorno. L’eredità dell’amante del nonno, un palazzetto in una zona malfamata di Catania e una scatola piena di cianfrusaglie tra cui l’uroboro, è l’occasione per cambiare tutto.
Intorno ad Anastasia un mondo di personaggi vivi e reali: le tre cugine ‘continentali’, la figlia Nuvola con i capelli viola e il suo bizzarro mestiere, l’altra figlia Doriana, che scopre le gioie e i dolori dell’adulterio, e poi ancora il notaio-cuoco Matteo e l’inquietante cavalier Santospirito con le sue rocambolesche manovre per impossessarsi del magico uruboro. Ma specialmente Igor, il primo amore di Anastasia, che potrebbe tornare dalla Guadalupa e rimettere tutto in discussione…
Un romanzo immerso nei caldi colori mediterranei, in cui ironia e fiducia nel cambiamento aprono nuove, meravigliose strade.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 886 KB
  • Lunghezza stampa: 267
  • Editore: Salani Editore (23 febbraio 2017)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01N3CK1OG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.8 su 5 stelle 5 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #54.375 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Anastasia Buonincontro, divorziata settantenne, rassegnata a una vita di solitudine e rimpianti, entra in possesso di una spilla che rappresenta l'uroboro: il serpente che si morde la coda, un simbolo di rinascita. La spilla pare abbia poteri magici e in effetti, dal momento in cui Anastasia l'indossa, la sua la vita inizia a trasformarsi: lei supera pian piano la timidezza, si rende autonoma e pianifica un futuro più appagante.
Intorno alla protagonista ruotano molti personaggi, ognuno di essi magistralmente delineato dall'autrice: c'è la figlia Donata, donna in carriera in piena crisi matrimoniale che si prende come amante un tanguero sosia di Richard Gere; c è Nuvola, la figlia minore, la quale, alla soglia dei quarant'anni e con un matrimonio andato in fumo, lascia il lavoro in banca, si tinge i capelli di viola e si esibisce nella danza del ventre; ci sono le tre cugine continentali di Anastasia che fungono da modello e la incoraggiano a intraprendere nuovi percorsi; e c'è la dolcissima maestra Salvina, relegata in una sedia a rotelle, ma piena di entusiasmo e pronta a donare sorrisi e pillole di saggezza. Non meno interessanti sono i personaggi maschili: dal simpatico e premuroso nipotino Antonio, all'emerito satanista Cavalier Santospirito, il quale, attraverso funambolesche imprese, tenterà di impossessarsi del “magico” uroboro. Incontriamo un colonnello in pensione, entusiasta interprete di inni patriottici e instancabile corteggiatore di signore; ma, soprattutto, c'è Igor Pastorello: amore d'infanzia di Anastasia che riapparirà improvvisamente nella sua vita.
È un caleidoscopio di personaggi indimenticabili descritto con stile impeccabile, un ritmo narrativo incalzante e una trama piena di colpi di scena.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Questa è la prima opera che leggo della scrittrice siciliana Rosalba Perrotta, opera completamente ambientata (tranne qualche gita fuori porta) nella mia bella città natale, Catania.
In poche parole la protagonista è una signora lasciata dal marito che eredita, assieme alle sue cugine, una palazzina in un quartiere malfamato della città e anche una misteriosa spilla di corallo a forma di uroboro (il serpente che si morde la coda). Pian piano conosceremo le sue due figlie, Nuvola e Doriana, e tanti altri personaggi che popolano la vita ordinaria di questa signora che ha più di settant'anni e che vuole voltare pagina (e non solo lei) al suo tormentato e triste passato pieno di delusioni e di rimpianti.

Sono partito con delle buone aspettative quando ho iniziato la lettura di questo romanzo, ma dopo pochi capitoli non solo non sono riuscito ad immedesimarmi nelle due protagoniste (ovvero la signora Anastasia e sua figlia Nuvola), ma la storia in sé ha iniziato a diventare troppo confusionaria, visto che sbucavano personaggi a destra e a manca. Personaggi che poi non sono stati approfonditi e sono rimasti delle macchiette. L'unico filo rosso che lega tutta la storia è la spilla di corallo della quale la signora non vuole separarsi e che crede portarle fortuna, come un talismano, e anche questo stratagemma letterario non ha funzionato, visto che le cosiddette minacce (non dico di chi) per possederlo non ha reso per niente la suspense che mi sarei aspettato. Almeno si salvano le ambientazioni della bella Catania? No, perché non ci sono ambientazioni ma l'autrice cita di tanto in tanto nomi di piazze, strade, negozi e tutto finisce lì.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il libro in questione è l'uroboro di corallo scritto dall'italiana Rosalba Perrotta autrice già di "All’ombra dei fiori di Jacaranda".

Questo libro è stato un libro molto particolare, scorrevole, ironico e con una scrittura che è diversa delle solite, si alternano i vari sentimenti e si fondono le paure cercando un nuovo slancio nella vita di tutti i giorni. Una madre, due figlie e delle cugine ormai perse da tempo, un tempo in cui si potevano mangiare le fragole, si poteva andare in giro con i pantaloncini corti solo se appartenente alla schiera fascista ma i bigotti no, perchè prima un pò bigotti si era in alcune famiglie.

Tra un passato e un futuro attuale ritroviamo le nostre protagoniste Anastasia, tutto parte da lei e dalla sua eredità, un palazzetto del '900 e un sacco contente una spilla con un uroboro di corallo. Tra spiritualità e misticismo ripercorriamo la vita di Nuvola & Doriana. L'una lasciata pochi giorni prima del matrimonio e l'altra che vive in un matrimonio infelice.

Tutte, a loro modo cercheranno di sopravvivere alle loro vite di ribellarsi al proprio standard e rinascere così come l'uroboro, l'animale che si rigenera è un simbolo molto antico e rappresenta un serpente che si morde la coda, formando un cerchio senza inizio né fine. Apparentemente immobile, ma in eterno movimento, rappresenta il potere che divora e rigenera se stesso, l'energia universale che si consuma e si rinnova di continuo, la natura ciclica delle cose, che ricominciano dall'inizio dopo aver raggiunto la propria fine.

I personaggi che si avvicendano intorno alle tre sono svariati e fondamentali, ognuno a suo modo avrà una caratterizzazione diversa e ben definita.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover