EUR 14,00
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita in Italia per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità: solo 1 --ordina subito (ulteriori in arrivo).
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Più pesante dell'aria è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Più pesante dell'aria Copertina flessibile – 31 gen 2016

4.6 su 5 stelle 5 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 14,00
EUR 14,00
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni
click to open popover

Descrizione prodotto

Dalla seconda/terza di copertina

Simone Porceddu è nato a Oristano nel 1983. “Più Pesante dell’aria” è il suo primo romanzo.

Dalla quarta di copertina

Una terribile malattia chiamata “Tocco di Strega” affligge i bambini al termine della guerra tra il Giudicato e le Ali Nere. È un male sconosciuto che si manifesta con una macchia sul corpo e che nel tempo rende pericoloso e uccide chi ne è affetto. Eleonora, una donna del Giudicato, si rifugia con suo figlio Martino e altri cinque bambini in un vecchio stabile in riva al mare. Cerca così di proteggere i piccoli dai soldati che rastrellano le campagne e che hanno ordine di uccidere qualsiasi bambino malato. I giorni passano con difficoltà, Eleonora cerca di fare i conti con un passato che la tormenta e che fino a quel momento le ha impedito di rivelare a Martino di essere sua madre. Un giorno arriva allo stabile Lariano, un ex aviatore: da quel momento le vite di tutti sono destinate a cambiare.

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 136 pagine
  • Editore: 0111edizioni; 1 edizione (31 gennaio 2016)
  • Collana: LaBianca
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8863079498
  • ISBN-13: 978-8863079494
  • Peso di spedizione: 240 g
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (5 recensioni clienti)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

4.6 su 5 stelle
5 stelle
4
4 stelle
0
3 stelle
1
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Scorrevole, accattivante, intrigante.Invoglia alla lettura Leggo e rileggo certe descrizioni e mi chiedo come fa uno scrittore, usare le parole come se usasse un pennello per dipingere ...Un bel romanzo che consiglio a tutti
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Davvero un bell'incontro questo con "Più pesante dell'aria" di Simone Porceddu. Premettendo che trattasi della prima opera che leggo del genere fanta-romance e che, probabilmente per questo motivo, ho riscontrato qualche difficoltà iniziale ad "entrare" nella trama, devo aggiungere che è seguito un abbandono da parte mia alla scrittura travolgente di questo autore: una scrittura estremamente coinvolgente, curata nei minimi dettagli, che "rapisce" letteralmente il lettore e che, a tratti, è pura poesia. Una scrittura matura che fa uscire, senza dubbio, l'autore Simone Porceddu dalle fila di scrittori emergenti. Molto interessante la collocazione della storia in un'epoca passata: siamo nell'estate del 1928. Meravigliose le descrizioni marine e quelle dei personaggi, tutti ben delineati, curati e descritti anche nelle più piccole espressioni. Sono molti i passaggi che ho messo in evidenza, perché mi sono piaciuti veramente tanto. Ne riporto qui uno tra i tanti, che dà un'idea del livello di scrittura (ribadisco, secondo me, molto alto) di questo romanzo: "Qui la notte è un recipiente di silenzi dove il mio pensiero vive. Tendo l'orecchio alla campagna deserta; il vento mi descrive ogni piega del terreno, ogni albero del bosco di eucalipti ...". Veramente un bellissimo lavoro, bravo Simone Porceddu.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Bisogna dire che il titolo e la copertina di questo libro non invitano per niente alla lettura. Il primo sembra il preludio a una lettura noiosa ed evanescente, la seconda ritrae un'immagine che non riesce ad evocare quello che vorrebbe o più probabilmente non evoca niente. Si affrontano i primi capitoli con il residuo di queste sensazioni che resistono per tutto l'inizio della lettura in cui si scoprono personaggi con nomi molto comuni e addirittura simili: Lariano, Mariano, Martino, Michele e la lentezza delle prime immagini porta alla sensazione che si finirà per leggere una storia senza storia basata solo su alcune atmosfere che vorrebbero essere emozionanti e dialoghi che vorrebbero narrare il classico vissuto tragico di una vita italiana fatta di sentimenti, segreti e cose così. Perdonami, Simone, ma questo è quello che sembrava. Poi qualcosa ha iniziato a prendere forma. Il tocco, la colonia, il motivo della presenza di Lariano, il viso dell'interlocutrice a cui viene narrato il tutto, emergono poco alla volta gli elementi dall'ombra e l'attenzione si fa diversa. Innanzitutto ci si accorge della scrittura di questo libro. Tutto è al suo posto, le descrizioni, i dialoghi, la narrazione degli eventi, ogni passaggio ha le giuste parole, non una di più, non una di meno. Cade l'idea del sentimentalismo a cui si credeva di andare incontro perché tutto ciò che si può provare è contenuto in quel giusto numero di parole, non ci sono digressioni né considerazioni a vuoto. I personaggi iniziano a delinearsi, ognuno col suo modo di essere, si intrecciano le vicende di ognuno e finalmente si comprende che storia si sta leggendo.Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il libro appartiene alla categoria di romanzo fantascientifico, in uno scenario post apocalittico, anche se l’anno di riferimento è nel passato, esattamente nel 1928. La lettura, almeno all’ inizio, non è molto scorrevole e accattivante, il ritmo è lento e non ci sono fatti particolarmente degni di nota; tuttavia, nel corso della storia i personaggi prendono pian piano forma e tutto il contesto insieme a loro, grazie anche ad uno stile buono, capace, con poche parole, di esprimere sentimenti, emozioni e scenari. La trama potrebbe essere sviluppata meglio, ma il finale mi è piaciuto ed è poco prevedibile. Nel complesso un libro discreto, ci sono buone potenzialità per questo scrittore esordiente.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Davvero notevole questo libro! Si tratta di una di quelle letture il cui eco è destinato a rimanere dentro e a risuonare per diverso tempo. Di certo, riesce a catturare l'interesse sin dall'incipit e, in seguito, a smuovere una serie tumultuosa di sentimenti.
È una storia distopica, quella raccontata da Simone Porceddu, tuttavia insolitamente ambientata nel passato. Una storia che si concentra tutta in uno spazio temporale piuttosto ristretto: un'estate del 1928. La racconta Lariano Campanelli attraverso continui flashback tratti da un importante avvenimento di otto anni addietro che gli ha indubbiamente segnato la vita. A incoraggiarlo nel proseguo del doloroso percorso, una sempre più attenta e curiosa Luisa, la cui identità rimane segreta sino alla fine. In effetti, sono davvero tante le cose che si scoprono solo a lettura inoltrata, tant'è che, inizialmente, ho avuto qualche difficoltà a unire i fili della trama.
Si parlava di Eleonora che accudiva sei bambini, tra i quali c'era anche Martino, il figlio che non sapeva di esserlo. Si parlava di una passata guerra, tra il Giudicato e le Ali Nere, che aveva lasciato uno strascico pesante: una terribile malattia che molte donne trasmettevano ai figli al momento della nascita e che li poteva trasformare in persone violente e pericolose. Veniva nominata la Scolca, una sorta di corpo di polizia in pattugliamento per rastrellare e sopprimere i bimbi ammalati. Ma qual'era il nesso tra tutto questo? E, soprattutto, cosa poteva legare Lariano, un ex aviatore del Giudicato, a Eleonora, quella triste donna senza più speranza e futuro, ma molto forte e risoluta a regalarne almeno un poco a dei piccoli esseri perseguitati?
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Ricerca articoli simili per categoria