Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Mondi in divenire di [Zanotti, Andrea]
Annuncio applicazione Kindle

Mondi in divenire Formato Kindle

3.5 su 5 stelle 2 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 27 giu 2012
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99

Lunghezza: 149 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?


Descrizione prodotto

Sinossi

La raccolta comprende otto racconti di tipo fantastico. Si spazia dal weird
fantasy, al western, fino all'horror con connotati pulp, dando origine
a una contaminazione di generi con un unico filo conduttore: il rapporto
fra l'uomo e il sovrannaturale, fra la realtà visibile e quella
non-ordinaria, alla quale solo l'eletto, o forse solo chi, dotato di
maggiore sensibilità, può accedere. Comprende il racconto "Il
Traghettatore dei Mondi", vincitore del concorso Weird World 2012.
La raccolta è stata denominata "Mondi in divenire" in quanto i
racconti brevi che la compongono, contengono il condensato di idee
necessarie per la scrittura futura di romanzi veri e propri, basati sui
"mondi" qui solo accennati.
Sia che ci si trovi impegnati in guerre su mondi alieni, che fra le
familiari mura del proprio ufficio, la realtà non-ordinaria ci affianca e
le creature che la abitano possono destarsi in qualsiasi istante,
rivendicando il loro diritto di influenzare le nostre azioni.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 339 KB
  • Lunghezza stampa: 149
  • Editore: Andrea Zanotti (27 giugno 2012)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B008FHWOVI
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.5 su 5 stelle 2 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #278.414 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

3.5 su 5 stelle
5 stelle
0
4 stelle
1
3 stelle
1
2 stelle
0
1 stella
0
Consulta entrambe le recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Mondi in divenire è una raccolta di otto racconti brevi che spaziano dal weird fantasy all’horror con connotati pulp.
Abbiamo due sezioni in cui vengono raggruppati i racconti:
INFINITY MONDI – FANTASY
INFINITY MONDI – MODERNO
Tema di tutti i racconti è il rapporto uomo-soprannaturale.
E ora veniamo al nostro parere.

Ciò che ci ha intrigato di primo acchito è la copertina, ha un non so che di misterioso, enigmatico, l’atmosfera è tesa, la scena crea suspence e genera un misto di desiderio di scoperta. Se vogliamo, può anche far rabbrividire.
Senza troppo perifrasi è bene dire che Mondi in divenire è un libro interessante, contaminato da chicche tipicamente fantasy, infarcito di argomenti di rilevante attualità, ma purtroppo scritto con uno stile abbastanza pomposo, ridondante: Andrea Zanotti cerca, riuscendoci solo in parte, a elaborare delle frasi un po’ troppo elevate, auliche, facendole in questo modo sembrare al lettore come costruite, contorte, abusando spesso di aggettivi, avverbi, vocaboli nel contesto sbagliato e vocaboli che, siamo sicuri, la metà o anche più dei lettori non conosce. Quando si scrive un libro non bisogna cercare di essere lo scrittore che non si è, è necessario essere ciò che si è, raccontare al lettore la storia con parole nostre, senza ricercare termini caduti in disuso o troppo sconosciuti per far sentire ignorante il lettore o più sapiente l’autore. Non bisogna creare un divario lettore-scrittore, ma è utile che il lettore si riconosca nello scrittore e, ancor di più, nei personaggi da lui creati.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
"Pantarei", diceva il buon vecchio Talete, ad indicare che, nell'universo, nulla è immobile ma, al contrario, tutto è in continuo divenire, così come gli universi molteplici partoriti dalla mente di A. Zanotti.
La copertina della raccolta, graficamente accattivante, desta l'idea di un percorso stile "Indiana jones" in uno di quei templi Aztechi di verniana memoria. Più che in un tempio, leggendo le storie abbozzate nella raccolta, sembra di muoversi lungo i corridoi di una galleria di esposizione artistica dove figure plastiche e statuarie si alternano a quadri che rappresentano scene congelate di eventi.
Una successione di quadri; flash veicolati con grovigli verbali ai lettori; idee visive e cinetiche. Questo il sunto dell'opera in oggetto.
Una miscellanea eterogenea per genere, stile, fantasia, che si pone lo scopo di essere pungolo allo stimolo della creatività dei lettori. Un insieme di romanzi di autoformazione nel senso stretto del termine: non raccontano della formazione dei personaggi che li abitano, ma cercano autori che li liberino dal bozzolo di una scultura solo abbozzata per "divenire" racconti estesi, storie complesse e, perchè no, romanzi.
I quadri, le scene, forniscono i dati essenziali, infatti, per una successiva stesura articolata di episodi complessi.
Come per le strutture delle fiabe di Propp, ogni storia della miscellanea di A. Zanotti presenta un personaggio cardine, non sempre il protagonista, attorno al quale si articola la vicenda che, non a torto, definirei 'filmica'.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover