Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

2 Geni, Pirandello e la Legge di [Carlo, Antonio Scotto di]
Annuncio applicazione Kindle

2 Geni, Pirandello e la Legge Formato Kindle

4.5 su 5 stelle 20 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,89

Lunghezza: 139 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

In una società in cui sono quelli capaci di mentire ad andare avanti, in una società strutturata su un sistema che avvantaggia tali furbacchioni, in questa società dove chi critica il sistema spesso ci sguazza anche, la tanto invocata Verità ha veramente qualche potere?
Il giovane Liberto è protagonista di un incidente stradale senza gravi conseguenze, ma lui e il suo amico Giosuè finiscono negli ingranaggi della Giustizia.
Riusciranno i due sempliciotti a districarsi fra gli ambigui grovigli dei Codici?
Dulcis in fundo, un racconto breve sulla ‘tenacia’ dei sognatori: La Parabola del Coglione.

Ci sono inoltre degli estratti degli altri romanzi dell'autore:

Il dio sordo
2 Mogli, 2 Mariti e 1 Lampadario
Cuori Sotto Tiro
Proiettili dal Passato

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 752 KB
  • Lunghezza stampa: 139
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B015USHNUG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.5 su 5 stelle 20 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #118.023 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.5 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Parliamo di Verità, ma non cercandola in teorie filosofiche, grandi personaggi, eventi importanti. E’ quella che incontriamo per strada, nella vita quotidiana: due ragazzi che per una faccenda quasi banale devono avere a che fare con leggi e avvocati.
Ma la realtà è che anche nelle piccolezze si nascondono i paroloni. Il fatto che fanno parte solo del nostro piccolo universo non cambia le parole.
Nel mondo di tutti i giorni possiamo trovare la Disonestà- la raccomandazione, il passare avanti in una fila perché abbiamo un certo amico o, come nel racconto, mettersi d’accordo con l’avvocato o truccare un referto per necessità- e la Verità- come il ragazzo che decide di seguire solo la propria passione o il laureato in giurisprudenza che vuole lavorare solo sulla sincerità-.
Infine c’è la realtà più nuda e cruda: siamo sicuri che sempre la Verità emerga spontaneamente? Che si creda all’ingenuità, alla sincerità, al fatto senza interessi? E di qui il mondo dei compromessi e delle maschere, pirandelliano addirittura, italiano sicuramente: forse la Verità per sembrare vera deve essere truccata? Forse il puro per poter agire deve accettare compromessi?
Chi è più scemo, chi crede nel Vero fino in fondo e rischia, si ritira o fallisce, o chi accetta il compromesso?
Antonio Scotto apre la questione in modo leggero e ironico nel suo racconto nel mondo della giustizia, poi la affronta di nuovo in quello più breve “La parabola dello sprovveduto” (che in realtà non si chiama così ma se non le cambiavo nome, Amazon si rifiutava di pubblicare la recensione), metafora sui sognatori che rimangono attaccati al proprio ideale
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una lettura che si fa apprezzare per la ricchezza del lessico, volta a volta ricercato o più familiare, il notevole approfondimento psicologico dei personaggi, le situazioni in cui ognuno di noi non tarderà a riconoscersi. A chi non è capitato di trovarsi coinvolto in un piccolo incidente? Spesso poi, con l'intervento delle altre persone, le cose invece di appianarsi si complicano e finiscono per sfuggire di mano.
L'autore prende spunto da un banale incidente automobilistico per offrirci un esempio del procedimento giudiziario con tutte le leggi e i cavilli che lo contraddistinguono e che invece di favorire l'accertamento della verità, lo complicano.
La vicenda inizia come una commedia brillante che diverte il lettore, ma poi si evolve in una storia dolce amara, specchio della civiltà odierna dove non c'è spazio per i puri di cuore e gli idealisti. O ci si adegua o si viene stritolati negli ingranaggi del sistema. Riuscirà l'onesto Giosuè a far trionfare comunque la verità?
Assolutamente da leggere il finale!

Alla fine del libro l'autore ha aggiunto anche una breve parabola che spinge a riflettere, come tutta la scrittura di Antonio Scotto, del resto, ma non voglio anticipare nulla di più.
Concludendo, "2 geni, Pirandello e la legge" è un bel romanzo molto originale, sia per la scrittura che per il soggetto, da leggere per conoscere un autore di talento che ha la dote di affascinare e stupire sempre i suoi lettori.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Simonetta il 18 novembre 2015
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un piccolo libro tascabile e comodo per viaggi in autobus. I lettori pendolari apprezzeranno questa qualità :)
A parte l'aspetto fisico del libro, anche la lettura la trovo tascabile, nel senso che non è nulla di troppo lungo e impegnativo è accessibile a tutti ma senza perdere di spessore.
Una storia realistica che allo stesso tempo ha dell'assurdo. Il classico libro che inizi a leggere per curiosità e lo finisci in un attimo, non tanto per il numero di pagine ma proprio per lo stile dell'autore capace di non appesantire la lettura.
Una storia che ti fa ragionare, esiste ancora un posto al mondo dove si possa vivere da uomini corretti con sani principi? Dove la verità vince sulla falsità? Questi i quesiti che nascono, ma rimane tutto in una musica allegra, argomenti seri trattati con simpatia, compresa la parabola finale.
Sdrammatizzare lo considero un atteggiamento adottato solo da persone intelligenti, per riuscire a galleggiare in una vita ricca anche di amarezze con il sorriso ci vuole classe... Che posso dire non manca mai nei libri di Antonio Scotto.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Antonio Scotto ha scritto storie differenti tra loro, mostrando di sapersi destreggiare bene nel suo lavoro. Iniziando da Beethoven, passando per Jenny e altri personaggi, ci ritroviamo in fine davanti alla Legge.
Il libro è strutturato in due storie brevi ma concise, scorrevoli, divertenti e leggere.
Nel primo racconto l'autore ci mostra la realtà attraverso gli occhi di Libe e Giosuè, due ragazzi "ingenui" per il mondo di adesso.
Liberto ha avuto un incidente stradale senza conseguenze serie ma tra una cosa e un'altra si ritrovano in tribunale tra giudice, leggi e avvocati. Tra i truffatori e i corrotti che popolano questo mondo, Liberto e l'amico proveranno a uscire da una causa molto più aggrovigliata di quello che veramente è l'accaduto. Diventeranno addirittura bugiardi pur di far valere la verità – e questo ancora Libe non se lo spiega -.
Semplice, divertente e incredibile (qua entra in gioco il Pirandello nominato nel titolo), l'opera di Antonio Scotto ci mostra due ragazzi semplici e sinceri che ormai si fatica a trovare.
La seconda storia invece, La parabola del C*, ci mostra il lato personale dello scrittore. Non parliamo più dei suoi personaggi ma di lui, di me, di chiunque altro abbia sogni e speranze. Ci mostra come sia tortuosa la strada per raggiungere i propri desideri senza mai arrendersi. Brevemente l'autore ci parla della sua esperienza come scrittore, battendosi il sentiero da solo, senza editori, solo con l'ausilio di noi lettori. E siamo noi, con i nostri pareri ad aiutarlo a spianare questa strada.
E ora, come Antonio ha ringraziato alcune persone, io vorrei ringraziare lui per la bella lettura che mi ha dato e per avermi citata.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover