Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 4,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Mi innamoravo di tutto: Storia di un dissidente di [Zorba, Stefano]
Annuncio applicazione Kindle

Mi innamoravo di tutto: Storia di un dissidente Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 4 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 17 feb 2016
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 4,99

Lunghezza: 72 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Un sotterraneo anonimo. Un pavimento in calcestruzzo, polvere, pilastri nudi e vecchi. E sangue.
Un imprecisato servizio segreto italiano ha un prigioniero, un dissidente che si chiama Coda di Lupo. E vuole farlo parlare, con ogni mezzo necessario.
E Coda di Lupo parla, si racconta, scandendo la sua vita sulle note dell’omonima canzone di Fabrizio De André, dall’infanzia e il G8 di Genova fino agli ultimi, disperati anni di resistenza in Val Susa.
Un romanzo che parla di lotta, di resistenza, di Stato, di sofferenza, di morte. E della gioia di lottare, nonostante tutti i sacrifici che questo comporta.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 5515 KB
  • Lunghezza stampa: 72
  • Editore: Edizioni AlterNative; 1 edizione (17 febbraio 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01BQFPWKU
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle 4 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #325.581 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

4.0 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Ho ricevuto una copia dall'autore in cambio di una recensione onesta. E onesta sarò.
Non sempre accetto di leggere libri di scrittori emergenti, ma la sinossi di "Mi innamoravo di tutto mi ha subito incuriosito"; e il protagonista si chiama Coda di Lupo, come la canzone di De André, quindi ho deciso di accettare.

Il libro parla di Coda di Lupo, un attivista che viene catturato e torturato dai servizi segreti italiani che vogliono estorcergli informazioni sull'organizzazione a cui appartiene, quella dei NoTav. La narrazione alterna passato e presente, e così il lettore impara a conoscere meglio Coda di Lupo: chi è, com'è nata la sua passione per la lotta attiva, le lotte a cui ha preso parte e il perché della sua cattura. Il lettore, per tutta la storia, è accompagnato dalle parole della canzone Coda di Lupo di De André. Le frasi della canzone sono i titoli dei capitoli, ma anche durante la storia l'autore spiega alcuni avvenimenti seguendo le parole della canzone.

Il linguaggio della narrazione è freddo e asciutto, ma è il linguaggio perfetto per questa storia. Nonostante il linguaggio asciutto, non è assolutamente una storia fredda e distaccata, anzi. Il protagonista, di cui si conosce soltanto il nome di battaglia, è una persona "umana", con dei sentimenti, degli ideali in cui crede fermamente, che non ha paura di lottare per ciò in cui crede. Si percepisce la sua rabbia per le ingiustizie e il suo amore per la lotta, per combattere le ingiustizie davanti alle quali la maggior parte delle persone si gira dall'altra parte.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Mario Pacchiarotti RECENSORE TOP 500 il 13 gennaio 2017
Una storia semplice nella sua linea narrativa ma al tempo stesso complessa, delineata tra realtà e fantasia in maniera piuttosto difficile da districare. Quasi un romanzo di formazione, che segue la vita di un ragazzo nella sua trasformazione in uomo e nel suo essere ribelle.

Come accennavo, si fa fatica a capire dove finisca la realtà e dove inizi la fantasia, diventa per questo un po’ meno semplice applicare la sospensione dell’incredulità, non tanto perché il romanzo non sia scritto bene, tutt'altro, la scrittura è asciutta e incalzante e la storia tiene il lettore vincolato fino alla fine. Piuttosto il tema è talmente scottante che viene spontaneo farsi domande, non tanto per la parte della storia che gira intorno al sequestro e alla tortura del ragazzo, dove personalmente tendo a sperare che tutto ciò oggi non possa accadere davvero, quanto nella parte dove questa si intreccia con la realtà della TAV. Viene voglia insomma di avere maggiori informazioni sugli aspetti reali collegati alla storia: la resistenza alla TAV, che conosciamo appena e solo per tramite dei mezzi di informazione.

In questo libro la ribellione, la resistenza allo Stato visto come portatore di soprusi sfocia in una vera e propria guerriglia e l’epilogo è in qualche modo utopistico, ma al tempo stesso molto concreto. Certi passaggi sono quasi commoventi e non si fa fatica a provare simpatia per Coda di lupo. Una cosa mi accomuna all'autore, credo, la convinzione che qualsiasi sia il modo in cui si sceglie di lottare, sia necessaria una grande maggioranza della gente, della popolazione, magari locale, per ottenere un qualsiasi cambiamento in un paese ormai così intriso di corruzione e marciume.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
È incredibile il modo in cui alcuni libri entrano nelle nostre vite - e pensare che io ero entrata cercando generi ben più leggeri ma poi, spulciando tra le varie liste, sono finita a leggere questo romanzo così forte e così stravolgente. È un libro che mi ha coinvolta dalla prima pagina, è riuscito a scuotermi, mi ha fatto riflettere su molte cose e mi ha fatto provare un'immensa tristezza.
Lo vorrei raccomandare a chi se la sente di affrontare anche le scomode verità della nostra vita di oggi, perché probabilmente saranno al centro degli eventi di domani.Grazie Stefano Zorba!
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Un libro che nella sua brevità ci dona uno squarcio di un'Italia ingiusta, lontana dall'utopia della pace.
Lo scrittore adotta un linguaggio non dei più eleganti, a volte usa parole dure e scurrili.
Il suo intento, infatti, è mostrarci una realtà non sempre visibile a tutti, ma spesso celata e ignorata. Non vuole cullarci con parole dolci, ma mostrarci la durezza della verità.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover