Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 3,75

Risparmia EUR 7,84 (68%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Poison Fairies - La Guerra della Discarica di [Tarenzi, Luca]
Annuncio applicazione Kindle

Poison Fairies - La Guerra della Discarica Formato Kindle

4.2 su 5 stelle 17 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 3,75

Lunghezza: 224 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

La vita nella discarica è dura, tra il pericolo mortale e onnipresente dei gabbiani, la difficoltà di procacciarsi il cibo e le faide con le altre tribù, come gli spaventosi Boggarts.
Ma Cruna ha deciso che le cose devono cambiare: convince i suoi amici Verderame e Disgelo a rubare la batteria di una macchina, in modo che il suo acido possa fornire energia alla sua gente, visto che l'inverno è alle porte. Come reagirà però il Re Albedo, fratello di Cruna, alla missione non autorizzata? Che cosa sta complottando Waspider, re dei Boggarts? E chi è il misterioso nuovo arrivato, dotato di un Glamour diverso da qualsiasi altro tipo di magia conosciuta?
La Guerra della Discarica è il primo capitolo di una trilogia che descrive la vita delle più feroci creature del mondo: LE FATE!

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1240 KB
  • Lunghezza stampa: 224
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: Acheron Books (13 dicembre 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00R0DPUX2
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.2 su 5 stelle 17 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #90.672 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
“Poison Fairies” è un romanzo “cattivo”. Non aspettatevi le fate Disney, le principessine luminose e svolazzanti che dispensano polveri magiche sull’umanità per renderla felice. Queste fate sono mostruose, velenose e pericolose e non è consigliabile farle arrabbiare. Un’interpretazione nuova di vecchie leggende che dimostra come sia ancora possibile (r)innovare il fantasy anche in Italia. Dopo licantropi e lupari, angeli e demoni e divinità, Luca Tarenzi ci porta in un nuovo mondo, vicino a noi (una discarica, che potrebbe trovarsi fuori da qualunque città italiana) ma al tempo stesso lontano, in un regno fantastico, dove vivono goblin e Slaugh, sirene (in un lago, presumibilmente una pozzanghera d’acqua piovana e scoli di chissà quali rifiuti!) e Boggart, un regno dove si combatte una guerra continua per la sopravvivenza, quasi fosse un regno degli umani, separato da confini, con sentinelle, patti da rispettare e eserciti da organizzare in caso di guerra aperta. Su tutto aleggia una cappa di tensione, una specie di miccia pronta ad esplodere e infatti la sensazione generale è che “La guerra della discarica” sia il prodromo di una vera e propria Grande Guerra che sta per scoppiare, con i pedoni che si stanno posizionando, alcuni consapevolmente, altri meno, in attesa che molte mosse vengano svelate. Un romanzo originale, consigliato a chi vuole evadere dalla routine dei soliti cliché letterari fantastici e immergersi in un mondo nuovo. Con un piccolo avvertimento: la storia non finisce alla fine del libro, che si interrompe in maniera abbastanza brusca, lasciando il lettore a chiedersi se sia stato uno scherzo dei Boggart o se davvero bisogna aspettare il romanzo successivo per scoprire come procedono le avventure di Cruna e degli altri.Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
In un momento in cui non faccio altro che iniziare libri e lasciarli dopo pochi capitoli per la noia... ho finito Poison Faeries in un paio di giorni. Non è solo la curiosa ambientazione, che di per sé è davvero particolare, ma è proprio l'azione concitata e brutale ad avermi costretta a non mollare più la storia. Strano e avvincente, una lettura che corre rapida e senza un attimo di tregua.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
L’idea per questa storia all’autore è venuta vedendo una grande, caotica e mefitica discarica.
L’ha vista, e ha pensato al piccolo popolo che avrebbe potuto vivere lì, adattandosi a quell’ambiente insalubre.

Ed è arrivata Poison Fairies.

L’ambientazione e l’idea sono splendide: ci troviamo in una grandissima discarica, dove vivono svariate tribù di fate. Le fate delle vecchie tradizioni, il piccolo popolo. Creature minuscole che si nascondono agli umani e lottano giorno per giorno per sopravvivere in un ambiente ostile, tra le calamità naturali rappresentate dagli uomini, le minacce degli animali e le guerre con le altre tribù.

I nostri protagonisti sono goblin, e più nello specifico sono Cruna, la lorogiovane principessa e sorella dell’attuale re Albedo, ribelle e indomabile; Verderame, la sua amica orfana col potere della veggenza; e il misterioso Disgelo, altro orfano con sangue di sirena nelle vene, che gli garantisce oscuri poteri che tiene segreti a tutti.
Assieme al leale Stilo i tre progettano di fare un’incursione nel territorio nemico dei Boggarts, acerrimi nemici con cui il re ha siglato una dolorosa tregua concedendogli terre e tributi, per rubare un nuovo rifiuto finito lì da poco, per caso: la batteria di un’automobile. Una potentissima sorgente di veleno, in grado di dare un vantaggio enorme alla tribù che la possieda… anche perché le creature fatate, apprendiamo, vivono di veleni.
Il loro sangue è veleno, che usano contro i nemici e possono modificare con l’esperienza e lo studio. Così come possono ammantarsi di glamour per usare i propri specifici poteri, oltre che per occultarsi dalla vista degli animali e degli umani.
Ulteriori informazioni ›
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Era da moltissimo tempo che desideravo leggere qualcosa di Luca Tarenzi e sono contenta di aver cominciato proprio da questo volume.
Se qualcuno me l'avesse detto appena un mesetto fa, prima di acquistare questo libro o di conoscerne la sinossi, non avrei mai creduto che un libro su delle fate mi sarebbe potuto piacere tanto.
I personaggi sono reali, così come lo sono le loro emozioni. Le loro reazioni sono logiche e coerenti, e questo mi è piaciuto tantissimo. Mi sono piaciute moltissimo anche le metafore utilizzate (una falena del colore del cartone bagnato, e così via...), che sembrano proprio acquistare un particolare pregio poichè tutta la vicenda è ambientata in una sconfinata (almeno agli occhi dei protagonisti) discarica. Quelle metafore, apparentemente povere e non auliche, sono meravigliose proprio perchè rispecchiano la vita di tutti i giorni del piccolo popolo. Durante la lettura, mi ha anche inoltre divertito molto leggere i modi inventati da Tarenzi per la creazione di oggetti usando piccola spazzatura; la tasca imbottita per un sacco a pelo, due rotelle di una sveglia per dei tirapugni, un elastico per un capo di vestiario.
Un libro senza dubbio da leggere, contenuto in una curatissima veste grafica da parte della Acheron Books. Menomale che, giunta a metà lettura, ho deciso di acquistare il seguito su Amazon, e dalla prossima settimana potrò tornare a leggere. Anche se temo che l'attesa risparmiata adesso la dovrò patire prima dell'uscita del terzo volume.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover