EUR 11,92
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita in Italia per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
MARTA RUSSO Di sicuro c'è... è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

MARTA RUSSO Di sicuro c'è solo che è morta Copertina flessibile – 3 apr 2017

5.0 su 5 stelle 45 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 11,92
EUR 11,92
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • MARTA RUSSO Di sicuro c'è solo che è morta
  • +
  • Marta Russo. Il mistero della Sapienza
Prezzo totale: EUR 24,67
Acquista tutti gli articoli selezionati

Descrizione prodotto

L'autore

Vittorio Pezzuto (Genova, 1966) è giornalista professionista. Ha collaborato con Radio Radicale e scritto per Il Foglio, Il Riformista, Metro, Il Secolo XIX, Vanity Fair, Smoking e La Notizia. Iscritto al Partito radicale dal 1983, ha ricoperto incarichi istituzionali e politici. Nel 2008 ha pubblicato “Applausi e sputi, le due vite di Enzo Tortora” (Sperling&Kupfer).

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 664 pagine
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform (3 aprile 2017)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 1545132348
  • ISBN-13: 978-1545132340
  • Peso di spedizione: 921 g
  • Media recensioni: 5.0 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (45 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 1.982 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

5.0 su 5 stelle
5 stelle
44
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 45 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Anni fa avevo già molto apprezzato la sua biografia di Enzo Tortora "Applausi e sputi" ma stavolta Vittorio Pezzuto si è davvero superato! Nonostante sia bello corposo, questo libro-inchiesta si legge in pochi giorni. Lo stile dell'autore è avvincente e riesce a spiegare con grande efficacia una storia complessa e incredibile. Pezzuto ha fatto un lavoro di ricerca straordinario. Ricordavo vagamente di questo celebre caso giudiziario e moltissime cose le ignoravo: mi ha aperto gli occhi su un certo tipo di giustizia e di giornalismo. Le nuove fondate ipotesi che avanza sul vero assassino di Marta Russo sono poi davvero inquietanti. Sarà per questo che tutte le maggiori case editrici si sono rifiutate di pubblicarlo? Lo consiglio caldamente a tutti quanti!
Commento 8 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Di Pezzuto conservo gelosamente una copia del suo "Applausi e sputi", la biografia capolavoro di Enzo Tortora che ha scritto anni fa e che oggi è purtroppo disponibile solo su Kindle. Anche questa volta non mi ha deluso! Ho letto tutto d'un fiato la sua poderosa contro-inchiesta su questo clamoroso caso giudiziario: un volume documentatissimo e molto ben scritto che ti fa conoscere tutti i retroscena delle indagini e del processo, che dimostra carte alla mano l'innocenza di Scattone e Ferraro, che ripropone le tante nefandezze scritte a suo tempo da molti giornalisti "autorevoli" e che alla fine avanza solide ipotesi alternative per l'individuazione del vero assassino. Lo consiglio vivamente a tutti, anche per l'ottima fattura editoriale (così rara nei self publishing). Imperdibile!
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
A suo tempo ho seguito abbastanza da vicino l'indagine e i processi per l'omicidio di Marta Russo e ricordavo piuttosto bene molti passaggi processuali nonché il tipo di informazione che la stampa ha fornito sulla vicenda. Il libro di Pezzuto, tuttavia, è uno di quelli che ti aggancia dalla prima all'ultima pagina e che ti lascia frastornato una volta che l'hai terminato: per la maniacale precisione con cui ricostruisce ogni dettaglio e ogni momento della vicenda, per la sua completezza e esaustività, per l'agilità della ricostruzione, per il linguaggio semplice ma sempre affilato. Chiudendo il libro viene da domandarsi: ma davvero non abbiamo imparato nulla dagli errori? Davvero in Italia continua ad essere non solo possibile, ma anche frequente, che dei poveri malcapitati finiscano tra le grinfie di una procura che ha un maledetto bisogno di trovare dei colpevoli? Davvero è concepibile un'indagine che parte da una verità aprioristicamente adottata e cerca di dimostrarla a tutti i costi? E che dei giudici condannino anche quando di ragionevoli dubbi ce ne sono a tonnellate? Gli avvocati conoscono bene l'adagio "poche prove, poca pena". Ed è precisamente quel che è capitato a Scattone e Ferraro, e a schiere di altri sfortunati come loro,e capiterà ancora. Potrebbe capitare a ognuno di noi. Un capitolo a parte meriterebbe la lettura delle parti del libro che illustrano la performance disgustosa della stampa, che tranne poche eroiche eccezioni si è lanciata addosso ai malcapitati come una muta di cani rabbiosi. Come del resto continua a fare.
Va detto grazie a Pezzuto per il grande lavoro fatto.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Lavoro ottimo, il migliore fino a questo momento pubblicato sul tragico caso, nel quale l’autore ha avuto il coraggio di rilevare molti dei moltissimi errori compiuti da inquirenti e giudicanti. Purtroppo è però mancata la competenza specifica per comprendere a fondo l’allucinante decorso delle così dette “indagini scientifiche” , quelle che hanno convinto la Procura che lo sparo provenisse dalla stanza di Filosofia del Diritto. Se il personale della Polizia avesse avuto anche una qualche minima nozione di balistica terminale e della corretta individuazione dei residui di sparo, l’interesse degli inquirenti si sarebbe correttamente concentrato sul bagno disabili a piano terra, probabile vera origine del colpo mortale.
La sorte di due innocenti è stata così determinata da grossolani e intollerabili errori iniziali che hanno provocato un conseguente atteggiamento colpevolista della Procura: incautamente certi della bontà delle indagini Ormanni e La Speranza, con metodi ormai ben noti, hanno convinto testimoni di debole personalità a rilasciare dichiarazioni che sarebbe riduttivo definire fantasiose. Ma che sono state prese per buone e che, in definitiva, hanno portato alla condanna di Scattone e Ferraro. La Corte di Cassazione si era infatti resa conto degli errori iniziali e, rimandando il caso in Appello, stabilì che la decisione finale dovesse essere presa solamente in base alle testimonianze e non delle indagini scientifiche. Senza però tenere conto che le testimonianze traevano origine proprio dalle suddette indagini.
Un titolo più corretto poteva così essere: MARTA RUSSO Di sicuro c'è solo che è morta e che Scattone e Ferraro sono innocenti.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Del libro di Pezzuto non si può che dire bene: un'inchiesta dettagliatissima e documentata in modo esemplare, scritta in un italiano bello da leggere e costruita con un ritmo perfetto. L'autore non nasconde le proprie idee sulla storia che racconta, ma la distinzione tra fatti ed opinioni è scientificamente rigorosa e non nasconde la passione civile che sottende al lavoro. La storia di Marta Russo è paradigmatica, nella sua insensatezza, di una certa Italia (di questi tempi maggioritaria, purtroppo): un certo tipo di magistratura, un certo tipo di giornalismo, un certo tipo di pubblico che interagiscono fra loro non per arrivare a conclusioni condivisibili sulla realtà ma, piuttosto, per adattare la realtà alle proprie conclusioni preconfezionate.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria