Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 4,25
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Paradox di [Spiga, Massimo]
Annuncio applicazione Kindle

Paradox Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 3 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 4,25

Lunghezza: 221 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Roma, oggi. La vita di borgata di Perla, adolescente randagia, si trascina fra le rovine di una famiglia disastrata e una suburra popolata da spacciatori, tossici e criminali di piccolo cabotaggio. L'unica nota di colore in questa periferia cronica e in bianco e nero è il barbone Tao, un mistico che vede cose che la feccia del quartiere non può capire. Per esempio il Cubo, un fenomeno alieno che appare di tanto in tanto nel cielo livido della città. Ma quell'impossibile geometria è l'avanguardia di qualcosa d'altro. Il Cubo deflagra contro la borgata, devastandola, e libera le due entità intrappolate al suo interno: il feroce e inarrestabile Giallo, e D, il Gatto dei Portali. La loro lotta, intrappolata in un loop temporale infinito, è solo la propaggine di una guerra universale fra potenze cosmiche impossibili anche solo da immaginare. Perla, imprigionata nel cronoclisma scatenato dal Cubo, si troverà a combattere per la salvezza della sua famiglia, del suo quartiere e, forse, dell'intero universo... Massimo Spiga, figlio ibrido e pazzo dei fumetti lisergici di Grant Morrison e dei saggi acidpunk di Hakim Bey e di Marco Philopat, disgrega la fantascienza e la ricompone in un mutante narrativo autodivorante, ambientando un delirio burroughsiano in una borgata dei Ragazzi di Vita di Pier Paolo Pasolini!

"Spazia tra viaggi nel tempo, guerriglia urbana e James Joyce" - Carmilla
"Un anarchismo cosmico che abbraccia gli ideali di liberazione quadrimensionalmente" - blog Il Neurone allo Specchio
"Quello che Massimo Spiga propone è un viaggio siderale. Un’esperienza complessa che non si limita a trascinarci nei più reconditi scenari alieni e a contornarli di un disturbante senso del meraviglioso." - Alessio Schreiber, Rotfuchs Ltd publisher

Dalla quarta di copertina

Roma, oggi. La vita di borgata di Perla, adolescente randagia, si trascina fra le rovine di una famiglia disastrata e una suburra popolata da spacciatori, tossici e criminali di piccolo cabotaggio. L'unica nota di colore in questa periferia cronica e in bianco e nero è il barbone Tao – un mistico che vede cose che la feccia del quartiere non può capire. Per esempio il Cubo, un fenomeno alieno che appare di tanto in tanto nel cielo livido della città. Ma quell'impossibile geometria è l'avanguardia di qualcosa d'altro. Il Cubo deflagra contro la borgata, devastandola, e libera le due entità intrappolate al suo interno: il feroce e inarrestabile Giallo, e D, il Gatto dei Portali. La loro lotta, intrappolata in un loop temporale infinito, è solo la propaggine di una guerra universale fra potenze cosmiche impossibili anche solo da immaginare. Perla, imprigionata nel cronoclisma scatenato dal Cubo, si troverà a combattere per la salvezza della sua famiglia, del suo quartiere e, forse, dell'intero universo... Massimo Spiga, figlio ibrido e pazzo dei fumetti lisergici di Grant Morrison e dei saggi acidpunk di Hakim Bey e di Marco Philopat, disgrega la fantascienza e la ricompone in un mutante narrativo autodivorante, ambientando un calibratissimo delirio burroughsiano in una borgata dei Ragazzi di Vita di Pier Paolo Pasolini. Con Paradox, la fantascienza italiana supera limiti che non dovevano essere superati.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 3540 KB
  • Lunghezza stampa: 221
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: Acheron Books (21 novembre 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01MSPJVNM
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle 3 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #107.332 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

4.0 su 5 stelle
5 stelle
0
4 stelle
3
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 3 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
Paradox sembra il figlio ibrido de La trilogia degli Illuminati di Robert Shea e Robert Anton Wilson, la complessità temporale e l'azione di Hyperion di Dan Simmons aggiungendovi una versione distopica de La fine dell'Eternità di Isaac Asimov e la fantascienza satirico mistica di Moebius.

Abbiamo D, un viaggiatore del tempo, discordiano e partigiano che combatte per scardinare una dittatura galattica che si estende retroattivamente a tutte le ere. Creatura umanoide postumana proveniente da un lontanissimo futuro, potenziata dalla tecnologia ed in simbiosi con una IA il cui avatar sembra uscito dritto da un videogioco. Nella sua lotta contro l'avversario che gli sta dando la caccia, il Giallo, si schianta in una zona povera di Roma, incrociando la sua vicenda con la vita della ragazzina Perla e del vagabondo mistico e altermondialista Tao.

Una cosa molto interessante è il modo in cui vengono trattati i viaggi nel tempo. Spessissimo, questo è un tema che tende a far emergere storie e sceneggiature incoerenti, oppure che necessitano di una rigida struttura per poter restare in piedi (vedi La fine dell'Eternità). Nel caso di Paradox, come ci si può immaginare dal titolo, l'autore decide di sporcarsi le mani con i paradossi e l'alterazione della realtà, narrando d'interventi sull'orlo della rottura dei principi di causalità, ma nonostante questo, la storia rimane in piedi, anche per merito della sospensione d'incredulità che riesce a far mantenere fino alla fine del romanzo.

Fin dalle prime pagine ti rendi conto che il tono è decisamente punk, nelle situazioni, nelle idee che esprime e nel linguaggio.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Paradox è un'opera che non ti aspetti. La prima parte procede a cavallo tra un realismo a tinte punk e un surrealismo crepuscolare, che ci si beve agevolmente, perché scritta bene (anche se una vocina di fastidio protesta con un "Dove vuole andare a parare?"). Poi il romanzo semplicemente esplode. Definirla fantascienza sarebbe riduttivo, o forse sarebbe la definizione più pura, se si considera la fantascienza come l'unico genere che può contenere tutti gli altri. Quale che sia l'etichetta, Spiga si dimostra un interprete sicuro dei suoi strumenti, dalla prosa incisiva, e in certe pagine non privo di puro genio. Sconsigliato ai lettori schizzinosi. Decisamente consigliato a tutti gli altri.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Paradox oppone alla realtà decadente (“ogni cosa è tollerabile, tranne questo mondo”) l’esperienza dell’impossibile. Quello che Massimo Spiga propone è un viaggio siderale. Un’esperienza complessa che non si limita a trascinarci nei più reconditi scenari alieni e a contornarli di un disturbante senso del meraviglioso. Attraverso le insidie del mondo e del linguaggio, ci fornisce anche un’analisi attenta sulle viscere buie e umide dell’animo umano catapultando il lettore in paesaggi corrotti che riflettono goffamente le geometrie distorte della mente.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover