Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99

Risparmia EUR 2,01 (22%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Mare di papaveri (Le tavole d'oro) di [Ghosh, Amitav]
Annuncio applicazione Kindle

Mare di papaveri (Le tavole d'oro) Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 27 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99

Lunghezza: 543 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Promozione compleanno Kindle
Buon anniversario Kindle: scopri alcune novità esclusive a 0,99 EUR Scopri tutti gli eBook in offerta qui.

Descrizione prodotto

Sinossi

È il marzo del 1838 e la Ibis, una magnifica goletta a due alberi che, con la vela di maestra e le vele di prora ben tese sembra un uccello dalle grandi ali bianche, è appena arrivata al largo dell’isola di Ganga-Sagar dove il Gange sfocia nel Golfo del Bengala.

Dalla nave si scorgono soltanto le sponde fangose dell’isola e i boschi di mangrovie, ma all’interno entrambe le rive del sacro fiume sono già coperte, per chilometri e chilometri, da folte distese di petali rossi, campi sterminati di papaveri.

Per quei petali la Ibis è lì, alla foce del Gange, destinata dalla «Benjamin Brightwell Burnham», la compagnia inglese proprietaria, a uno dei traffici più lucrosi dell’Impero britannico: il commercio di «delinquenti e stupefacenti» o, secondo una più elegante espressione, di «oppio e coolie».

Il momento, infatti, è eccellente per partecipare alle aste d’oppio della Compagnia delle Indie orientali e al trasporto di predoni, briganti, criminali, ribelli, cacciatori di teste e teppisti d’ogni razza e genere sulle varie isole-prigione dell’Impero sparse nell’Oceano Indiano.

A bordo della Ibis vi è la ciurma più incredibile che si possa incontrare in tutte le acque del Pacifico: un gruppo di lascari, i leggendari marinai cinesi e africani, arabi e malesi, bengalesi e tamil, insomma appartenenti a tutte le razze possibili e immaginabili, che parlano un lingua tutta loro, non hanno altro abito che una striscia di cambrì da avvolgere intorno ai fianchi e vanno in giro scalzi da quando sono nati.

A guidarli è un personaggio dall’aspetto formidabile, con una faccia che susciterebbe l’invidia di Gengis Khan: magra, lunga e sottile, con occhi irrequieti e un paio di baffi piumati che gli scendono fino al mento.

Nel suo avventuroso viaggio, la Ibis reca a bordo un’umanità davvero straordinaria: il figlio di una schiava liberata del Maryland dalla carnagione color avorio antico; un raja in rovina, il cui viso lungo, scarno e triste esprime esemplarmente il tramonto della vecchia India; una vedova dagli occhi privi di colore che non esita a infrangere i sacri riti della tradizione hindu; un uomo che vuole erigere un tempio alla donna che ha amato e che rivive ora in lui …

Mano a mano che i legami con le origini si affievoliscono e i contorni delle vite precedenti sbiadiscono, tutti, sulla Ibis, equipaggio e passeggeri, cominciano a sentirsi «fratelli di navigazione», uniti da una comunanza che oltrepassa continenti, razze e generazioni.

