EUR 23,80
  • Prezzo consigliato: EUR 28,00
  • Risparmi: EUR 4,20 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Mozart. La caduta degli d... è stato aggiunto al tuo carrello
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Mozart. La caduta degli dei Copertina flessibile – 22 apr 2016

3.8 su 5 stelle 18 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 23,80
EUR 20,90
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • Mozart. La caduta degli dei
  • +
  • La musica nel castello del cielo. Un ritratto di Johann Sebastian Bach
Prezzo totale: EUR 56,10
Acquista tutti gli articoli selezionati

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 458 pagine
  • Editore: Youcanprint (27 luglio 2016)
  • Collana: Youcanprint Self-Publishing
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8892602756
  • ISBN-13: 978-8892602755
  • Peso di spedizione: 780 g
  • Media recensioni: 3.8 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (18 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 27.127 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

3.8 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
In un testo prolisso e spocchioso si spacciano per rivelazioni sconvolgenti dati già acquisiti dalla musicologia da decenni. Che senso ha spendere pagine e pagine per smontare anedotti che nulla aggiungono o tolgono alla figura di Mozart e che sono buoni solo per farci film? La ricerca seria ha gia stabilito quanto c'è di vero e quanto di falso. Gli autori del libro lo fanno mostrando un livore verso la musicologia ufficiale e (incomprensibilmente) verso Mozart stesso. Fallendo nel dimostrare alcunché: se Wolfgang era così sprovveduto, come si giustificano opere certamente sue (che so, quisquilie come il Don Giovanni, o il quartetto K465) che mostrano il suo genio in tutto il suo splendore? Patetico il tentativo di attribuire alcune opere (esempio la Juppiter) a sconosciuti autori che conosciamo per la loro mediocrità (detto con tutto il rispetto e sempre paragonati al genio salisburghese). Se non bastassero questi argomenti, possono bastare le opinioni di persone come L.v. Beethoven, J. Haydn, A. Salieri, E.T.A. Hoffman, che consideravano Mozart un sommo genio. Erano stupidi loro, si facevano ingannare?
Insomma, libro non solo inutile (in quanto non aggiunge niente al dibattito attorno al compositore) ma anche dannoso, pieno di teorie complottistiche che sviliscono la figura di Mozart spesso con falsità vere e proprie (datazioni forzate per dimostrare tesi pericolanti). L'accusa che viene fatta alla cultura ottocentesca di avere speculato su Mozart la si potrebbe rivolgere tranquillamente agli autori: si fanno soldi su un compositore che ha molta 'successo' popolare, infangandolo. Tanto non puo rispondere.
Ulteriori informazioni ›
6 commenti 12 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Raramente mi ero appassionato così per un saggio. Pur non essendo un esperto musicista nè un compositore ho apprezzato il dettaglio delle descrizioni tecniche e i riferimenti precisi. Nonostante la difficoltà della materia trattata si legge tutto di un fiato. L'ho consigliato a molti amici e conoscenti, e aspetto il secondo volume.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Mi è sempre stato detto che Mozart fu un "genio" e perciò sapere che qualcuno contestava questa idea ha stuzzicato la mia curiosità. Oltre 400 pagine e centinaia di note ... ci ho messo un po' ma alla fine ce l'ho fatta. Ci sono un sacco di informazioni! Mi chiedo però una cosa, anzi la chiedo ai due autori: non potevate essere un po' più brevi? Un po' più di sintesi. Molti lettori non sono abituati a libri di tipo universitario come questo. Comunque alla fine, dopo tutte quelle pagine, non ho capito perché Mozart non può essere considerato un genio musicale. Si fece aiutare e prese spunto da altri musicisti. E allora? Cosa c'è di così strano? Il padre lo trattò male? E allora? I Ballesteros vivevano tutti nella stessa casa a Marina de Cudeyo, i fratelli Vincente, Manuel, Baldomero e Severiano avevano gli stessi genitori, conducevano tutti la stessa vita di contadini, ma solo Seve diventò Seve. Quindi qualche differenza fra di loro ci dovrà pur essere stata, se non altro da un punto di vista psicologico. Insomma non solo non ho capito perché Mozart non possa essere considerato un genio ma soprattutto non credo che questo enorme libro riesca a dimostrare che non lo fu. Perciò non ne raccomando la lettura.
1 commento 10 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
riscrivere la storia ogni volta, ricontrollando le fonti, è il dovere di ogni storico, non è una novità. Il lavoro di Luca Bianchini e Anna Trombetta ne è una dimostrazione. La dettagliata ricerca e citazione puntuale delle fonti consente loro, con successo, di ripercorrere un cammino per troppo tempo dato per già battuto, noto, scontato e immodificabile: l'agiografia mozartiana, il mito del 'genio musicale' e il 'classicismo viennese'. Grazie a loro questo percorso si svela più tortuoso, complesso, lacunoso e ideologicamente orientato da una musicologia germanocentrica nata nell'800 (come tutte le altre discipline di ricerca storica, del resto) che ha, più che ricostruire Storia, inventato miti: dalla 'Grecità Classica' al mito 'ariano'. Fra questi il mito del' classicismo viennese'. Attendo con ansioso appetito il Secondo Volume del loro stupendo lavoro
1 commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Finalmente possiamo leggere la prima parte del monumentale lavoro di Bianchini e Trombetta. Le sorprese abbondano, ma ogni affermazione, anche la più inaspettata, appare corredata di note sulle fonti. Ne emerge una conoscenza pressoché totale della saggistica in materia, letta nelle varie lingue originali. La biografia di Mozart ha sempre avuto l'aspetto di una favola, e questo lavoro è il più lontano dal leggendario e dall'agiografico che mai sia stato scritto. Alcune ricostruzioni di eventi — come l'esame di padre Martini — sono non soltanto condotte sulle fonti, ma logicamente solide, e seguono gli eventi come in un sorta di radiocronaca. I risultati potranno urtare alcune sensibilità, ma d'altra parte il progresso della conoscenza non passa certo per la conferma automatica delle posizioni del passato. Infine, cosa che non dispiace affatto, la prosa è chiara e la lettura gradevole.
4 commenti 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria