EUR 9,29
  • Prezzo precedente: EUR 9,89
  • Risparmi: EUR 0,60 (6%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione GRATUITA per ordini superiori a EUR 29. Maggiori informazioni
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Professione: Reporter è stato aggiunto al tuo carrello
Ne hai uno da vendere? Vendi su Amazon

Professione: Reporter

4.3 su 5 stelle 4 recensioni clienti

Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni

Offerte speciali e promozioni

  • Scopri la promozione 3x15: acquista 3 titoli a scelta tra i DVD e Blu-ray in promozione e pagherai al massimo 15 EUR. Inserisci il codice FILM3X15 al momento del pagamento. Dettagli (Soggetto a termini e condizioni)

Spesso comprati insieme

  • Professione: Reporter
  • +
  • Blow Up
  • +
  • L'Avventura - (Mr Bongo Films) (1960) [DVD] [Edizione: Regno Unito]
Prezzo totale: EUR 37,50
Acquista tutti gli articoli selezionati

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?


Dettagli prodotto

  • Attori: Steven Berkoff, Jack Nicholson, Maria Schneider, Jenny Runacre, James Campbell
  • Regista: Michelangelo Antonioni
  • Formato: DVD, PAL, Schermo panoramico
  • Audio: Italiano (Dolby Digital 1.0), Inglese (Dolby Digital 1.0)
  • Lingua: Italiano, Inglese
  • Sottotitoli: Italiano, Inglese
  • Regione: Regione 2 (Ulteriori informazioni su Formati DVD.)
  • Formato immagine: 1.85:1
  • Numero di dischi: 1
  • Studio: UNIVERSAL PICTURES ITALIA SRL
  • Data versione DVD: 7 giu. 2006
  • Durata: 121 minuti
  • Media recensioni: 4.2 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (4 recensioni clienti)
  • ASIN: B001F4R8H8
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 2.543 in Film e TV (Visualizza i Top 100 nella categoria Film e TV)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Descrizione prodotto

Descrizione prodotto

David Locke, brillante giornalista anglo-americano, viene inviato in Africa per un servizio sulla guerriglia. Mentre si trova in albergo, casualmente scopre il cadavere di un uomo e, invece di denunciare la sua scomparsa, decide di assumerne lidentita'. Sedotto da questa avventura perche' stanco della propria vita, ben presto si accorgera' di essere coinvolto in un gioco piu' grande di lui.

Sinossi

David Locke, brillante giornalista anglo-americano, viene inviato in Africa per un servizio sulla guerriglia. Mentre si trova in albergo, casualmente scopre il cadavere di un uomo e, invece di denunciare la sua scomparsa, decide di assumerne l'identità. Sedotto da questa avventura perchè stanco della propria vita, ben presto si accorgerà di essere coinvolto in un gioco più grande di lui.

Recensioni clienti

4.3 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: DVD Acquisto verificato
Non mi aspettavo fosse un film lento. Per i miei gusti trooooppo lento, abituato a un Jack elettrizzante sempre. In alcuni passi mi ha letteralmente annoiato, ma forse bisognerebbe rivederlo....
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: DVD Acquisto verificato
....It's a Masterpiece! That's it!
Tutto il trittico, lo è. I movies sono tra loro diversissimi eppure...un discorso articolato in tre tempi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Sandro il 22 agosto 2013
Formato: DVD
Flavio dice che professione reporter è un film lento...xkè in altri film il grande Jack è più attivo. Peccato che questo è uno dei più grandi capolavori di Antonioni, il problema sta nel fatto che se uno vede il film xkè "sta" Jack Nicholson è un conto, se lo si vede perchè è girato da Michelangelo Antonioni è un'altro.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: DVD
Il reporter David Locke (Jack Nicholson) viene inviato nel Sahara per intervistare dei guerriglieri. Qui conosce David Robertson. Il quale Robertson muore poi d'infarto. E Locke, scoprendo di assomigliare al defunto, decide di assumerne l'identità. Perché? È da presumere che il reporter non ne possa più della propria vita e colga al volo l'opportunità offertagli dal caso per ricominciare da capo. E pur capendo di aver scelto male (Robertson era immischiato in loschissimi affari) persegue in un cammino destinato a finire nel peggiore dei modi. A conferma di quanto avevano già detto Pirandello ed Herman Hesse: non basta la buona volontà per cambiare destino. Scritto e diretto da Michelangelo Antonioni (1912-2007) nel 1974, "Professione reporter" pone più domande di quante risposte dia e potrebbe risultare un vacuo arzigogolo se la maestria dell'autore non rinviasse ad altre spiegazioni, sottotraccia e alla portata solo dell'intuizione. Questioni grandi, insomma, che attengono al vivere e al morire di tutti. Sontuosa e memorabile la confezione e di lusso i protagonisti: Maria Schneider in una delle sue poche apparizioni sullo schermo e un Nicholson di rara misuratezza. Perché erano anni in cui il cinema italiano si permetteva di ingaggiare la crema attoriale del mondo. Oggi è grasso che cola se si porta a casa una Belen.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le recensioni clienti più utili su Amazon.com (beta)

Amazon.com: 3.9 su 5 stelle 77 recensioni
1.0 su 5 stelle Pass this one by 9 aprile 2017
Di RDILA2013 - Pubblicato su Amazon.com
Acquisto verificato
The French have definitely done much better than this.
What a stupid character following, an idiot with memory loss, being chased by a so called female cutter cop whore.
Absolutely no one to respect in the whole show.
Wow ,...how exciting and mysterious.... ;/
If you want to watch the best French Series ever made, see "Spiral", ....that's perfection!
1.0 su 5 stelle next.......... 19 aprile 2017
Di richard leclerc - Pubblicato su Amazon.com
Acquisto verificato
the first installment had great potential.
unfortunately , every episode after number
one simply became worse. the impossible
coincidences rose to the point where i could no
longer ignore them. if you are looking for elegance ,
nuance , style and grace ; look elsewhere.
3 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione
4.0 su 5 stelle The failed search for meaning 3 gennaio 2013
Di Glenn Richards - Pubblicato su Amazon.com
Formato: DVD Acquisto verificato
This 1975 film exhibits the distinctive style of noted film director Michelangelo Antonioni (1912-2007). Billed as an international romantic thriller, it is actually more of a psychological study. Antonioni's films dealt with the themes of internal emptiness, and search for purpose. As such, they were often slow-moving. To its credit, The Passenger features more of a consistent plot. Jack Nicholson plays a tired, burned-out journalist, disaffected with his career, and hoping for something more meaningful. When presented with an opportunity, he exchanges his identity for that of a dead man, only to become caught up in a sequence of events he cannot control. Temporarily free of his earlier life, he makes no effort to build a new one. Undercut by his own indecisiveness, he is unable to create his own sense of purpose. Confronted with new options and facing very real dangers, he does not rise to the occasion, but remains curiously passive, allowing himself to be swept along by outside forces. The film is visually quite striking, alternately beautiful and stark, maintaining a discrete distance from the central character.
8 di 8 persone hanno trovato utile la seguente recensione
4.0 su 5 stelle "Beautifully hypnotic" 12 settembre 2006
Di Elizabeth J. Brown - Pubblicato su Amazon.com
Acquisto verificato
Michaelangelo Antonioni's 1975 film is dreamlike and mysterious. On one level it is about the literal danger in stealing someone else's identity. That premise alone presents numerous dramatic possibilities, but "The Passenger" goes much further, to become a haunting meditation on rootlessness and ennui. It examines the paradox of seemingly endless freedom gradually becoming a prison with only one means of escape.

David Locke (Jack Nicholson, in one of his greatest performances), is a photojournalist working in North Africa. Out of nothing more than boredom, apparently, he steals the identity of a dead man, the only other guest in his hotel. The man, known only as Mr. Robertson, is barely known to Locke. They have had one conversation, and Robertson has said little more than that he is a businessman who travels all over the world and has no family.

Once Locke becomes Robertson, he begins meeting the appointments in Robertson's datebook. It becomes his own personal Michelin guide and sends him all over Europe to gorgeous locations, filmed to their greatest advantage by Luciano Tovoli. In Munich, Locke learns that he is an arms dealer. But, as Jack Nicholson notes in his wry commentary on the DVD, "at least he knows he's selling to the rebels."

Locke keeps all the appointments in the datebook, but the people he is supposed to meet abruptly stop showing up. He is mystified, confused, bewildered. There is trouble and fear in the silence that seems to meet him everywhere. Along the way he meets a young student, "The Girl," played enigmatically by Maria Schneider. She speaks in epigrams, is intrigued by Locke and views the life he has adopted as something of a game.

If we're not who we know ourselves to be, who are we? This is the question Antonioni repeatedly raises, and wisely never answers. One more than one occasion, Locke asks the girl, "what the ---- are you doing here with me?" Her first response is the most telling: "which 'me'?" Repeatedly he pushes her away, whether to protect her from himself, his alter ego or those who might be after either one of them, we can't say. But she remains cleverly steadfast.

There is very little dialogue and not a great deal of action. But the feeling of menace and dread grows more powerful with each reel. And the payoff -- and it's a big one -- comes in the final seven minutes, with a single shot that is justifiably famous. It neatly ties up all the loose ends, although you may not realize it on first viewing. There are technical questions about how this shot was accomplished which the DVD commentaries answer. As with many scenes in many Antonioni movies, the final shot of "The Passenger" appears to say nothing while saying everything. It's just remarkable. No other word will do.

I did not find screenwriter Mark Peploe's commentary to be particulary interesting. He talks too fast, he backtracks, he gets ahead of himself. He has a female friend with him who had no involvement in the film; she doesn't get the chance to say much and when she raises (good) questions, Peploe fails to answer them. I did not finish listening.

Jack Nicholson's commentary -- which I believe he says is the first he's ever done for a DVD -- is quite good. He has owned the rights to "The Passenger" for many years, and it was his choice to re-release it to theatres in late 2005, and then to release it on DVD. Nicholson takes a great deal of pride in having worked with Antonioni. (He remains the highest-caliber actor to have done so.) Jack sounds like he has one foot in the grave and the other on a banana peel, but listen to the words. He's not intrusive, he chooses his words carefully, and he displays great intelligence and sly wit. It is he who says "The Passenger" is "beautifully hypnotic", and he is correct.
1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
4.0 su 5 stelle Watching The Passenger 20 febbraio 2015
Di Pierre Taminiaux - Pubblicato su Amazon.com
Formato: DVD Acquisto verificato
Identity theft turned into an existential journey. Antonioni's brilliant cinematography is again in evidence, here, although the plot seems somehow a bit contrived and the political background rather sketchy. Great acting and wonderful pictures of Barcelona and Andalusia. The final sequence is truly haunting.


Ricerca articoli simili per categoria