Primo libro di una trilogia dedicata alla nascita dell’India moderna, il paese sorto, appunto, da una delle piú straordinarie mescolanze di etnie e culture, Mare di papaveri si annuncia come il primo tassello dell’opera della vita di Amitav Ghosh, un’opera che, per forza e ambizione, può rappresentare per l’India moderna quello che libri come Moby Dick hanno rappresentato per l’America: la simbolica narrazione dell’origine di una civiltà nuova sorta dall’incontro-scontro di mondi opposti.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1355 KB
  • Lunghezza stampa: 543
  • Editore: Neri Pozza; 4 edizione (24 febbraio 2011)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B007O23ODC
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (27 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #11.630 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  •  Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
Ogni Vero Lettore mantiene il ricordo e la nostalgia dei primi incontri con i grandi, generosi romanzi che forgiano il gusto per la lettura, capaci di mescolare le storie con la Storia, che ci hanno tenuti svegli quando eravamo ragazzi o adolescenti. Poi crescendo si diventa più sofisticati, o forse solo rassegnati a mode letterarie più stitiche nel suscitare passioni, ma i Veri Lettori sperano sempre di ritrovare la sensazione di leggere sull'orlo del vuoto, senza cadervi dentro. Ora, immaginatevi Charles Dickens imbarcato sul Pequod di Melville e vi farete un'idea della fusione di effetti presenti nel romanzo di Amitav Ghosh, "Mare di Papaveri". Primo atto di una trilogia, racconta le avventure della goletta Ibis e del suo equipaggio, un microcosmo etnico e linguistico in cui si intrecciano le storie di una vedova sfuggita al rogo e di un raja condannato ai lavori forzati per debiti, di una giovane orfana francese e del meticcio americano figlio di una schiava liberata, più un'intricata ragnatela di personaggi, schiavisti, coolies, danzatrici, e un assortimento di lascari, marinai provenienti da tutti gli angoli dell'oceano indiano, comandati da Serang Alì, "personaggio d'aspetto formidabile", che ricorderà a molti il vecchio Long John Silver. Questo intreccio di storie si dispiega sullo sfondo della Storia, quando il colonialismo inglese impone alle campagne indiane la produzione dell'oppio, da usare come merce di scambio imposta con la forza alla Cina, quando si avvia, dice Ghosh, "un modello economico, militare e ideologico, che allunga la propria ombra anche sul presente.Ulteriori informazioni ›
Commento 12 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Il classico libro da cui è difficile staccarsi. L'Autore fa agire i suoi molti personaggi in maniera meravigliosamente coordinata; i loro destini si intrecciano così armoniosamente che sembra di poterli "osservare" contemporaneamente tutti all'opera.
Interessante, poi, e chiaramente illustrata, la situazione nell'India dominata dagli Inglesi nella prima metà del XIX secolo e la morale dell'epoca, sia dei dominatori che dei dominati.
Naturalmente, continuerò a seguire le vicende degli affascinanti personaggi del Mare di papaveri...
Commento 8 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
bello, mi è piaciuto molto. Storie di vite che si intrecciano in un contesto storico e di costume interessanti. E' un po' difficle a volte la comprensione di numerosi termini (per di più non tradotti per volontà dell'autore) ma ciò non toglie freschezza alla narrazione. Appassionante.
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La prima cosa che mi ha fatto amare questo libro è l'uso della lingua. Plauso anche ai traduttori che hanno fatto un lavoro SPLENDIDO, rendendo perfettamente il misto di lingue, i diversi registri, le contaminazioni, le particolarità espressive di ogni personaggio... Si legge che è un piacere, nonostante i tanti termini non tradotti (ma non importa: il contesto ti dice tutto quel che c'è da sapere), e l'aspetto linguistico dà veramente alla storia un tono tutto particolare.
E poi i personaggi sono di quelli di cui ti innamori pian piano (a parte alcuni, che odi da subito e continui a odiarli fino alla fine.) Disperati di ogni genere, gente in fuga, gente costretta a trasformazioni drammatiche, e poi solidarietà nei momenti meno aspettati, legami commoventi che nascono nelle situazioni più tremende...
L'aspetto drammatico è sempre ben bilanciato da momenti avventurosi e scene divertenti. Ribadisco che la lettura è agevole, e che le particolarità linguistiche non sono per niente un problema.Un libro bello e appassionante, che racconta con chiarezza e verità (ma senza pedanderia) una parte di storia che va conosciuta in tutti i modi.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Sto leggendo il libro e poco alla volta sto entrando nel contesto orientale che conosco poco o nulla. Mi pare molto interessante e affascinante anche per la progressiva scoperta - per me - del ruolo rilevante e micidiale che il commercio e la guerra dell'oppio hanno svolto nella dominazione britannica, costituendone un elemento fondamentale
Rilevo solo - pur avendo letto le note dei traduttori e l'intervista all'autore rintracciabile su internet - che per molti, molti vocaboli non conosco, almeno io, il significato e che non è facilmente rintracciabile sul vocabolario e/o su internet e che comunque la ricerca di questi significati appesantirebbe molto la lettura. Per me è un peccato che i traduttori abbiano fatto la scelta di non introdurre delle note di spiegazione di questi vocaboli, note che per chi non fosse stato interessato potevano essere ignorate mentre per chi è interessato offrono l'opportunità di cogliere il significato di tutti gli aspetti del testo e di entrare nel significato di vocaboli ricorrenti; io spero nei prossimi libri della trilogia.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Bello e affascinante lo sfondo storico in cui si muovono le vite di uomini e donne diversi. Vite che si perdono nel loro destino e si intrecciano alla ricerca di una vita nuova in una terra lontana.
Devo dire che a volte mi sono persa nella narrazione, attenta ad andare avanti senza perdere una parola, persa in quello stesso mare che portava via le vite dei protagonisti.
Per contro devo anche dire che a tratti non è stato facile seguire i dialoghi, meglio dire stralci di dialoghi, perchè non tradotti; altre volte i passaggi erano lenti, o troppo lunghi, o privi di una necessità logica alla comprensione del racconto, ma la cosa che mi ha lasciato più interdetta - probabilmente per ignoranza mia - è stato l'uso di parole come: tossico, wrestling, datore di lavoro, o più aderenti a un contesto contemporaneo piuttosto che a uno di prima metà dell'ottocento.
E' comunque un testo in cui si percepisce una profonda ricerca di fatti storici e di percorsi linguistici.
Se amate i romanzi lunghi e l'oriente ve lo consiglio.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover