Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 6,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Nimodo di [Pizzati, Carlo]
Annuncio applicazione Kindle

Nimodo Formato Kindle

4.7 su 5 stelle 7 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 6,99

Lunghezza: 263 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Una storia d’amore con inseguimento che attraversa tutta l’America Latina, dal Cile a Cuba passando per il Guatemala e il Messico tra banditi, mangiatori di peyote, guerriglieri Farc e zapatisti. E lo scheletro di Che Guevara.
Un giovane corrispondente viene risucchiato in un'avventura ai limiti del credibile - o forse oltre i limiti - dalla bellissima e conturbante Patricia, la Chica de Crystal che vive in una casa fatta di vetro nel centro di Santiago del Cile. Patricia che l'ha catturato sin dal primo sguardo e che non lo lascerà più andare, trascinando il giovane Italo lungo tutto il Sud America, alla ricerca della più sacra fra le reliquie del mondo moderno. E della più inafferrabile fra le passioni, quella che ci lega a ciò che ci sfugge dalle mani, un respiro dopo l’altro.
Numero di caratteri: 431.472

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 767 KB
  • Lunghezza stampa: 263
  • Editore: Feltrinelli Editore (26 novembre 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00R23KGLQ
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle 7 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon:
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
5 stelle
5
4 stelle
2
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 7 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Alla fine, quando si arriva alle ultime pagine di Nimodo, rimane un po' di amarezza. Un romanzo bellissimo ma troppo breve ed è inutile aumentare il font del lettore digitale per aumentarne il piacere. La storia del giovane giornalista Italo parallela a quella di un suo collega dinosauro, il viaggio attraverso il Sudamerica, una storia d'amore che è una lunga danza di corteggiamento, sono un pretesto per raccontare un momento della storia dell'America Latina attraverso ricordi quasi certamente autobiografici dell'autore. Il romanzo ha un effetto collaterale, alla fine si vorrebbe sapere di più e capire cosa è vero e cosa è frutto della fantasia. Carlo Pizzati ha un precedente notevole di racconti “on the road” ma Nimodo, rispetto a “Tecnosciamani”, ha una dimensione storica che attraversa trasversalmente il cuore dell'America latina. Un viaggio che ha una colonna sonora riconoscibile, ma anche la concretezza di rumori, odori, allucinazioni e la storia di vicende umane drammatiche delle quali si sta perdendo inesorabilmente e ingiustamente la memoria. Nimodo è come un diario di bordo appassionante e per questo, alla fine, come tutti i libri che ti fanno godere e soffrire, ti lascia un po' di tristezza. Come quando finisce una storia d'amore bellissima. Appunto.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un itinerario rocambolesco attraverso il Sudamerica, le sue mitologie rivoluzionarie e le sue costanti contraddizioni; una faticosa storia d’amore tra un giornalista italiano e una (quasi) inafferrabile bionda cilena; una riflessione lucida e disincantata, ma non per questo disfattista, sul mestiere e il senso del giornalismo; un oggetto letterario che sfrutta gli strumenti del mainstream e l’atteggiamento dei bestseller per porre quelle domande profonde e urgenti che sono tipiche della migliore letteratura. Potete scegliere da quale cancello entrare nella lettura di “Nimodo”, il secondo romanzo di Carlo Pizzati, che esce per Feltrinelli Zoom, il marchio editoriale digitale della casa editrice milanese. Un libro che sorprende in tanti modi, che a volte lascia perplessi per la velocità irrefrenabile della trama, ma che ha sempre la forza di ricomporre i pezzi, di ridare ordine al turbinio degli eventi, di riflettere sull’atto di scrivere mentre si sta scrivendo e, quindi, di generare una gamma di emozioni che vanno dalla semplice lettura appassionante al ragionamento sul modo in cui le storie si possono vivere e raccontare (oltre che sul modo in cui ci raccontano). Sempre ricordando, come già ci suggerisce il titolo che riprende un modo di dire venato di fatalismo della lingua spagnola, che “quando le cose sono andate irrimediabilmente male e non è più possibile intervenire per cambiarle è più saggio abbandonarsi al ‘ni modo’ che impuntarsi nel ‘can do’”. Anche questa è una delle possibili lezioni (ma “lezione” è un termine che non rende l’idea, bisognerebbe forse dire “informazione”, pensando anche a Martin Amis) del libro di Pizzati.Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Immaginiamoci proiettati in un’incandescente giornata estiva, dopo una lunga camminata sotto il sole di luglio, sudati e disidratati, ci viene offerto un bicchiere d’acqua. Dopo il primo sorso vorremmo fermarci, vorremmo far durare più’ a lungo quel piacere dissetante ma non ci riusciamo, giù tutto fino all’ultima goccia. Credo di non sbagliarmi nel dire che, per natura, ci sia difficile interrompere un intenso piacere. Sono attualmente in viaggio, ho iniziato a leggere Nimodo durante l’attesa in aeroporto, poi in volo, ho proseguito durante l’attesa in transito e ancora in volo. Sono ormai ad un paio d’ore dalla mia destinazione e anche l’ultima goccia e' andata, mi restano le emozioni. Ho consumato il primo sorso a Venezia e l’ultima goccia da qualche parte sopra la China, non riuscendo a fermarmi. Un viaggio nel viaggio di Nimodo. Vorrei scrivere tante cose, ancora in volo, a caldo e piacevolmente appagato dalla lettura, poi penso che le emozioni, soprattutto quelle piacevoli, non vadano spiegate ma semplicemente vissute e possibilmente condivise. Leggetelo, uso e dosi consigliate : eta' adolescenziale, tanto, più’ che potete, anche due volte la settimana, avete una grande opportunità, capire di poter essere soggetti attivi e critici di ciò che accade intorno a voi. Dopo l’adolescenza, verificare di non aver sviluppato intolleranza verso curiosità, avventura e spirito critico! potrebbe nuocere alla vostra ordinata routine. Grazie Carlo Pizzati.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Mi è piaciuto molto. L'ho letto lasciandomi trascinare in una corsa a perdifiato. Difficile infatti resistere al ritmo forsennato da road movie che trasuda da ogni pagina, sostenuto da una scrittura che sa essere agile ma raccogliendo per strada tutti quei semi che il lettore si trova dentro come meditazioni veraci e profonde su ciò che davvero conta nella vita di tutti.
Avventura, quindi, sì, ma anche una riflessione spietata su quanto i sogni strozzino la realtà, su quanto il giornalismo abbia subito l'invenzione che di esso è stata fatta da parte di chi aveva bisogno di sognare avventura e romanticismo restando seduto nel proprio ufficio e nella propria ambizione frustrata.
Una storia forte, di un grande narratore che non ha paura di rischiare e che chiede al lettore di firmare un patto con l'immaginazione per poi procedere tra i sentieri che la mente e il cuore possono aprire nella fitta foresta del caos.
Ma il libro è anche un grande indice puntato su un continente - l'America latina - violentato dall'immaginazione europea: questo sottotesto del libro è avvincente tanto quanto la storia del protagonista e viene fatto emergere attraverso il mondo del giornalismo italiano, reale e insieme metafora di un buio luogo interiore che appartiene a tutti.
Grazie a un atteggiamento verso personaggi e vicende che non costringe mai, con i trucchi del mestiere narrativo, a sentire "quella sensazione lì", ma lascia liberi di stare davanti a ciò che accade, il romanzo risulta essere anche un'analisi lucida e meditata su quei brandelli dell'animo umano che l'America latina rivela a chiunque voglia vederli.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover