Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

Né di Eva né di Adamo Copertina flessibile – 12 lug 2012

3.9 su 5 stelle 19 recensioni clienti

Visualizza tutti i 3 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile, 12 lug 2012
EUR 5,10 EUR 5,00
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 169 pagine
  • Editore: Voland (12 luglio 2012)
  • Collana: Supereconomici Voland
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8862431147
  • ISBN-13: 978-8862431149
  • Peso di spedizione: 41 g
  • Media recensioni: 3.9 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (19 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 82.180 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
Lettori di Amelie Nothomb, ammettetelo: chi almeno una volta, leggendo i libri sarcastici e spietati di questa autrice, non si è mai immaginato la suddetta autrice come una specie di strega cattiva e sogghignante?
Io sì, più di una volta, all'inizio. Ma mi sono bastati pochi suoi romanzi autobiografici per rimangiarmi tutto quanto, soprattutto grazie a quest'ultimo.
In "Nè di Eva nè di Adamo" Amelie ci parla della sua storia d'amore con Rinri, un ragazzo giapponese, conosciuto proprio mentre lavorava in Giappone come insegnante di francese.
Niente sentimentalismi, smancerie o frasi da Baci Perugina, no. Non con Amelie Nothomb.
Perfino dire "amore" potrebbe sembrare una parola grossa in questo libro.
I contenuti sono molto più semplici e al tempo stesso profondi: viaggi, nuove esperienze e conoscenze, chiacchiere, parole, confusione, fraintendimenti, risate e comicità. Ciascuno dei due insegnerà e imparerà cose nuove.
Tutto questo è sufficiente per avere una storia con una persona, che si tratti di amore, amicizia o fratellanza. Perchè sono tutti questi sentimenti insieme a legare Rinri e Amelie, in questa piccola reale storia ambientata nell'amatissima terra natale dell'autrice.

Questo romanzo mi è piaciuto e non mi è piaciuto.
Piaciuto perchè rivela tantissimi aspetti della vita e della personalità di questa donna che io venero (facendomi anche comprendere quanto uno scrittore e i suoi libri possano essere tanto simili quanto dissimili tra loro), soprendendomi ad ogni singola riga, svelando l'inaspettato, scelte intraprese e gusti personali su cui si può essere concordi o meno.
Ulteriori informazioni ›
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di MD RECENSORE TOP 1000 il 6 febbraio 2011
Formato: Copertina flessibile
Brava la Nothomb ; anche in questo racconto autobiografico è originale nel linguaggio, nei ritmi, nelle osservazioni, nelle descrizioni, nelle percezioni. Estremo Ovest - Europa : lontanissimi, ma dove è possibile innamorarsi di un mondo altro, come quello di chi diventerà il suo fidanzato. Lascia senza risposta per chi si attende un'epilogo chiaro.

La trama
La Nothomb si trova in Giappone per imparare la lingua ; si offre come insegnante di francese. Annuncio post-it in un supermercato, la telefonata di una persona interessata arriva prestissimo. Da questo momento, sarà una scoperta reciproca, di due persone, di due mondi, che si ameranno, guardando con stupore alle profonde diverse visioni della vita, dell'amore, della forma,della sostanza.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
consiglio di leggere questo romanzo dopo metafisica del tubo e dopo stupori e tremori. l'amore per la terra della sua infania non impedisce all'autrice di guardarla comunque con senso critico misto al suo caratteristico sense of humor.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Non è una storia d'amore quella della protagonista con il giovane Rinri, giovane giapponese esterofilo e lacrimevolmente appassionato, ma l'abbraccio fraterno del samurai, ovvero non è una storia d'amore quella descritta in questo breve romanzo, ma un racconto ironico, scanzonato, uno sguardo superbamente intelligente sulle dinamiche dei sentimenti.
Amelie Nothomb fa sorridere e riflettere con una storia bizzarra che ha per protagonista una ragazza forse un po' assurda e crudele che osserva il mondo e se stessa con sguardo lucido e irriverente.
Divertente, acuto, piacevolissimo.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Tassello immancabile se si è già letto "stupori e tremori" e "la metafisica dei tubi". Amelie ci racconta della sua vita a Tokio, prima del lavoro presso la grande multinazionale, tra lezioni di francese-giapponese, un amore, l'incredibile scalata del monte Fuji ed altro; il tutto raccontato con la solita brillante ironia.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una storia semplice, divertente, appassionata. Descrive i sentimenti reali di chi assapora ogni istante di relazione mantenendo saldo la propria autonomia lasciandosi coinvolgere appieno e riuscendo a non tralasciare di vivere nella propria decisa solitudine la strada per la quale era in quella destinazione
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Premetto di non sentire il fascino della cultura nipponica, avevo già letto però altri testi dell'autrice, e confermo l'amore per la scrittura tagliente della Nothomb e la ricchezza delle immagini che riesce a creare ...mi ha quasi fatto venire voglia di fare un viaggio in Giappone...
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Non mi è piaciuto. Acquistai questo libro in seguito alle bellissime recensioni lette a riguardo e agli argomenti presumibilmente trattati all'interno di esso.
La prima cosa che catturò la mia attenzione, fu leggere che l'autobiografia della Nothomb è come un tuffo nella cultura giapponese, poi della bella storia d'amore tra lei e un giapponese. Vi dirò che questo tuffo io non l'ho minimamente sentito. È normale che, abitando lì, racconti di ciò che le succede in Giappone, ma trovo che invece lo faccia in modo spesso superficiale. Si sofferma ad evidenziare le differenze culturali solo nel momento in cui queste la toccano personalmente, o per dire che lei ama "questo" o "quel" lato del Giappone. Però tutto il resto del libro lo trovo fin troppo incentrato su se stessa, più di quanto lo sia effettivamente sul paese stesso o sul suo compagno. Purtroppo non sono nemmeno riuscita a immedesimarmi nella protagonista, essendo che non ho potuto condividere nessun suo pensiero o scelta che ha fatto e (qui sarà questione di gusti) non ho amato il suo stile di scrittura.
È vero che è un'autobiografia e non un romanzo, ma mi è sembrato un diario in alcuni punti sconclusionato, che tralasciava di parlare di aspetti che sarebbero stati interessanti per dedicarsi invece a discorsi superflui.
Avevo davvero grandi aspettative su questo libro, che non sono state soddisfatte. Se qualcuno, come me, cerca un tuffo nella cultura giapponese, sconsiglio la lettura.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria